Home Cani Le diverse utilità del cane

Le diverse utilità del cane

CONDIVIDI

Le utilità del cane attraverso i secoli

canisoccorso

Un percorso sulle collaborazioni del cane attraverso i secoli in un processo di addomesticamento con il quale l’uomo ha saputo sfruttare il cane per diverse utilità. Dalla pastorizza alla guardia ai cani da difesa e da caccia. Una storia millenaria che ha portato ad una grande amicizia attraverso i millenni.

L’utilità del cane continua ancora oggi a rinnovarsi in diversi ambiti come quelli della medicina che sfrutta l’olfatto dei nostri compagni a 4zampe per diagnosi precoce.

 

CANE DA PASTORE

maremmanoFin dai tempi preistorici l’uomo si è avvalso della collaborazione del cane per proteggere i greggi dall’aggressione di animali selvatici o dai furti delle tribù nemiche. I primi cani da pastore avevano una fisionomia ben precisa e adatta a questo tipo di attività. Si trattava prevalentemente di cani molossi e da montagna come i pastori dei Pirenei o i doghi. Il cane da pastore ha prevalso nel XVI secolo, con la scomparsa dei predatori per cui iniziarono ad essere utilizzati per la condotta  dei greggi nelle campagne.

CANE DA CACCIA

cacca2Ai tempi della Roma antica la caccia veniva praticata per procacciare del cibo, per la socializzazione tra individui e per un piacere personale. All’epoca venivano utilizzati sopratutto cani levrieri, apprezzati per la loro velocità  nel ricorrere lepri e prede di vario tipo. Nel Medioevo si è affermato un tipo di caccia con la muta di cani, con tipologie di cani da bassotto che contribuivano a braccare la preda. Si trattava per lo più di una pratica dei nobili, scomparsa mano a mano dopo le rivoluzioni.

CANE DA LAVORO

cani circoCi sono innumerevoli professioni nelle quali sono stati impiegati i cani, dai fox terrier impiegati dai minatori, alle popolazioni indigene che li sfruttano per cacciare i branchi di pesci, ma anche i cani da slitta nei paesi nordici. Molte specie sono state anche impiegate per il traino o negli spettacoli dei circhi, come i cani equilibristi.  Infine, il cane ha rimpiazzato a metà anni Cinquanta, il maiale, nella ricerca del tartufo.

CANE DA SALVATAGGIO E ASSISTENZA

caneguidaSin dal XVIII secolo, il San Bernardo e il Terranova sono stati impiegati per il salvataggio in montagna e in mare. Durante la seconda guerra mondiale, in Gran Bretagna il cane è stato introdotto per la  ricerca delle vittime a seguito dei bombardamenti. Da quel momento in poi i cani furono impiegati dopo le catastrofi naturali come i terremoti, smottamenti o slavine in montagna.

Per quanto riguarda i cani guida, già nel Medioevo i cani accompagnavano le persone non vedenti. Lo sviluppo ulteriore di questa attitudine si è verificato dopo la prima guerra mondiale, epoca in cui molti veterani hanno perso la vista e in questo caso aumentarono il numero dei cani per non-vedenti. Questa pratica ha poi dato vita alla ricerca e alle possibile collaborazioni dei cani nella Pet Therapy.
clicca successiva

CANE PER LA SICUREZZA

canipoliziaNel XIII secolo il cane è stato impiegato nell’esercito. Si trattava di molossi protetti da corazze e collari a punte. Il ruolo dei cani consisteva nel disperdere le truppe, spaventare i cavalli e la fanteria. Un ruolo che è  andato a scomparire con l’arrivo delle armi da fuoco. E così i cani sono stati poi utilizzati come sentinelle alle frontiere, addestrati per seguire i fuggitivi, le piste dei nemici durante le guerre fino ai cani da soccorso infermieri, in grado di trovare i feriti di notte, con il kit di soccorso.

Oggigiorno, i cani sono addestrati anche per individuare stupefacenti, esplosivi o i cadaveri delle persone scomparse, vittime di crimini o nelle pattuglie della polizia.

Ti potrebbe interessare–>
Il cane continua ad essere il migliore amico dell’uomo

L’uomo ha modellato il cervello del cane attraverso la selezione delle razze

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI