Home Cani Perché il cane ha paura del ventilatore? Quali sono i motivi e...

Perché il cane ha paura del ventilatore? Quali sono i motivi e che strategie adottare per risolvere il problema

Fa molto caldo ma avete remore nell’accendere il ventilatore perché il vostro cane ha paura? Scopriamo quali sono i motivi e quali le strategie da adottare.

Perché il cane ha paura del ventilatore?
(Foto Adobe Stock)

La paura, si sa, è irrazionale, e non conosce alcuna ragione; questo vale anche per Fido. In alcuni casi le paturnie del nostro pelosetto possono provocarci qualche disagio. D’altronde se il cane ha paura del ventilatore, l’estate può essere molto più difficile da affrontare. Ecco perché è necessario capire come risolvere il problema.

Perché il cane ha paura del ventilatore?

Le alte temperature che caratterizzano i mesi estivi ci obbligano, soprattutto durante le ore più calde del giorno, a cercare refrigerio, per noi e per i nostri amici a quattro zampe.

cane davanti ad un ventilatore
(Foto Adobe Stock)

Anch’essi infatti soffrono gli effetti della calura, ed è nostro compito proteggerli. Il ventilatore è uno dei dispositivi più diffusi per combattere il caldo all’interno delle nostre abitazioni; tuttavia può accadere che il cane ne abbia paura.

Le reazioni possono essere di due tipi: aggressive o remissive. Nel primo caso Fido tenderà ad abbaiare verso il ventilatore; oltre all’ovvio problema dato dal continuo rumore e la mancanza di serenità nel cane, potremmo avere dei problemi anche con i nostri vicini.

Nel secondo caso invece si nasconderà dall’oggetto delle sue paure oppure tenderà a fuggire nelle varie stanze della casa. È chiaro che in entrambi i casi avremo dei disagi, poiché non potremo accendere il ventilatore senza spaventare Fido, specie se non abbiamo un mezzo alternativo di refrigerio.

La paura del cane non è di legata, di per sé, al ventilatore, ma ad ogni dispositivo, elettronico o meno, che non conosce e a cui non è abituato, e che quindi può percepire come una minaccia, in particolare a causa del rumore che emette.

Potrebbe interessarti anche: Tappetino refrigerante per cani: cosa sapere su questo accessorio estivo

Come far superare la paura a Fido

Come fare dunque?

ventilatore
(Foto Pixabay)

Indubbiamente la prevenzione, che in questi casi fa rima con educazione, gioca un ruolo fondamentale. È l’abitudine alla presenza di un oggetto a fare la differenza; in mancanza il cane potrebbe avere paura del ventilatore, come del phon o di qualsiasi altro strumento.

È importante dunque abituare il cane fin da cucciolo alla presenza del dispositivo. Certamente va considerato che si tratta di uno strumento stagionale, che utilizziamo soltanto per pochi mesi all’anno; tuttavia è bene che prenda confidenza con esso sin dalla più tenera età.

In caso contrario dovremo elaborare una strategia diversa. Certamente aiutare un cane adulto a superare la paura del ventilatore è più difficile; tuttavia se Fido risponde ai nostri comandi l’operazione potrebbe rivelarsi più agevole. Addestrare il cane si rivela sempre utile, soprattutto in casi come questi.

Dovremo abituare Fido pian piano, progressivamente, alla presenza e all’uso del ventilatore.

Pertanto è preferibile scegliere una stanza molto ampia per accendere il dispositivo, per la prima volta, in sua presenza. In tal modo, ad una “distanza di sicurezza”, Fido potrà prendere conoscenza del ventilatore, e voi stessi potrete monitorarne le reazioni.

Potrebbe interessarti anche: Cubetti di ghiaccio per il cane: un modo per rinfrescarlo dal caldo in estate

Come noto, il ventilatore dispone di vari livelli di funzionamento; meglio privilegiare il più basso, in modo tale che il dispositivo faccia meno rumore; anzi, al fine di minimizzarlo, potremmo accendere contemporaneamente altri dispositivi che non spaventano il cane, come ad esempio la televisione.

Allo stesso tempo è utile far associare al ventilatore un ricordo positivo; è non c’è niente di meglio del biscotto e del cibo preferito di Fido. Lo spuntino del cane è importante, dunque, anche per scopi educativi.

Tuttavia dobbiamo tenere a mente che non si tratta di un percorso scontato; potrebbe occorrere diverso tempo, e soprattutto il cane potrebbe non riuscire a superare la paura per il ventilatore.

In casi estremi, dunque, potrebbe essere necessario rivolgersi ad un veterinario comportamentalista, oppure, più semplicemente, optare per uno strumento alternativo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.