Home Cani Il movimento della coda del cane: un rituale con il padrone associato...

Il movimento della coda del cane: un rituale con il padrone associato al piacere

CONDIVIDI

Tutti coloro che sono amanti dei cani hanno imparato a capire che il cane non muove la coda solo quando è felice. Ci sono diverse posizioni della coda che hanno tutt’altro significato.  Innanzitutto, muovere la coda aiuta i cani a distendere una tensione o una situazione in cui sono eccitati. Si tratta di un comportamento comune anche nel gatto e in alcuni casi è indice di un’incertezza prima di un attacco.

E’ pertanto importante imparare a guardare tutti i segnali del cane ovvero i movimenti del corpo associati a quelli della coda. Alcuni cani ad esempio più ansiosi muovo addirittura la coda ringhiando. Non sempre per i cani muovere la coda è pertanto indice di un segnale positivo.

Ad esempio, alcuni ricercatori italiani nel 2013, avevano stabilito che vi è una differenza tra la coda inclinata più verso destra o più verso sinistra. Nel caso in cui la coda propende ad andare più verso la destra, significa un comportamento positivo verso il padrone. Mentre la coda che tende a sinistra, si tratta di uno stato negativo come quando in alcuni casi un cane incontra un suo simili con il quale non va d’accordo.

Si tratta di un segnale che appartiene alla comunicazione tra cani. Quando il cane muove la coda a sinistra, si tratta di un segnale di stress e al contempo il battito cardiaco si allinea. Quando la coda è verso destra il battito è nella norma.

Movimento della coda nel cane associato al rapporto con il padrone

Nel rapporto con il proprietario, il cane ha imparato ad utilizzare il movimento della coda come in una sorta di rituale. E’ quanto afferma Édith Beaumont-Graff, veterinario, esperto in comportamento degli animali: “Il cane muove molto la coda quando gioca con il padrone anche quando finge una lotta o una fuga che procura gioia nell’animale. Muovendo la coda il cane invita il padrone a giocare e ottenendo una risposta piacevole dal padrone che sarà la carezza. Nel rapporto con il padrone, il movimento della coda per il cane è diventato una specie di rituale sinonimo di piacere”.

 

C.D.