Home Cani Il cane vuole stare sempre solo in casa: cosa occorre sapere

Il cane vuole stare sempre solo in casa: cosa occorre sapere

Il cane vuole stare sempre solo in casa? Un comportamento curioso piuttosto comune nell’amico a quattro zampe ma che non va trattato con sufficienza. Vediamo di capirne insieme il significato.

Il cane vuole stare sempre solo in casa
(Foto Pixabay)

L’amico a quattro zampe adora essere circondato dalle persone e stare sempre in compagnia del suo padrone, condividendo con lui attività ed esperienze felici. Può anche capitare, però, che fido attraversi un momento particolare che lo porti ad allontanarsi dalla sua famiglia, un momento della vita in cui desideri soltanto restare solo nell’ambiente domestico. Vediamo cosa significa quando il cane vuole stare sempre solo in casa.

Il cane vuole stare sempre solo in casa: possibili cause

Il caro fido può attraversare dei momenti in cui ci appare poco attivo e un po’ triste e sembra difficile anche soltanto avvicinarlo e trascorrere del tempo con lui durante la giornata. Vediamo quali sono tutte le cause diffuse per cui il peloso domestico vuole stare sempre solo in casa.

Il comportamento del cane
(Foto Pexels)

Non c’è cosa più bella del proprio cane allegro che ti accoglie scodinzolando al rientro a casa o che ti cerca di continuo per giocare e ricevere coccole. Ma anche l’animale domestico può vivere un momento in cui è poco entusiasta e in cui non ha voglia della compagnia di umani. Si tratta di un comportamento canino diffuso.

Se pensi che il tuo peloso stia avendo questo atteggiamento in casa è importante conoscerne i motivi e approfondire, in modo tale da poterlo aiutare e farlo tornare sereno. Leggiamoli insieme.

Capita a molti padroni di chiedersi come mai fido voglia stare da solo in casa e si rifiuti di uscire a passeggio o, semplicemente, di farsi coccolare dalla sua famiglia. Questo può accadere per un breve periodo o per un tempo più lungo. I motivi dietro questo comportamento possono essere molti e diversi.

Innanzitutto, è bene domandarsi se si è verificato un evento scatenante prima che fido iniziasse a comportarsi così. Un motivo comune potrebbe essere la depressione nel cane oppure un disturbo fisico e, in generale, un problema di salute che ancora si ignora. Fido potrebbe anche soffrire di qualche disturbo alimentare o se il cane dorme lontano da tutti, è un segnale che desidera stare per conto proprio.

Se il peloso resta in disparte

Quando il cane vuole stare sempre solo in casa e rifiuta anche di essere preso in braccio, potrebbe essere un segnale che l’animale vuole del tempo in più per se stesso e vorrebbe non essere infastidito. Fido è sempre pronto a socializzare e a frequentare volentieri i suoi simili, ma può vivere uno stato emotivo che lo porta ad isolarsi se viene coccolato troppo.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane fa l’offeso? È un dispetto? Quando dobbiamo preoccuparci

Fido e la solitudine: psiche e dieta scorretta

Come abbiamo accennato, il cane può desiderare di stare in solitudine per diversi motivi. Alcuni fattori possono essere scatenanti e rischiano di far allontanare ancora di più l’animale, nonostante la nostra presenza costante in casa. Vediamo quali sono gli altri motivi per cui si comporta così.

Il cane e la solitudine
(Foto Unsplash)

Tra i motivi per cui il cane vuole stare sempre solo in casa ci sono l’intimidazione, traumi o infortuni, così come la paura di essere costantemente in pericolo anche nell’ambiente domestico. In questi casi, è molto importante mostrarsi calmi e pacifici con lui, soprattutto se si vuole tentare un contatto. Fido potrebbe reagire in modo aggressivo e agitato nei nostri confronti.

Molte preoccupazioni del cane nascono quando lui ci osserva e ci vede nervosi o agitati per qualcosa ogni giorno. É bene, in questo caso, provare a utilizzare il rinforzo positivo nel cane, un metodo per tranquillizzarlo e non farlo sentire mai in colpa per le nostre emozioni negative.

Anche una dieta poco corretta o sbagliata può causare questo tipo di disagio nel peloso domestico. Forse, nella sua alimentazione è presente qualche cibo dannoso che lo irrita e lo rende poco attivo. Probabilmente, il cane non mangia o mangia pasti eccessivi.

In questo, così come nei casi precedenti che abbiamo citato, la soluzione migliore è quella di rivolgersi subito al proprio veterinario di fiducia, per effettuare un controllo completo all’animale e risalire, tramite gli esami necessari e sicuri, alla causa che gli ha provocato questo brusco cambiamento.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G