Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare il salmone? Pro e contro di questo alimento

Il cane può mangiare il salmone? Pro e contro di questo alimento

Fido, si sa, è onnivoro, e dunque anche il pesce può far parte della sua dieta. Ma il cane può mangiare il salmone? Scopriamolo insieme.

Il cane può mangiare il salmone?
(Foto Adobe Stock)

Quando si ha a casa un cane, occorrerebbe un piccolo vademecum sull’alimentazione da portare sempre con sé. Spesso, prima di fargli assaggiare un boccone, siamo assaliti da mille dubbi; ciò che gli stiamo dando è salutare o no per il suo organismo? In questo articolo vedremo se il cane può mangiare il salmone, valutando i pro ed i contro derivanti dal consumo di questo alimento.

La dieta di Fido

Come noto, il cane è un animale onnivoro. Ma anche se può mangiare vari categorie di alimenti, non vuol dire che possa cibarsi proprio di tutto.

Il cane può mangiare frutta secca? (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

Si pensi alla frutta: si tratta di un ottimo spuntino, per placare la fame del cane in attesa del pasto principale, evitando che vi giunga eccessivamente affamato, ingurgitando tutto di fretta con i problemi che ne derivano; d’estate può essere un ottimo metodo per rinfrescarlo.

Ma vi sono anche dei frutti proibiti, tossici per il suo organismo, come ad esempio l’uva. Indubbiamente nella dieta di Fido può, anzi, deve essere inserito anche il pesce; ma questo non si traduce in un automatico lasciapassare per ogni alimento compreso nella categoria.

Potrebbe interessarti anche: Dare il pesce al cane: perché non dovrebbe mancare nella dieta di Fido

Salmone sì, salmone no

Il cane può mangiare il salmone?

salmone
(Foto Pixabay)

La risposta è assolutamente positiva. Sono innumerevoli i benefici per Fido correlati al consumo di questo pesce. L’alimento infatti è ricco di Omega-3, un vero e proprio toccasana per la salute del pelo, della pelle, delle articolazioni, del cuore; insomma, quasi una panacea per tutti i mali.

Il salmone ha anche un apporto nutrizionale molto importante, essendo ricco altresì di proteine, e contribuisce a rafforzare il sistema immunitario del cane. Non vi sono particolari controindicazioni legate al consumo dell’alimento, purché venga servito correttamente e nelle dosi giuste.

Il cane, per quanto onnivoro, ha bisogno di una dieta basata prevalentemente sulla carne; allo stesso tempo, un quarto della sua alimentazione deve essere costituita da cibi vegetali (frutta, verdura, cereali). Rispettati tali limiti, potremo servire liberamente il salmone al cane.

Potrebbe interessarti anche: Vitamina B12 per il cane: perché è fondamentale per Fido e in quali alimenti si trova

Come servire il salmone al cane

Vi sono alcune regole guida da seguire affinché il cane possa mangiare il salmone in piena sicurezza, senza alcun pericolo per il suo organismo:

olio di pesce nel salmone
(Foto iStock)
  • Il cibo va cotto: è molto importante servire a Fido il salmone cotto. Il pesce, crudo, può contenere batteri e parassiti (come la salmonella, ad esempio), e questo può cagionare gravi conseguenze al cane, perfino la morte;
  • Pulire il pesce: il salmone va servito libero dalla lisca per evitare il rischio di soffocamento nel cane; da questo punto di vista il pesce in scatola rappresenta una garanzia, ma va evitato per i motivi che vedremo successivamente. Dunque, non resta che munirsi di pazienza e pulire il salmone;
  • No a condimenti: evitate i condimenti eccessivi, che non sono affatto salutari per Fido. Per lo stesso motivo, va evitato il salmone affumicato, troppo ricco di sale;
  • No alla pelle: evitiamo di servire al cane anche la pelle del pesce, eccessivamente grassa;
  • No al cibo in scatola: non si tratta di un divieto assoluto. Se il salmone è confezionato solo con l’acqua, può essere dato in pasto al cane. Tuttavia è sempre meglio prediligere quello naturale; di solito è confezionato con oli non salutari per il suo organismo;
  • Dal veterinario: se il cane si sente male dopo aver mangiato il salmone, non esitiamo a contattare il nostro veterinario di fiducia. Oltre ai rischi precedentemente descritti, Fido potrebbe essere anche allergico al pesce.

Antonio Scaramozza