Home Cani Perché il cane caccia le lucertole: la spiegazione degli esperti

Perché il cane caccia le lucertole: la spiegazione degli esperti

Qual è il motivo per cui il cane caccia le lucertole? Scopriamo insieme  quali sono i rischi del suo comportamento e come farlo smettere.

cane caccia lucertole
(Foto Adobe Stock)

Il tuo cane dà la caccia alle lucertole, e vuoi scoprire perché lo fa e come farlo smettere? Tieni in considerazione che non si tratta solo di un comportamento che mette a repentaglio la vita del povero rettile. Se, infatti, Fido tende a mangiare le lucertole dopo aver dato loro la caccia, potrebbe andare incontro a dei problemi di salute: vediamo tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Perché il cane caccia le lucertole?

Si tratta di un comportamento decisamente comune; per questo, almeno una volta nella vita a tutti coloro che godono della compagnia di un pelosetto, sarà capitato di chiedersi: “Perché il cane dà la caccia alle lucertole?”.


In realtà, la risposta è semplice. Infatti, sebbene tendenzialmente siamo portati a considerare esclusivamente i felini domestici come abili cacciatori, anche Fido è caratterizzato da un forte istinto predatorio.

Ciò lo spinge ad inseguire e catturare tutto ciò che è in grado di muoversi e – comprensibilmente – di scappare da lui. Sebbene, dunque, sia piuttosto comune che il cane dia la caccia alle lucertole, sarebbe preferibile inibire tale comportamento.

Infatti, non solo può causare la morte di questi piccoli rettili, ma anche alcuni problemi di salute nel nostro quattro zampe.

Inoltre, se Fido si dedica in maniera estremamente ripetitiva a tale attività, trascorrendo intere giornate in questo modo, fai attenzione: potrebbe trattarsi di un campanello d’allarme che segnala la presenza di un disturbo ossessivo-compulsivo nel cane.

Potrebbe interessarti anche: Il cane rincorre tutto: come gestire il suo istinto predatorio in pochi passi

Il cane mangia le lucertole: è pericoloso?

Dopo aver dato la caccia alle lucertole, il cane le mangia? Vediamo le possibili conseguenze nocive di questo suo comportamento.

cane corre
(Foto Adobe Stock)

Sebbene questi piccoli rettili non risultino velenosi per Fido, la loro ingestione potrebbe essere dannosa lo stesso. All’interno del corpo delle lucertole, infatti, possono essere presenti dei parassiti del fegato noti come Fasciola hepatica.

Qualora l’animale sia infetto, dopo 8 settimane dall’ingerimento il cane presenterà i seguenti sintomi:

Inoltre, le lucertole potrebbero rappresentare anche un veicolo di salmonella, trasmettendola a Fido e mettendo così a repentaglio la sua vita. Insomma, decisamente meglio evitare, preferendo che il proprio quattro zampe ingerisca degli “spuntini” più sani.

Potrebbe interessarti anche: 5 cattive abitudini del cane: ecco spiegazione e rimedi

Come limitare l’istinto predatorio di Fido

Vorresti impedire al cane di dare la caccia alle lucertole, ma non sai come fare? Vediamo insieme le strategie da mettere in pratica.

Il cane si arrabbia se corri
(Foto Pixabay)

Prima di tutto, è importante precisare che riuscire a limitare l’istinto predatorio del proprio quattro zampe è difficile tanto quanto la gioia che Fido ricava dedicandosi a questa attività.

Per tale ragione, la razza del proprio pelosetto incide in maniera determinante sull’eventuale successo del training anti-caccia. Gli step a cui dedicarsi sono cinque:

  • Insegnare al cane ad obbedire ai comandi di base, possibilmente sin da cucciolo e avvalendosi del rinforzo positivo per favorire l’apprendimento;
  • Sottoporre Fido ad esercizi di attenzione, poiché durante la caccia i quattro zampe tendono a dimenticare l’addestramento ricevuto. Pe questo, è importante allenare il cane a rispondere ai comandi anche in situazioni distraenti;
  • Veicolare l’istinto di caccia del cane verso attività a cui dedicarsi insieme, che possano rinforzare il proprio legame, come l’agility e altri sport da fare con Fido;
  • Controllare tutti gli impulsi di Fido, facendo in modo che il proprio quattro zampe sappia mantenere l’autocontrollo, senza cedere alla tentazione.

Laura Bellucci