Home Cani Come abituare il cane al collare: i consigli da seguire

Come abituare il cane al collare: i consigli da seguire

Vorreste abituare il cane ad indossare il collare ma Fido non ne vuole sapere? Ecco una serie di piccoli consigli da mettere in pratica.

Come abituare il cane al collare
(Foto Adobe Stock)

Anche Fido ha bisogno di tempo per prende confidenza con un nuovo ambiente od accessorio. Una delle prime cose da fare è abituare il cane ad indossare il collare; operazione che di solito risulta semplice e naturale, ma in alcuni casi può sorgere qualche difficoltà. Scopriamo qualche dritta sull’argomento.

Abituare il cane al collare: perché

Uno degli accessori classici e più diffusi per il cane è il collare. Si tratta, invero, di uno dei primi strumenti con il quale Fido viene a contatto. Abituare il cane all’utilizzo del collare è una vera e propria necessità: il suo utilizzo è pressoché obbligatorio quando si porta a spasso Fido.

cucciolo cane collare
(Foto Pinterest)

É la legge a prevederlo: rientra tra gli obblighi a carico del proprietario per una passeggiata con il cane a norma di legge. Il collare, infatti, è strumentale per condurre l’animale al guinzaglio, che secondo le norme non deve avere una lunghezza superiore ad 1,5 metri.

Dunque abituare il cane ad indossare il collare non è certo un capriccio; anzi, si tratta di una delle prime cose da insegnare al nostro amico a quattro zampe. La passeggiata non è solo un momento di svago (e il preferito di Fido dopo la pappa); è un bisogno fisiologico che l’animale deve poter soddisfare.

Potrebbe interessarti anche: Come scegliere la medaglietta per il collare del cane: tutti i consigli da seguire

I consigli da seguire

Di solito abituare il cane ad indossare il collare non comporta alcuna problematica; anzi, il tutto avviene con naturalezza, specie se si tratta di un cucciolo. Il problema può sorgere quando decidiamo di adottare un cane adulto randagio o comunque poco avvezzo alle regole.

Cosa significa il fiocco giallo sul collare del cane? I simboli da riconoscere
(Foto Facebook)

L’animale potrebbe essere spaventato dall’accessorio, o comunque mal sopportarlo. Fermo restando i parametri da rispettare per la scelta del collare (su tutti la misura, che non deve essere troppo stretta né troppo larga, al fine di evitare che il cane se ne liberi) vi sono alcune strategie che possiamo adottare.

Se ci accorgiamo che Fido ha delle difficoltà nell’indossare l’accessorio, dovremo cercare un approccio paziente, che tenga conto delle difficoltà dell’animale e che gli conceda il tempo necessario.

All’inizio, per far abituare il cane al guinzaglio, è bene farglielo indossare per pochi minuti alla volta. La tecnica migliore è sempre quella dell’associazione: far associare l’accessorio a dei ricordi positivi può rivelarsi una strategia vincente.

Potrebbe interessarti anche: Attività da fare con il cane in spiaggia: come divertirsi con Fido in vacanza

In soccorso il nostro alleato migliore: lo snack preferito di Fido. Dopo aver fatto indossare il collare al cane, sfodereremo l’arma a nostra disposizione. Ripetiamo l’espediente per più giorni: quando il cane si mostrerà sufficientemente tranquillo, potremo passare allo step successivo, ovvero portarlo a fare una passeggiata.

In questo modo potremo verificare, in un’attività più lunga, se il cane sopporta adeguatamente il collare. Ricordiamo di essere pazienti con l’animale; se non tollera l’accessorio sta semplicemente mostrando un disagio, non un capriccio.

Si tratta comunque di uno strumento molto importante, indispensabile per la passeggiata; laddove non dovessimo riuscire a risolvere con questi piccoli consigli è bene valutare di rivolgersi ad un veterinario comportamentalista.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio Scaramozza