Home Cani Misteri sui cani: dal cane nero al ponte dei cani suicida

Misteri sui cani: dal cane nero al ponte dei cani suicida

CONDIVIDI
leggende cani
Cane nero

Leggende e misteri sui cani, un percorso alla scoperta della fedeltà

Ogni cane, per il suo attaccamento e per la sua devozione, è un portafortuna. Ci sono miti e leggende sulla figura del cane che risalgono fin dall’antichità. Dai cani eletti a divinità come Anubis ai cani custodi degli inferi o custodi dell’anima.

Leggi anche–> Il cane e i suoi miti: da guardiano degli inferi a custode delle anime

In tutte le culture ci sono leggende al riguardo. Come anche la convinzione di animali con facoltà extrasensoriali e premonitrici di catastrofi. Cani talismani, come animali totem o spiriti guida nei nostri sogni.

Legenda del cane nero

Per alcune culture “se un cane nero ti segue fino a casa puoi attenderti fortuna”. Gli stessi zigani ritengono che sognare un cane nero o scorgere un cane nel fuoco, significa trovare un amico nelle vicinanze.

Eppure, non tutte le culture percepiscono il cane nero come auspico di buona sorte. Per molti, questa figura mitologica è associato al custode degli inferi al fianco di Persefone o del regno dei morti. Al fianco della Dea Ecate, rappresentata dalla Luna nera, il cane nero è legato al regno dei morti, all’oscurità e al terrore. Al suo fianco aveva dei cani fantasma che ululavano e per questo il cane nero viene associato alla stregoneria.

Il altre leggende, invece il cane nero è protettore dei cimiteri e guardiano degli spiriti dei defunti.

La leggenda del ponte dei cani suicida

ponte cani suicida
Overtoun Bridge, Scozia

Un mistero che ancora oggi fa discutere tanto che l’amministrazione locale è stata costretta a mettere un cartello con il quale invita i turisti a fare attenzione al proprio cane e a tenerlo al guinzaglio. Si tratta Overtoun Bridge un ponte situato vicino a Dumbarton nel Dunbartonshire Occidentale, in Scozia. Progettato nel 1895, dall’ingegnere civile H. E. Milner, il ponte alto 15 metri si è conquistato un soprannome piuttosto angosciante. Ovvero, il ponte dei cani suicida. Secondo i racconti locali, oltre 600 cani si sarebbero lanciati dal ponte.

Il misterioso ponte dei cani suicida in Scozia

Il cane elettricista

cani misteriosi
Rex, il cane elettricista

Una storia misteriosa, raccontata anche da Massimo Polidoro nel libro “Enigmi e misteri della Storia”. Si tratta di un cane di razza labrador, di nome Rex, il quale ha sorpreso tutti per le sue qualità. Rex è stato assunto dall’azienda di distribuzione di energia elettrica Chilectra a Santiago del Cile per gli interventi di emergenza. Secondo i dati, su 15 chiamate di guasti sulle linee elettriche a bassa tensione, il cane è riuscito ad individuare e a localizzare ben 13 volte il guasto, con un efficienza dell’87%. Il cane non corre rischi in quanto non entra mai in contatto diretto con i cavi elettrici. Grazie a Rex, l’azienda ma anche le squadre d’intervento sono arrivate ad un risparmio del 55% del tempo, grazie a Rex.  In realtà, l’esemplare è stato addestrato dalla squadre della polizia cinofila cilena per la sicurezza pubblica imparando a distinguere l’odore dei cavi bruciati.

La fedeltà del cane, il più grande dei misteri

Tra leggende, miti e storie, forse, quello che resta un mistero, è il profondo legame che ci unisce ai cani. Come ad esempio i cani guida, che se vedono una strettoia non pensano se ci riusciranno a passare, ma se il corpo del padrone è abbastanza snello per passarci. Un cane libero seguirebbe ovunque il proprio padrone, pronto a stare sempre al suo fianco.
Storie commoventi di cani che aspettano per anni il ritorno del padrone. Da Hachiko a Fido, il cane di Venturina, in Toscana, aspettò il padrone per 14 anni fino alla recente storia di Capitan.

La storia di Capitan

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI