Home Cani Il Mastino Spagnolo: una razza antichissima

Il Mastino Spagnolo: una razza antichissima

CONDIVIDI

mastino-spagnoloIl Mastino spagnolo è una razza di cane, molossoide tipo cane da montagna, tra i più grossi ed imponenti, riconosciuto dalla FCI nella sezione 2 gruppo 2. È un cane antichissimo: discende, come tutti i molossoidi, dal Molosso del Tibet, giunto in Europa attraverso l’Asia minore. Si ritiene che fosse già impiegato dai pastori spagnoli 4000 anni fa, ed è considerata la più antica razza spagnola. La natura e il clima del loro paese hanno sempre costretto i pastori a praticare la transumanza, ovvero a spostare il bestiame in aree anche molto distanti tra loro e ricche di pascolo: il Mastino spagnolo è stato per secoli il protettore del bestiame, in special modo delle pecore Merinos, la cui storia è strettamente legata a quella del cane. In tempi moderni, con la progressiva scomparsa della pastorizia, la razza ha rischiato di estinguersi: oggi è stata ricostruita, ma con grande difficoltà, e ancora non c’è la giusta omogeneità di tipo.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:
È un cane ben proporzionato, muscoloso, grande e pesante, brachicefalo e mesomorfo, con scheletro compatto. La testa è grossa: il rapporto tra cranio e muso è di 6:4. L’insieme cranio, muso, visto dall’alto, è quadrato e uniforme. Gli assi cranio facciali sono leggermente divergenti. Gli occhi sono piccoli in rapporto al cranio, a mandorla, preferibilmente bruni o nocciola. Le orecchie sono di media grandezza, triangolari, piatte, pendenti. Gli arti, perfettamente in appiombo, sono diritti, forti e muscolosi. La coda è molto grossa alla radice, inserita a media altezza, forte e flessibile. Scende fino ai garretti. Pelo: folto, grosso, duro, semilungo, liscio. Colore: i più apprezzati sono quelli uniformi (bianco sporco, fulvo, rossiccio, nero, grigio lupo e marrone), ma sono accettati anche i mantelli tigrati e bianco-pezzati. Taglia: non c’è limite massimo e sono più apprezzati gli esemplari più alti, purché restino armonici. Limite minimo: 77 cm nei maschi, 72 cm nelle femmine. Questi limiti dovrebbero sempre essere abbondantemente superati.

mastino-spagnolo-3CARATTERE E ATTITUDINI: È essenzialmente un guardiano, pacato ed equilibrato, temibile in caso di pericolo per il padrone o per la sua proprietà. I problemi relativi alla ricostruzione di una razza che si stava perdendo si ripercuotono anche sul carattere: alcuni soggetti oggi sono troppo aggressivi, altri (in misura ancora maggiore) sono timidi. La selezione sicuramente eliminerà questi problemi, perché oggi il Mastino è ben seguito e allevato nel suo paese d’origine.

SALUTE E CONSIGLI:
Da cucciolo è piuttosto delicato, da adulto è un cane rustico e robusto. In giardino, ma con un adeguato ricovero perché soffre il freddo. Deve avere molto contatto umano. Questa razza è in fase di recupero, quindi è difficile trovare esemplari perfetti. Non è un cane da profani, mentre potrebbe essere una sfida affascinante per chi desidera cimentarsi nell’allevamento di un molossoide dalla storia antichissima e dalle grandissime potenzialità.