Home Cani Salute dei Cani Malattie cardiache del cane: i 6 segnali che da tenere sotto controllo

Malattie cardiache del cane: i 6 segnali che da tenere sotto controllo

CONDIVIDI

Le patologie cardiache mostrano dei segnali ben precisi nei cani: ecco quali sono i sintomi di malattie cardiache del cane che è fondamentale saper riconoscere.

malattie cardiache nel cane
Fonte: iStock Photo

Proprio come accade per le persone, anche i cani possono soffrire di problemi e malattie di natura cardiaca e se hai scelto di adottare un amico a quattro zampe è fondamentale che tu sappia riconoscerli, in modo da poter portare il cane dal veterinario prima possibile per ottenere una diagnosi e una cura efficace.

In questo articolo, elenchiamo i 6 segnali che possono indicare la presenza di malattie cardiache nel cane e quali possono essere le cause più frequenti dei problemi al cuore nei nostri amici a quattro zampe.

Malattie cardiache nel cane: sintomi e cause

spese veterinarie gratis
Cane dal veterinario

Come funziona il cuore del cane?

Il cuore è l’organo che pompa il sangue ossigenato nell’aorta, da cui poi raggiungerà tutti i muscoli e gli organi. Il sangue ossigenato passa dal ventricolo sinistro, mentre torna al cuore attraverso il ventricolo destro per poi raggiungere i polmoni. Una volta nei polmoni, il sangue viene nuovamente ossigenato e passa nuovamente al cuore dall’atrio verso il ventricolo sinistro e così via.

Segnali di patologie cardiache nei cani

1. Respirazione faticosa > detta anche dispnea, è uno dei segnali che possono indicare una patologia cardiaca o polmonare nel cane. In generale, la frequenza respiratoria normale del cane a riposo non dovrebbe superare i 30 atti al minuto. A volte il cane respira affannosamente semplicemente per il caldo, ma se abbiamo dei dubbi o se capita spesso è fondamentale portare il cane dal veterinario.

2. Tosse > la tosse è uno dei sintomi più importanti per valutare la presenza di problemi di salute nel cane, e seppur raramente può indicare la presenza di problemi di natura cardiaca nell’animale.

3. Affaticamento > se il cane si affatica facilmente e notate alcune difficoltà nel fare le scale o quando lo portate fuori a spasso, è un segnale da non sottovalutare assolutamente. Potrebbe indicare una riduzione della portata cardiaca e quindi una minore ossigenazione dei tessuti.

vet

4. Sincope > si tratta di una perdita transitoria dello stato di coscienza del cane, che cade a terra per pochi secondi a causa di una transitoria carenza di sangue al cervello. Se si verifica una sincope è fondamentale non provare a far rialzare il cane e chiamare immediatamente il veterinario.

5. Addome disteso > la distensione addominale è causata da una raccolta di liquido nella cavità addominale (ascite), solitamente conseguenza di gravi patologie cardiache.

6. Cianosi > se le mucose o la cute del cane assumono una colorazione bluastra, è un probabile segnale di problemi al cuore. Per appurarlo, basta sollevare le labbra del cane e osservare se il colore è rosa brillante o se ci sono colorazioni tendenti al blu.

Malattie cardiache nel cane, possibili cause

Ci sono cause congenite ed ereditarie che determinano nel cane malattie di natura cardiaca, mentre altre cause possono essere acquisite per via dell’età o di alcune abitudini e comportamenti poco salutari.

Tra le motivazioni scatenanti di problemi al cuore nel cane ci può essere una dieta sbagliata: ad esempio, se si assume troppo sodio (affatica sia il cuore che i reni), se c’è uno scorretto apporto di calcio e potassio dovuto all’assunzione di proteine scadenti oppure uno scarso consumo di acqua.

Potrebbe interessarti anche >>> Alimentazione del cane in estate: ecco cosa dagli da mangiare e cosa evitare

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI