Home Cani Razze di cani Labrador Retriever: carattere, cuccioli, prezzo, cure, salute e consigli

Labrador Retriever: carattere, cuccioli, prezzo, cure, salute e consigli

Il Labrador Retriever, anche noto semplicemente come Labrador, è un cane di origini inglesi di taglia media, dal buon carattere e noto per le sue grandi doti di nuotatore.

É un cane molto intelligente, socievole e docile. Ottimo come cane da compagnia perchè desideroso di imparare e tanto affettuoso, in passato veniva usato anche come cane da caccia.

Perfetto per una famiglia con bambini, il Labrador adora giocare e divertirsi con i suoi padroni umani, magari giocando al riporto, in cui eccelle per il suo ottimo intelletto.

Caratteristiche

Quali sono le caratteristiche principali di questa adorabile razza di cani?

cucciolo di labrador (Foto pixabay)
Labrador Retriever cucciolo
  • Tipo d’impiego: Cane da recupero in acqua
  • Taglia: Medio-Grande
  • Vita Media: 10-12 anni
  • Altezza maschio: 56-62 cm
  • Altezza femmina: 54-60 cm
  • Peso maschio: 30-36 Kg
  • Peso femmina: 25-32 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

Carattere e stile di vita

Il Labrador Retriever ha un carattere davvero ideale per la vita in famiglia. Docile, molto amichevole ed intelligente, ama giocare ed infatti ha bisogno di fare molta attività fisica.

La giusta dose di passeggiate quotidiane sarebbe la cosa migliore, ma basta anche includerlo nelle attività di ogni giorno, così che si senta parte della famiglia.

Da cucciolo questo cane ha un aspetto adorabile ed è molto curioso, tanto da voler imparare tutto il possibile: giochi, trucchi e quant’altro.

Rispetto alle altre razze di cani di dimensioni simili (o inferiori) è molto più tranquillo e mite, tanto da essere usato anche come cane guida per non vedenti.

Facile da gestire nella vita quotidiana, di dimensioni medie e quindi ideale per una casa anche di piccole dimensioni, può addirittura imparare molte parole con il giusto addestramento (si stima anche più di 100 parole!).

Oltre che come cane guida, viene usato come cane di recupero dalle forze dell’ordine, sia di persone disperse che di sostanze stupefacenti che di esplosivi, grazie al suo ottimo fiuto. Il suo carattere amichevole lo rende inadatto come cane da guardia.

Prezzo: quanto costa un cucciolo di Labrador Retriever

Il prezzo varia a seconda delle origini, età e sesso. In media si devono contare circa 1000€ per adottare un Labrador Retriever con pedigree.

Genealogie selezionate possono esser vendute fino ai 1500€. Budget di mantenimento mensile, 50€.

Aspetto generale

Il Labrador Retriever è uno di quei cani dal contegno gentile e vivace. Per molti anni è stata la razza più popolare al mondo.

Di taglia media, ha corpo muscoloso e può raggiungere un’altezza di 57 cm (maschi) e di 56 cm (femmine) ed un peso tra i 31 ed i 42 Kg (maschi) e tra i 25 ed i 34 kg (femmine).

Testa e collo

La testa è proporzionata alla taglia del cane, senza esagerazione di sorta. Cranio e muso sono approssimativamente uguali in lunghezza, uniti da uno stop moderato e definito.

I denti bianchi, idealmente riuniti in un morso a forbice. Il tartufo è nero su cani neri e gialli, fegato in cani cioccolato. Un leggero sbiadimento del naso pigmento non è un difetto. Le narici devono essere grandi e aperti.

Il collo è di lunghezza sufficiente per permettere al cane di svolgere lavoro di recuperato con facilità, è potente, ma non gutturale, si fonde armoniosamente nelle spalle indietro ben definite.

Tronco e coda

Un Labrador Retriever correttamente proporzionato è quadrato o solo leggermente più largo che alto, la lunghezza della gamba anteriore è approssimativamente uguale alla metà dell’altezza del cane.

Se il cane è in piedi o in movimento, la linea del dorso è forte e di livello, dal garrese alla groppa leggermente inclinata. Il rene è corto, muscoloso e profondo.

La coda è una naturale estensione della linea dorsale, molto spessa e muscolosa alla base che si assottiglia verso la punta.

Arti

Gli arti sono dritti, forti e robusti con forti e corti metacarpi, leggermente inclinati.

Pelo e mantello

Dovrebbe essere corto, dritto e molto denso, dovrebbe avere anche un sottopelo morbido, resistente agli agenti atmosferici che assicura la protezione da acqua, freddo e tutti i tipi di terreno.

I colori del suo pelo sono: nero, cioccolato (detto “chocolate”), giallo o color crema. Non è ammesso il color argenteo (Silver).

Il padrone ideale per il Labrador Retriever

Una vita sedentaria non si addice a questa razza, in quanto è un cane attivo e giocoso che ha bisogno di molte attenzioni ed esercizio, per sentirsi appagato.

Non rappresenta alcun tipo di pericolo per i bambini abbastanza grandi ma può mostrarsi piuttosto brusco con i più piccoli a causa della sua forza di cui non ha egli stesso coscienza.

