Home Cani Il cane ha paura del fuoco: quali sono i motivi e come...

Il cane ha paura del fuoco: quali sono i motivi e come risolvere il problema

Non appena accendi il camino il tuo cane scappa perché ha paura del fuoco? Scopriamo quali possono essere i motivi e come risolvere il problema.

Il cane ha paura del fuoco
(Foto Adobe Stock)

Anche Fido ha le sue paure. É una cosa del tutto naturale, giacché la paura è un’emozione primaria comune agli esseri viventi. Tuttavia anche nei nostri amici a quattro zampe l’oggetto del timore non è necessariamente lo stesso per ogni esemplare; e se il tuo cane ha paura del fuoco, non ti resta che leggere l’articolo per scoprirne i motivi e capire come risolvere il problema.

Il cane ha paura del fuoco: quali sono i motivi

Il cane non è naturalmente predisposto alla paura per il fuoco; ma questo non vuol dire che non possa provarla.

Il cane ha paura degli spazi aperti
(Foto Adobe Stock)

Si può trattare di un episodio isolato; in tal caso, di solito, l’evento è tale da giustificare lo spavento (si pensi ad un grande incendio). Quando invece la paura è cronica, possiamo parlare di vera e propria fobia.

E molto spesso la situazione dà luogo a dei disagi; in primis per il cane, e a seguire per l’intero nucleo familiare. L’entità del disagio dipende anche dal grado di paura che il cane prova: se anche la sola vista della fiamma fa scattare delle reazioni difficilmente controllabili, la situazione potrebbe non essere facile da gestire.

D’altronde, in casa, il fuoco è pur sempre presente, quanto meno per la preparazione delle pietanze; ancor di più se in inverno ricorriamo al camino, termocamino o stufa a pellet per riscaldarci.

Ma se il cane non è naturalmente predisposto alla paura verso il fuoco, allora la causa più probabile è quella di origine traumatica. Fido potrebbe aver avuto una brutta esperienza con le fiamme, e la sola vista delle stesse scatena immediatamente i brutti ricordi che lo perseguitano.

Non sempre siamo nelle condizioni di conoscere tutto del passato del nostro amico a quattro zampe, in particolare se abbiamo deciso di adottare un cane adulto; ma se mostra timore per le fiamme, potrebbe aver avuto una brutta esperienza passata a riguardo.

Secondo alcuni studi, la paura per il fuoco potrebbe essere trasmessa perfino dal genitore al figlio; quando il primo, ovviamente, sia stato segnato da un evento traumatico.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane ha paura del ventilatore? Quali sono i motivi e che strategie adottare per risolvere il problema

Come risolvere il problema

La fobia può essere superata. Però è bene partire dal presupposto che non si tratta affatto di un risultato scontato.

Il cane ha paura di uscire
Il cane ha paura di uscire: cause e rimedi (Foto Pixabay)

Occorre molta pazienza con il nostro Fido: se il cane non ubbidisce è perché ha paura, non di certo perché vuole farci un dispetto. L’obiettivo deve essere quello di abituare l’animale alla presenza delle fiamme, e farle diventare parte della sua routine quotidiana.

Una buona arma a disposizione è pur sempre quella di cercare di far associare all’animale un ricordo positivo all’esperienza. E non c’è un alleato migliore della pappa: l’importanza dello spuntino per il cane si palesa anche in questi casi. Dobbiamo porci come obiettivi dei piccoli step.

Potrebbe interessarti anche: Il cane ha paura della lavatrice: come aiutare Fido a risolvere il problema

Occorre ovviamente considerare il grado di paura che il cane prova verso il fuoco; se è tale che l’animale non vuole restare nella stanza in cui esso è acceso, il primo obiettivo sarà proprio quello di farlo rimanere nell’ambiente, mentre è acceso un mezzo di riscaldamento oppure mentre cuciniamo.

Sfoderiamo il suo spuntino preferito, ponendolo nella ciotola ad una distanza dalle fiamme che riteniamo sufficiente. Nell’ambiente possiamo introdurre anche altri elementi di distrazione; meglio se si tratta di rumori familiari al cane, dei quali non abbia paura: si pensi a quello della televisione.

Procederemo per gradi, avanzando solo laddove il cane abbia mostrato segni di miglioramento; l’obiettivo sarà quello di avvicinarlo sempre di più al fuoco, fino a quando questo non desterà in lui più alcun timore.

Come detto, il risultato non è scontato. Occorre rispettare tempi e paure del cane. Ricordando che possiamo sempre avvalerci di figure come quella del veterinario comportamentalista.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.