Home Cani Il cane scodinzola: come interpretarlo

Il cane scodinzola: come interpretarlo

CONDIVIDI

Il cane muove la coda: ma perché e quando scodinzola? E’ semplicemente felice di vederci o c’è qualcosa in più? Ecco cosa vuol dirci il cane quando muove la sua coda

Cane che muove la coda: cosa vuole dirci?

Il cane ha un modo di esprimersi simpatico e originale: ma bisogna saper interpretare i segnali che ci rimanda. Tra questi il movimento della coda è il più significativo. E’ uno dei suoi principali tratti distintivi, spesso oggetto di studio degli esperti. Gli etologi, studiosi del comportamento animale, si fronteggiano su diverse posizioni riguardo i movimenti della coda del cane e su come interpretare le varie espressioni dei suoi stati d’animo. Molto utile sarà guardare il cane nel complesso e non soffermarsi solo sulla sua appendice: la coda infatti è la parte finale della colonna vertebrale. Mai tagliare la coda al cane: è un atto di mutilazione.

Secondo la rivista del prof. Vallortigara dell’Università di Trieste e Angelo Quaranta e Marcello Siniscalchi, il cane muove la coda a destra o a sinistra in base a sentimenti ben precisi. Se la muove a destra è felice, ha fiducia e si sente al sicuro con l’umano che lo accompagna. Quando invece la inclina a sinistra esprime diffidenza e in generale è un atteggiamento negativo.

La coda è in grado di esprimere felicità, ma anche ansia e talvolta può precedere un attacco. Come capire cosa ci sta comunicando il nostro cane? Badiamo alle tre caratteristiche fondamentali della coda: velocità del movimento, moto e disegni che crea nello spazio.

Lo scodinzolio non è sempre indice di euforia: è probabile che muovendo la coda il cane possa esprimere insofferenza verso un umano, un suo simile o una situazione che gli provoca disagio. Ecco una breve serie di indicazioni su come ‘leggere’ la coda.

LEGGI ANCHE: A cosa serve la coda del cane: funzioni e patologie

Posizioni e movimenti della coda: cosa significano

Coda che si muove da un lato all’altro: il cane è comprensibilmente felice di vederci. E’ eccitato all’idea di cosa lo aspetta: pappa, giochi e tante coccole. Sente che è finalmente arrivato per noi il momento di stare un pò con lui. Inoltre se crea dei cerchi con la coda, fa saltelli e muove confusamente le zampe anteriori vuole giocare.

Tesa in orizzontale e testa bassa: quando la coda forma una linea orizzontale rispetto al resto del corpo del nostro cane e la sua testa è rigida è espressione di uno stato di nervosismo. Il cane è sottoposto ad uno stress emotivo e tensione, ‘sta in campana’.

Tra le gambe: come indica la stessa espressione, la posizione della coda tra le gambe esprime un sentimento di paura e sottomissione nei confronti del padrone. Spesso si accompagna ad orecchie basse. Non si tratta, come erroneamente si può credere, della manifestazione di un senso di colpa. Il cane vive di presente e non sa di aver sbagliato per un’azione commessa precedentemente.

Bassa che scodinzola lentamente: esprime calma e relax. Il nostro Fido si sta godendo una situazione o un momento. E’ perfettamente a suo agio e non vive la frenesia dell’euforia o la rabbia, bensì uno stato di quiete e pace.

Ricordiamo infine che la coda serve al nostro cane anche per comunicare con i suoi simili o con gli altri animali: il movimento della coda espande il suo odore. In questo modo attira l’attenzione e conquista gli altri cani, motivo per il quale essi ‘si conoscono’ annusandosi reciprocamente l’ano.

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.