Home Cani Il cane è aggressivo verso altri cani: perchè lo fa, come intervenire

Il cane è aggressivo verso altri cani: perchè lo fa, come intervenire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:43
CONDIVIDI

Il tuo cane è aggressivo verso i suoi simili? Non riesci a capire come controllarlo e risolvere questo problema? Possiamo aiutarti.

cane aggressivo contro altri cani
(Foto Pixabay)

Se il nostro cane si comporta in modo aggressivo verso gli altri cani (e le persone), ringhia e si lancia verso di loro, la nostra preoccupazione può essere grande e giusta. Ma per fortuna, c’è una soluzione per questo problema.

Il cane è aggressivo

Il nostro cane è tranquillo in casa, è un vero piacere stare insieme. Ma appena esce all’esterno, e incontra altri cani o persone, il suo comportamento cambia del tutto.

come evitare che morda
(Foto Adobe Stock)

Il suo atteggiamento diventa aggressivo, è disobbediente, tira il guinzaglio, e si lancia verso gli altri cani mentre abbaia contro di loro in modo davvero preoccupante.

Questo può essere il segno di un problema serio. Di solito un cane vede un suo simile come un “nemico”, e diventa aggressivo verso di lui/lei per l’istinto di proteggere il suo territorio o branco.

Il padrone di un cane aggressivo diventa ovviamente molto nervoso durante questi episodi, e magari evita anche di andare dove ci sono altri cani, per evitare lo scontro.

Ma lo stato di aggressività del nostro cane ha dei motivi che dobbiamo identificare, per riuscire a risolvere il problema e rendere il nostro pelosetto tranquillo.

Scoprire le ragioni dell’aggressività

Per prima cosa, la soluzione di un problema comportamentale come questo passa dall’identificazione delle cause che lo scatenano. Perché il cane si comporta così?

Cane aggressivo
(Foto Pixabay)

Osserviamo il nostro amico a quattro zampe, quando reagisce in modo aggressivo. Quando sta ringhiando e mostra i denti, potrebbe aver paura che gli portino via le sue cose, o magari vuole proteggerci.

Le cause possibili sono varie:

  • Problemi di stress: il cane sente un pericolo, e lo stress lo prepara ad agire, scappando o combattendo. Questa reazione è normale, e noi padroni dobbiamo accettarla finché non porta a problemi comportamentali.
  • Mancanza di stimoli: se il cane non ha modo di usare le sue capacità può essere portato a reagire in modo eccessivo o aggressivo.
  • Iperattività: se il nostro cane non sente che le sue energie vengono sfruttate appieno, può soddisfare questo bisogno in modo eccessivo, arrivando a comportamenti aggressivi.
  • Paura: i cani provano paura, ed è un’emozione che può innescare un comportamento aggressivo. Dobbiamo fare attenzioni ai segnali che il nostro cane ci trasmette mentre interagisce con gli altri. Se sappiamo interpretarli, eviteremo momenti di contrasto.
  • Mancanza di socializzazione: se Fido non è abituato a confrontarsi con i suoi simili, può averne paura e non sentirsi protetto, perché per lui/lei si tratta di uno sconosciuto che si avvicina al suo branco.
  • Malattie: se il nostro cane sta male e prova dolore, può sentirsi irritato ed essere portato a comportamenti aggressivi verso altri cani e persone.

Come intervenire

Quindi, una volta stabilite le cause dietro un comportamento aggressivo del nostro cane, cosa dobbiamo fare per risolvere il problema?

Addestrare il cane a socializzare
(Foto Unsplash)

Per prima cosa, bisogna che teniamo a mente che un problema di aggressività nel comportamento del nostro cane può essere risolto, ma con un lavoro serio.

Affidiamoci anche ad un professionista, magari, che potrà lavorare con il nostro cane per addestrarlo correttamente. Nel frattempo, ecco cosa possiamo fare noi anche da soli:

  • Quando portiamo il cane a passeggio, portiamolo/a al guinzaglio e al nostro fianco. Se pensiamo possa anche mordere, meglio usare la museruola.
  • Evitiamo i luoghi e gli orari troppo affollati per la nostra passeggiata. Un momento di relax può aiutare sia noi che Fido.
  • Giochiamo con il nostro pelosetto: si tratta di uno stimolo positivo che ci rilasserà entrambi.
  • Lasciamo che annusi in giro, così che possa conoscere l’ambiente in cui si trova e potrà calmarsi.
  • Se inizia a minacciare gli altri cani, teniamolo saldamente e continuiamo a camminare come se non stesse succedendo nulla.
  • Mai premiare il cane per un comportamento negativo.
  • Cerchiamo di identificare il tipo di aggressività: un atteggiamento di difesa non è lo stesso che uno di offesa.

Potrebbe interessarti anche: Disturbi comportamentali: rieducare un cane aggressivo

E se non funziona?

Se non riusciamo a risolvere il problema, l’unico modo è contattare un addestratore per cani.

cane addestrato
(Foto Adobe Stock)

Nei casi più complessi, i suggerimenti visti finora potrebbero non funzionare, e l’aggressività del nostro cane addirittura aumentare. A quel punto, dobbiamo chiedere aiuto a un professionista.

Un addestratore per cani potrà usare dei metodi specifici di desensibilizzazione e controcondizionamento dei fattori che scatenano questo comportamento.

E lo aiuterà anche a lavorare meglio, e ad aumentare il legame che ha con noi. Quello che serve è dimostrare fiducia in sé stessi, coerenza e tanta positività.

Per questo, quando bisogna intervenire su comportamenti così estremi si parte con esercizi di obbedienza. Il cane impara delle istruzioni di base (richiamo, sedersi, alzarsi, fare qualcosa).

Una volta che ha interiorizzato tutto questo, l’addestratore ricreerà le situazioni in cui Fido reagirebbe in modo aggressivo, per insegnargli a comportarsi in modo diverso.

In tutto questo processo è fondamentale utilizzare in modo molto più forte del solito il rinforzo positivo. I premi (anche più frequenti) possono reindirizzare un comportamento.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane attacca i bambini? Non sempre è colpa di Fido

F. B.