Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare semi di girasole? Pro e contro di questo...

Il cane può mangiare semi di girasole? Pro e contro di questo alimento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23
CONDIVIDI

Non sempre sappiamo quali sono gli alimenti che Fido può gustare senza pericolo. Ad esempio, il cane può mangiare semi di girasole? Scopriamolo insieme!

Il cane può mangiare semi di girasole? (Foto Adobe Stock)
Il cane può mangiare semi di girasole? (Foto Adobe Stock)

Gli occhioni dolci dei cani sono irresistibili, specie quando ci implorano di dar loro un po’ del cibo che stiamo mangiando. Anzi, a dirla tutta spesso ci sentiamo in colpa, e magari cediamo e diamo al cane quanto chiesto, senza pensare se gli possa fare male. Sai se i cani possono mangiare semi di girasole? Ecco la risposta!

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare il tonno? Benefici e rischi per i nostri amici pelosi

Attenzione al cibo che diamo a Fido

Quando condividiamo il cibo con Fido (Foto Pixabay)
Quando condividiamo il cibo con Fido (Foto Pixabay)

La prudenza non è mai troppa quando si tratta di alimentazione dei nostri animali domestici. Uno dei momenti più a rischio può essere proprio quello dello spuntino, che sostanzialmente è improvvisato e spesso di tratta di alimenti che condividiamo con il cane.

Possiamo farlo? Certamente, purché si tratti di cibi che i cani possono mangiare senza pericolo per la loro salute, e nella quantità giusta.

Le proprietà dei semi di girasole

Un girasole (Foto Pixabay)
Un girasole (Foto Pixabay)

Il girasole è una delle piante più iconiche di sempre, bellissima da vedere, da odorare, e fonte di ispirazione di artisti, su tutti i pittori. Ma è anche una pianta dalla mille qualità, e dalla quale si produce olio, che in passato era utilizzato anche in campo medico.

I semi di girasole forniscono in abbondanza proteine vegetali e minerali allo stesso tempo; in particolare per quanto riguarda i secondi basta pensare che contengono fosforo, rame, sodio, ferro, calcio, potassio e magnesio. Insomma, un alimento davvero ricco.

Semi di girasole sì o no

Il cane può mangiare semi di girasole? (Foto Pixabay)
Il cane può mangiare semi di girasole? (Foto Pixabay)

I semi di girasole fanno male al cane? Assolutamente no, anzi. Partiamo dal presupposto che il cane è un animale onnivoro. E’ pur vero che la sua dieta deve essere costituita da carne per la parte maggiore, ma c’è molto spazio anche per altri alimenti, semi di girasole compresi.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare sushi? I rischi e benefici di questi cibo esotico

I vantaggi

cane perde pelo a chiazze
Cane con problemi di perdita di pelo a chiazze (Foto Flickr)

Il consumo regolare e non esagerato di semi di girasole induce numerosi vantaggi nel corpo di Fido, che migliorano la qualità della sua vita e svolgono un’importante attività di prevenzione, che apprezzerete soprattutto quando vi ritroverete a prendervi cura di un cane diventato anziano. Vediamone insieme qualcuno:

  • Pelo lucido: non si tratta solo di un beneficio di natura estetica, anzi. Un pelo lucido è semplicemente il sintomo esteriore di un buon stato di salute della pelle del cane, e un consumo regolare di semi di girasole aiuta nell’obiettivo. Previene e aiuta nella cura della dermatite atopica del cane, e guarisce le lesioni cutanee;
  • Malattie cardiovascolari nel gatto: i semi di girasole hanno importanti proprietà antiossidanti, che prevengono la comparsa di malattie cardiache nel cane;
  • Benefici per il pancreas: un consumo regolare di semi di girasole migliorano l’attività del pancreas e della milza.

Controindicazioni

Cane in temperature alte
Cane in estate (Foto unsplash)

In verità non ci sono particolari controindicazioni per i cani nel consumo di semi di girasole. E’ importante non esagerare e non superare certi limiti, dettati dal buon senso e dalla moderazione. Ma si tratta di un alimento che presenta numerosi benefici e che può far parte della dieta di un cane in salute.

Ovviamente è sempre consigliata una visita generale dal veterinario, anche per accertarvi di eventuali allergie di cui soffre il cane.

Antonio Scaramozza