Bisognerà, tuttavia, educare i bambini alla presenza del cane affinché entrambi vivano in perfetta armonia.

Per poter esser pienamente soddisfatto ha bisogno di spendere la sua energia a livello fisico, mentale e sociale. Il canicross, il cani-rando, l’agility, il freestyle, giochi d’apprendimento, caccia, depistaggio sono ottime attività da fargli fare.

Le sue dimensioni possono intralciare i suoi spostamenti, ma è comunque un cane che si adatta facilmente purché sia ben educato e socializzato.

Se presente in casa con altri cani, è bene che sia con una delle razze maggiormente compatibili con il Labrador Retriever.

Solitamente per una prima adozione è la razza prescelta, poiché si presta alla vita in famiglia, è giocoso con i bambini, gentile con gli invitati, sportivo.

Può rapidamente trasformarsi in un tornado se viene lasciato a lungo solo in casa o se non ha tutte le attenzioni che merita. È ingordo, per questo è bene fare attenzione alla sua alimentazione per evitare il sovrappeso.

Alimentazione

Attenzione a questo cane goloso che ha la tendenza a metter su peso, avrà bisogno di un’alimentazione equilibrata e di sufficiente esercizio fisico.

Labrador Retriever adulto

Facendo attenzione al sovrappeso, il cibo secco, crudo, cucinato e di qualità non deve esser lasciato a sua completa disposizione.

I pasti sono da fare ad orari fissi ed è bene che dopo aver mangiato e prima, per almeno un’ora, stia calmo per evitare la torsione dello stomaco.

Toelettatura

Basterà spazzolare regolarmente il mantello e pulire le orecchie. Questo impedirà le infezioni cui è predisposto.

Perde parecchio pelo, per questo conviene spazzolarlo almeno una volta a settimana o anche quotidianamente durante i periodi di muta.

Patologie comuni

Questo cane ha una predisposizione di razza per le seguenti malattie:

  • Displasia dell’anca e del gomito
  • Lussazione congenita della rotula
  • Atrofia progressiva della retina
  • Cataratta
  • Displasia retinica
  • Paracheratosi Nasale Ereditaria (HNPK)
  • Collasso indotto da esercizio fisico (patologia dell’apparato neuromuscolare)

Curiosità sul Labrador Retriever

Tra le tante storie interessanti e curiosità sul Labrador Retriever, è bene conoscerne la storia e lo sviluppo di questa razza.

Cenni storici

Le origini di questa razza le possiamo accostare agli antenati ‘Cani di St. John’. Il Paese natio è Terranova, l’isola canadese dell’Oceano Atlantico, dove è nato anche la razza Terranova.

I pescatori dell’isola hanno fatto tanti incroci tra i sui discendenti e i cani che arrivavano sul posto con i vari viaggiatori. Nel XIX secolo fu importato in Inghilterra e grazie ad alcuni nobili che li allevarono, tra cui il conte di Malmesbury, nacque il primo Labrador Retriever di nome Buccleuch Avon nel 1885.

Questi erano tutti con il manto nero, ma ben 14 anni dopo fu selezionato il primo Labrador giallo nel 1899 di nome Ben of Hyde. Non ci fu subito un diffusione, ma iniziò a spopolare nel 1920.

Era un cane da caccia e da riporto. Queste mansioni le svolgeva in modo impeccabile, tanto da essere accudito dal re Giorgio VI. Con il tempo è diventato anche un nuotatore eccezionale, anche grazie alla formazione delle sue zampe.

Il primo riconoscimento su fatto dal Kennel nel 1903. Solo dopo ben 13 anni è stato redatto lo standard della razza, nel 1916, per poi essere modificato nel 1950. La FCI l’ha riconosciuto nel 1989. Ag oggi sono la razza più riconosciuta al mondo.

Nomi per questa razza

Questo cane ha una pelo raso, si presenta con un volto aggressivo tanto da essere definito una razza pericolosa.

Potete farvi trascinare da qualcosa di opposto al suo lato battagliero, come per esempio la musica, nel modo in cui abbiamo fatto noi, così da poter scegliere un nomignolo al vostro amico a quattro zampe.

Qui potete trovare la lista di nomi per cani che vi aiuterà a scegliere quello più adatto ed originale per il vostro cucciolo.

  • Femmina: Camilla e Sofia;
  • Maschio: Alvaro e Cesare.

Nella storia e nei film

L’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton possedeva due Labrador di nome Buddy e Seamus. E non dimentichiamo la Labrador Koni, del presidente russo Vladimir Putin.

Se invece vogliamo fare un giro tra le star televisive e del cinema, Pharaoh, Isis, and Tiaa sono dei Labrador gialli nella serie televisiva Downton Abbey.

Marley è il protagonista del libro best seller Io & Marley, scritto da John Grogan, che ha ispirato anche l’omonimo film. E come non citare anche Zuma di PAW Patrol (un Labrador chocolate) e Brian de I Griffin (un Labrador bianco).

Tra i personaggi famosi che hanno un Labrador Retriever, ci sono l’attore di film d’azione Jackie Chan, il calciatore Francesco Totti, e l’attore James Marsden, le attrici Drew Barrymore, Edie Falco e Minnie Driver.