Home Cani Il cane urina mentre dorme: cosa è importante sapere su fido

Il cane urina mentre dorme: cosa è importante sapere su fido

Il cane urina mentre dorme, una problematica dei pelosi di ogni età. Vediamo di capire i motivi per cui succede e come rimediare a questo fastidioso disagio.

Il cane urina mentre dorme
(Foto Unsplash)

Vivere insieme a fido permette di scoprire sempre più curiosità sulla sua natura e dà l’opportunità di relazionarsi con un vero e fedele amico ogni giorno. Alcuni suoi comportamenti, però, possono allarmare, soprattutto se si verificano con frequenza. Cosa pensereste, ad esempio, se fido facesse la pipì durante il sonno? Sarebbe un problema o qualcosa di cui non preoccuparsi? Vediamo, qui, perché il cane urina mentre dorme.

Il cane urina mentre dorme: le cause principali

Si tratta di un comportamento assai diffuso nell’amico a quattro zampe e su cui non si fa molta attenzione. Infatti, ci sono vari motivi per cui fido fa i suoi bisognini mentre riposa e non andrebbero mai sottovalutati. Approfondiamo più avanti.

Il peloso urina quando dorme
(Foto Pexels)

Quando si è in compagnia di fido e lo si vede sempre sereno e pieno di energie si tende a pensare che sia in ottima salute e che non ci sia nessun tipo di problema in lui.

Non sempre si notano, però, dei problemi comuni nel peloso domestico, che possono verificarsi quando è lontano da noi e non possiamo tenerlo d’occhio. Un comportamento che può assumere bau è quello di urinare mentre dorme.

Parliamo di una condizione comune nei cani di tutte le età, in quelli giovani e anziani, così come può accadere agli esemplari più o meno sani.

Se il peloso di casa si alza dalla cuccia dopo il sonnellino e la si trova bagnata o umida di urina, ecco che può soffrire di incontinenza urinaria. In alcuni casi, può formarsi anche una pozza di urina di dimensione più o meno grande, a seconda della sua taglia.

Dietro questo comportamento possono esserci problemi lievi ma anche gravi per cui intervenire in modo immediato. Il cane urina mentre dorme per diversi motivi. Dobbiamo capire che non si tratta di un capriccio di bau, poiché l’animale non si accorge di perderla.

Le cause principali di incontinenza urinaria

Se l’incontinenza urinaria si verifica nel cane anziano, si tratta di un fisiologico indebolimento che interessa anche i muscoli della minzione. Lo sfintere non trattiene più l’urina e, di conseguenza, compaiono le perdite.

L’incontinenza in fido giovane, invece, può essere collegata a malattie congenite come, ad esempio, l’uretere ectopico.

Tra le cause più comuni c’è l’incontinenza poststerilizzazione. In pratica, dopo essere stato sterilizzato, il cane ha i tessuti meno tonici ed elastici. Riguardo l’apparato urinario, quindi, aumenta la possibilità di avere perdite di urina, sia nel maschio che nella femmina.

Infatti, nel cane femmina a cui manca l’utero il suo apparato urogenitale tende ad abbassarsi e la vescica perde facilmente urina.

Un’altra causa per cui fido urina mentre dorme sono patologie diffuse come:

Queste cause, oltre ad altri sintomi, possono provocare indirettamente problemi alle vie urinarie e maggiori e facili perdite di urina nell’animale.

Potrebbe interessarti anche: Il cane fa pipì quando arrivano ospiti: perché lo fa e come farlo smettere

Fido e il disagio notturno: come comportarsi

Abbiamo visto quali possono essere le varie cause per cui fido urina mentre dorme o soffre di perdite maggiori. Ma come comportarsi per aiutare il proprio peloso sofferente di questo disagio? Ecco come agire in maniera corretta ed evitare errori.

Il comportamento del cane
(Foto Pixabay)

Notare delle perdite urinarie notturne nel cane deve farci riflettere su quale possa essere il problema che comporta questa mancanza di controllo, perché il nostro intervento potrebbe richiedere una certa urgenza.

La prima cosa da fare è informare il proprio veterinario di fiducia e capire quale, tra le cause riportate, sia quella presente nel peloso.

Utilissimo per il veterinario sarà avere gli esami del sangue, un controllo fisico completo ed un campione delle urine di fido, per poter effettuare una diagnosi corretta.

Iniziando ad analizzarle, il medico potrà verificare la presenza di eventuali infezioni alle vie urinarie, con la richiesta di esami specifici basandosi sulle condizioni del soggetto in cura.

La diagnosi precisa del cane è fondamentale per poter arrivare alla radice del problema e decidere, insieme al consulto col medico esperto, quale sia la terapia più adatta per fido, a seconda della malattia o disturbo presente nel peloso sottoposto a visita.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G