Home Cani I Cani ci capiscono al volo! Come fanno?

I Cani ci capiscono al volo! Come fanno?

CONDIVIDI

espressioni viso

Un tema particolarmente interessante e che affascina ancora oggi gli scienziati ed etologi è la cognizione sociale nei cani, ossia la capacità dei cani di leggere i segnali del comportamento in altri esseri. Noi esseri umani la facciamo in maniera automatica tra di noi, senza dover stare a pensare e a studiare modi per capire il linguaggio del corpo. La parte difficile sta nel capire le diverse specie animali che ci troviamo davanti. Questi tutti mammiferi sociali  hanno sviluppato modi e segnali per capire i mammiferi della stessa specie. Per cui gli uomini capiranno gli uomini, i cani capiranno i cani e gatti capiranno i gatti. E nel caso in cui ci dovesse essere uno scambio?  In che modo i cani attraverso lo sguardo ci capiscono? Studi recenti hanno dimostrato come il cane sia, in proporzione a noi, più bravo a capire i nostri segnali e il linguaggio.

Quali emozioni riescono a comprendere?

Una cosa che potremmo sicuramente affermare è che i cani sono molto più affini alle donne perché le stesse sono in grado di rilasciare una quantità di ormoni e di sensazioni corporali molto più dell’uomo. Ma passiamo alla parte importante,  individuiamo quali sono i sentimenti le sensazioni dei cani riescono a percepire.

La solitudine e quindi la tristezza. I cani sono in grado di percepire quando una persona si sente sola, quando una persona è depressa e soprattutto triste, cercherà sicuramente di incitarla a trovare un modo di uscire di casa o di giocare, cercherà di dare affetto, coccole e un minimo di attenzioni. I nostri cani possono essere considerati dei grandi salvatori quando si tratta di risollevarci l’animo. Quasi come psicologi, vengono vicini a noi e poggiano la loro testolina sul nostro grembo, a dirci che ci vogliono bene e che non dobbiamo abbatterci. Per questo sono raccomandati come animali da assistenza emozionale e da compagnia, per adulti, anziani e bambini.

Lo stress e l’ansia sono sentimenti molto forti che un cane riesce a sentire, gia solo da come portiamo il guinzaglio, il nostro cane percepirà come stiamo. Un cane riesce a percepire chiaramente quando il padrone è nervoso e addirittura cambia umore anche lui, di solito abbaiando o mostrandosi inquieto. Potrebbe manifestare la voglia di uscire in maniera al quanto irrequieta, graffiando i mobili e abbaiando per casa. In quel caso sta a noi percepire questa cosa e tornare nello stato di calma in cui stavamo, cercando di portare fuori fido in passeggiata, cosi da fargli scaricare quest’ansia e perchè no, sfogarci anche noi nella camminata.

E’ stato dimostrato che i cani riescano a percepire stati di salute cagionevoli e anche tumori molto gravi. Le malattie e la salute sono avvertite dal cane tramite il fiuto. Come abbiamo già detto, tra cane e padrone può esistere una connessione molto forte. Per questo non c’è da stupirsi che questi animali siano capaci di individuare la presenza di problemi di salute nell’uomo, sia fisici che emotivi.

Uno degli stati emotivi più subdoli sarà sicuramente la stanchezza. Il nostro cane la percepirà subito ed entrerà in uno stato emotivo “stanco” quasi come ad accompagnarci nel letto per riposare. Purtroppo i cani si adattano molto alla vita dell’uomo, anche fosse totalmente casalinga e priva di attività. Lui ci sostiene e si adatta a qualsiasi stile di vita. Ricordiamoci che il cane ha bisogno di sfogare la propria energia quotidiana, la situazione potrebbe sfociare in una serie di latrati incontrollabili, in alternativa vi consigliamo di raccogliere uno dei suoi giochi o palline e, comodamente dal divano, tirarglieli per farlo giocare un po. Così che potrete rilassarvi anche facendolo giocare.

La felicità invece è lo stato emotivo più bello! I nostri cani gioiscono insieme a noi e non vedono l’ora di esternare questa contentezza magari facendo le feste o correndo al parco. La domanda che in molti si fanno è questa: Come fanno i cani a capire cosa proviamo? La supposizione seguente potrebbe essere che i cani imparano a leggere il linguaggio del corpo degli uomini grazie alle grandi quantità di tempo che passano con le persone. Infatti l’addomesticazione che si è evoluta col passare degli anni ha fatto si che il cane, sempre più vicino all’uomo, imparasse a riconoscere i segnali base della comunicazione, anche nel lavoro di gruppo. Vedi cani che controllano il gregge o cani che riportano a rive persone da salvare. Tutto sta nella loro grande capacità di capire l’uomo.

B.M