Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare i semi di canapa? La riposta degli esperti

Il cane può mangiare i semi di canapa? La riposta degli esperti

Ti è mai capitato di chiederti se il cane può mangiare i semi di canapa? Rispondiamo insieme a questa domanda analizzando pro e contro.

cane semi canapa
(Foto Adobe Stock)

Grazie ai suoi nutrienti, la canapa è considerata un supercibo non solo per gli esseri umani, ma anche per i nostri amici a quattro zampe. Essa, infatti, detiene numerose proprietà benefiche per Fido: vediamo come e perché dare i semi di canapa al cane.

Semi di canapa al cane: i benefici per la sua salute

Non solo il cane può mangiare il semi di canapa, ma si tratta anche di alimenti molto salutari per il suo organismo.

La canapa è una pianta antichissima e molto versatile, risalente al XXVIII secolo e impiegata per numerosi scopi, tra cui quello alimentare.

I suoi semi sono ricchi di acido gamma linoleico (GLA), un acido omega-6 essenziale, che Fido non è in grado di produrre da sé e deve assumere attraverso il cibo.

Perché inserire questo alimento nella dieta del proprio amico a quattro zampe? Ecco una lista dei benefici dei semi di canapa:

  • Combattono la nausea, riducendone i sintomi e attenuando il dolore;
  • Contrastano l’infiammazione cronica. Per questo sono nutrienti ideali da inserire nella dieta di pelosetti che soffrono di problemi di salute come patologie ai reni, malattie epatiche e artrite;
  • Aiutano a mantenere il peso forma, aumentando il meccanismo di combustione dei grassi e incrementando il livello di energia del cane, rendendolo vispo e attivo;
  • Mitigano l’ansia, come è stato dimostrato da numerosi studi. Anche i nostri pelosetti, infatti, possono soffrire di problemi comportamentali come fobie, ansie e paure. Secondo le ricerche, la canapa ridurrebbe queste spiacevoli sensazioni del cane, aumentando temporaneamente i livelli della serotonina nel cervello, anche nota come ormone della felicità.

Potrebbe interessarti anche: Pollo crudo al cane sì o no: se può mangiarlo e quali rischi corre

Rischi, controindicazioni e quantità consigliate

Naturalmente, come per ogni altro alimento, è fondamentale non superare una certa quantità di somministrazione, per evitare la comparsa di effetti collaterali.

cane può mangiare cibi fritti
(Foto Freepik)

Prima di esaminare le dosi consigliate, tuttavia, è bene specificare che i semi di canapa destinati al cane non contengono THC, ovvero la sostanza responsabile dell’effetto stupefacente della cannabis.

La quantità ideale per Fido è pari a 2 cucchiaini per 450 grammi di carni magre. Se sei alla ricerca di idee creative su come somministrare i semi di canapa a Fido, prova con gustosi snack, biscotti e crocchette per cani fatte in casa.

Oltre a somministrare i semi di questa pianta al tuo amico a quattro zampe, potrai avvalerti dell’olio ricavato dalla spremitura di questi ultimi.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare semi di girasole? Pro e contro di questo alimento

Gli effetti benefici sono i medesimi, e potrai impiegarlo per arricchire e variare le preparazioni per il tuo cane. In ogni caso, qualora tu decida di usarlo, dovrai adottare le seguenti accortezze:

  • Non utilizzare i semi e l’olio di canapa alle ricette a base di pollame. In questo caso, sarebbe preferibile dare al cane l’olio di semi di lino.
  • Non riscaldare l’olio di canapa, poiché il calore rischia di farlo ossidare durante la cottura, rendendolo rancido. Aggiungilo una volta che i cibi si saranno raffreddati.

Laura Bellucci