Home Cani Cosa prova il cane quando lo guardiamo: cosa sente e come interpretarlo

Cosa prova il cane quando lo guardiamo: cosa sente e come interpretarlo

Vi siete mai chiesti cosa suscita in Fido lo sguardo del suo amato padrone? Ecco cosa prova il cane quando lo guardiamo e come reagisce quando siamo occhi negli occhi.

Cosa prova il cane quando lo guardiamo
(Foto Pixabay)

Probabilmente, da padroni esperti, sappiamo comprendere quando il cane è arrabbiato, quando si sente a disagio oppure quando è felice di vederci. Ma probabilmente non sappiamo cosa prova il cane quando lo guardiamo. Che reazione gli suscitano i nostri occhi fissi nei suoi? Ovviamente bisogna considerare le circostanze in cui avviene questo momento di sguardi reciproci e valutare tutte le possibili ‘opzioni’. Vediamo anche come reagisce il suo corpo nell’istante in cui siamo occhi negli occhi col nostro amato Fido.

Occhi negli occhi: non è solo romanticismo

Quando siamo innamorati potremmo passare ore e ore a guardare negli occhi la persona amata, anche il nostro cane. Ma forse non vale lo stesso discorso per lui. O meglio: Fido ama guardarci negli occhi e può esprimere il suo affetto nei nostri confronti così, ma non reggerà a lungo lo sguardo.

Fido con occhi bicolore
(Foto Pixabay)

Quando fissa negli occhi un suo simile o un essere umano, soprattutto estraneo, può anche voler dire esattamente l’opposto. In effetti anche per noi umani vale lo stesso principio: se siamo innamorati della persona che ci troviamo di fronte, tendiamo a guardarla negli occhi; ma quando invece vogliamo incutere timore, pur facendo lo stesso gesto, avremo uno sguardo totalmente diverso. Si dice che ‘gli occhi sono lo specchio dell’anima’: questo principio può valere anche per i nostri amici a quattro zampe?

Potrebbe interessarti ancheIl cane prova emozioni: ecco cosa dice la scienza

Cosa prova il cane quando lo guardiamo: un’emozione indescrivibile

Premesso dunque che Fido può trasmettere con lo sguardo anche sensazioni spiacevoli, e addirittura porci delle minacce o degli avvertimenti, il più delle volte si emoziona in senso positivo se è il suo padrone a guardarlo.

Può sembrare banale ma quando lo guardiamo il cane prova un’emozione fortissima. Non potrà mai sentirsi minacciato dallo sguardo amorevole del suo padrone, non avrà dunque motivo di reagire male.

E’ ovvio che lo sguardo rispecchierà il tipo di rapporto che si è venuto a creare col suo umano. In una parola si potrebbe chiamare ‘empatia’, ovvero la capacità di immedesimarsi nello stato d’animo dell’altra persona.

Non solo dunque si tratta di un atto d’amore che noi facciamo nei confronti del nostro cane e che quest’ultimo ricambia col medesimo affetto, ma è anche il frutto di quello che insieme abbiamo costruito.

Cosa prova un cane quando lo guardiamo: ce lo svela uno studio

Che i nostri animali domestici siano in grado di ‘percepire’ le nostre emozioni e sensazioni, è un fatto piuttosto risaputo. Non a caso consigliamo di non farci vedere agitati o in ansia quando stiamo per uscire e dobbiamo lasciare il cane solo in casa; oppure di non innervosirci per dei cambiamenti poiché questo nostro stato d’animo influirà innegabilmente su quello di Fido.

Cane che ci guarda
(Foto Pixabay)

E’ come se vivessimo in simbiosi! Ma se pensiamo sia solo una nostra sensazione, in realtà uno studio specifico è riuscito a dimostrare quanto il nostro sguardo sia perfettamente compreso dal cane, ma anche l’influenza di alcuni fattori che determinano le circostanze.

Un campione di 17 cani è stato sottoposto al test: gli animali si sono trovati davanti a uno sguardo felice e a uno arrabbiato. Il fattore visivo era abbinato a quello uditivo: due tipi di suoni, uno associato allo sguardo felice e uno che esprimeva rabbia. Ovviamente gli sguardi sono stati associati anche al suono di significato opposto e ne è risultato che i cani erano più interessati a capire lo sguardo umano quando il suono lo sottolinea.

In pratica i cani percepiscono e sanno interpretare perfettamente le sensazioni umane, ma in modo più incisivo quando esse sono accompagnate da suoni associati appunto a quello stato d’animo. Possiamo dunque affermare che il cane capisce tante cose di te: forse proprio per questo è considerato il migliore amico dell’uomo.

Potrebbe interessarti ancheCapire lo stato d’animo del vostro cane: da oggi è possibile

Non è solo questione di sguardo

Il cane non ha bisogno di ‘vedere’ le emozioni nei nostri occhi, perché le sente e le percepisce anche da altri fattori, come ad esempio i suoni che emettiamo o gli odori. Non a caso se siamo nervosi, l’odore del nostro sudore può mettere in allarme Fido.

Cosa prova il cane quando lo guardiamo
(Foto Pixabay)

Il cane cerca di capirci quindi quando ci guarda, perché non solo riesce a comprenderci perfettamente ma si immedesima nel nostro stesso stato d’animo. Proviamo a piangere davanti al nostro cane: noteremo che il più delle volte ci verrà accanto e inizierà a leccarci, proprio perché ha capito che stiamo male e che abbiamo bisogno dei suoi gesti affettuosi.

Francesca Ciardiello