Home Cani Rinforzo positivo nel cane: cos’è e come usarlo

Rinforzo positivo nel cane: cos’è e come usarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06
CONDIVIDI

Il rinforzo positivo è una tecnica molto importante per l’educazione del cane. Vediamo insieme cos’è e come bisogna usarlo nel modo giusto.

rinforzo positivo nel cane
(Foto Adobe Stock)

Molto spesso le persone pensano che solo i cuccioli abbiano bisogno di educazione, ma non è affatto così. Infatti è possibile educare ed addestrare anche i cani adulti.

La tecnica più utilizzata per far apprendere al nostro amico peloso i vari addestramenti è il rinforzo positivo. Qui di seguito vedremo nello specifico in cosa consiste questa tecnica e in che modo bisogna usarla affinché funzioni.

Cos’è il rinforzo positivo nel cane?

Il cibo al cane Facebook
(Foto Facebook)

Il rinforzo positivo è una tecnica educativa che permette al nostro amico a quattro zampe, sia cucciolo che adulto, di associare un’azione giusta ad un premio. Quest’ultimo può essere sia caratterizzato da cibo, sia da giochi che da coccole.

Molto spesso viene utilizzato al posto del cibo anche il clicker. Quest’ultimo è composto da un pulsate che premuto emette un suono, il ”click”, che fa capire al cane che il suo umano ha gradito il suo comportamento.

Differentemente da altri metodi di addestramento o di educazione, con il rinforzo positivo Fido impara un ”comando” divertendosi. Questa tecnica di educazione può essere utilizzata per in vari casi, tra i quali:

E’ importante sapere che con il rinforzo positivo, il cane potrà imparare cosa fare e cosa non fare in poco tempo. Inoltre tale tecnica può migliorare il rapporto tra voi e il vostro amico peloso.

Potrebbe interessarti anche: Rinforzo positivo nel gatto: cos’è e come usarlo

Rinforzo positivo nel cane: uso corretto e scorretto

come insegnare al cane a non accettare cibo dagli sconosciuti
(Foto Adobe Stock)

Come detto in precedenza per utilizzare il rinforzo positivo, abbiamo bisogno di un premio. Scelto il premio per far in modo che la tecnica funzioni, è necessario dare la ricompensa al cane subito dopo che quest’ultimo ha compiuto l’azione richiesta.

In modo tale che il nostro amico a quattro zampe capisca che compiendo un’azione positiva riceverà una ricompensa, ed inoltre la replicherà ogni qual volta gliela si chiede. E’ importante ripetere quest’azione molte volte affinché il vostro amico peloso capisca l’ordine richiesto. Ricordate che per educare un cane, sia cucciolo che adulto, ci vuole molta pazienza e molto tempo.

Uso scorretto

L’errore che si fa spesso quando si usa la tecnica del rinforzo positivo, è premiare il cane prima che compia l’azione o dopo molto tempo che ha svolto il comando richiesto.

In questo modo il nostro amico a quattro zampe avrà difficoltà nel collegare il comando al premio e il rinforzo positivo non funzionerà. Quindi è molto importante dare la ricompensa a Fido nel momento giusto, ossia subito dopo che il cane ha compiuto l’azione.

Ricordate che sgridare o picchiare il proprio amico a quattro zampe non aiuta in alcun modo nell’educazione. Anzi, il cane potrà sentirsi stressato o potrà avere paura di voi.

Marianna Durante