Home Cani I cani percepiscono il nostro dolore? la risposta della scienza

I cani percepiscono il nostro dolore? la risposta della scienza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:46
CONDIVIDI

I cani sono in grado di percepire diversi nostri stati d’animo, ma sono in grado realmente di capire quando siamo tristi? arriva la risposta della scienza.

Cane capisce il nostro stato d'animo
Cane capisce il nostro stato d’animo (foto dal web)

Il rapporto tra cane ed essere umano e tra i più belli e profondi che l’intera esistenza possa offrire. Ma spesso ci si chiede se realmente i nostri amici a quattro zampe sono in grado di captare tutti nostri stati d’animo, soprattutto quelli più negativi. la risposta della scienza in merito a tutto questo è sorprendente e non lascia più spazio ad alcun dubbio!

Ti potrebbe interessare anche Il cane dal grande cuore, un esempio di altruismo e di una forte empatia

I cani capiscono il nostro dolore?

Cane capisce nostri stati d'animo
Cane capisce nostri stati d’animo (foto dal web)

E stato dimostrato da diverse ricerche scientifiche, alimentate anche da prove certe. I cani sono in gradi di capire ogni nostro singolo stato d’animo, che sia felice o triste, ed a comportarsi adeguatamente al momento. Se siamo felici il cane sarà più tentato di avvicinarsi a noi, ed agitando la coda sarà pronto a condividere con noi la nostra gioia. Se, altresì, siamo in un momento di stress o di nervosismo, il cane sarà più restio a starci vicino e ad avvicinarsi. Ma il sentimento che più desta attenzione nel cane è la tristezza. Se siamo tristi il cane difficilmente ci lascerà soli, e vorrà per forza starci vicino, offrendoci in quel modo il suo sostegno e la sua forza morale.

Un test scientifico ha mostrato come il cane sia molto “toccato” dalle nostre lacrime. E stata fatta una prova, per registrare le reazioni dei cani rispetto alle emozioni dei padroni, mettendo il cane dietro una porta e facendo in modo che il padrone iniziasse a piangere, il cane non appena udito tutto questo, si è precipitato verso il padrone con una velocità 3 volte superiore a quando viene di solito chiamato nella normalità dei casi. I cani sono in grado di distinguere il pianto da altri stati d’animo. E in questi casi sono spinti a consolare la persona che hanno di fronte, che sia il padrone o un perfetto sconosciuto.

Tutto questo non avviene soltanto con l’uomo

Cane può vivere tristezza
Cane può vivere tristezza (foto dal web)

Lo spirito consolatore che anima il nobile sentimento del cane, tuttavia, non si registra soltanto verso il padrone o l’essere umano in generale. E infatti provato che il cane ha questa empatia anche verso i suoi simili, o verso altre razze che avverte essere in difficoltà. Basta farsi un giro su internet per trovare vari video o situazioni dove il cane è sempre pronto nel momento del bisogno, chiunque ci sia dall’altra parte a dover necessitare del suo aiuto.

Grazie alla loro empatia il cane riesce a carpire il nostro stato d’animo, ma noi siamo in grado di fare lo stesso? anche il cane può avere la sua giornata storta, o il suo momento di sconforto, o addirittura essere stressato o depresso. In questo caso, se il rapporto che abbiamo con il nostro fido è totale al 100%, siamo tranquillamente in grado anche noi di capire che ce qualcosa che non va. In quel caso una bella passeggiata all’aria aperta, o anche il semplice dedicare un po di tempo solo a lui, magari giocandoci insieme, possono diventare un toccasana che può davvero cambiare il suo umore o la sua giornata in meglio.

A. C.