Home Cani Come un cane diventa cane guida: da cucciolo ad adulto

Come un cane diventa cane guida: da cucciolo ad adulto

I cani possono svolgere qualsiasi mansione. Ci sono cani poliziotto e cani guida. Ma sapete come un cane diventa un cane guida? Scopriamolo insieme.

come un cane diventa cane guida
Come un cane diventa cane guida: da cucciolo ad adulto (Foto Adobe Stock)

Il cane ormai è l’animale domestico più diffuso nelle nostre case, è considerato il migliore amico dell’uomo. Ci sono cani che vengono addestrati per determinate mansioni.

Tra le tante ci sono quei cani che aiutano anche le persone a gestire la loro vita, i così detti cani guida. Ma vi siete mai chiesti come fido diventa un cane guida? Ve lo diremo noi, qui di seguito.

Come un cane diventa cane guida

cane guida
Come un cane diventa cane guida

Come detto in precedenza i cani possono svolgere vari lavori, ci sono quelli che aiutano i poliziotti, quelli che aiutano i pompieri e anche i cani che aiutano le persone, i cani guida. Questi ultimi non vengono addestrati solo per aiutare i ciechi, ma anche a svolgere mansioni per coloro che non riescono a fare determinate cose, per esempio spingere la carrozzella, oppure a prendere oggetti che magari una persona non riesce a prendere da sola.

Teoricamente ogni cane potrebbe essere addestrato per diventare un cane guida, ma solitamente le razze più indicate sono: Pastore Tedesco, Labrador, Golden retriever, Pastore belga, Scozzese, cioè tutte razze di cani tranquilli, coraggiosi e che possiedono il senso dell’orientamento. Inoltre il cane per diventare un cane guida deve anche essere in buonissime condizioni psico-fisiche, in quanto gli verrà affidata la vita dell’umano che dovrà aiutare.

Come vengono addestrati i cani guida

fido
Come vengono addestrati i cani guida

Prima di tutto il cucciolo che da grande vorrà diventare un cane guida, nel suo primo anno di vita verrà affidato ad una famiglia per essere abituato alla vita quotidiana, agli stimoli e alla vita in pubblico e in casa. Il ruolo svolto da queste famiglie viene chiamato puppy walker, cioè una persona o famiglia che accompagna il cane nei primi passi della sua vita.

Per diventare puppy walker bisogna prendersi cura del cucciolo, riconoscendo il fatto che dopo 10-12 mesi il cane andrà via, quindi è importante non affezionarsi a fido. È inoltre necessario che il cucciolo possa, nella famiglia affidataria, sviluppare le caratteristiche fondamentali per diventare poi cane guida, esse sono:

  • Socializzare
  • Ubbidire
  • Senso dell’orientamento

Passaggio da cucciolo a cane guida

cane guida
Cane guida su strisce (Foto Adobe Stock)

Quando il cucciolo compie 10-12 mesi viene trasferito dalla famiglia affidataria alla scuola di addestramento, dove resta per 6-7 mesi. Nel corso di questi mesi il cane, nel centro di addestramento, imparerà a superare ostacoli che potrebbe trovare in città e a come comportarsi in determinate situazioni.

Inoltre gli verrà insegnato a distinguere la destra dalla sinistra e a distinguere porte, scale, strisce pedonali, posti a sedere liberi. Il nostro amico a quattro zampe verrà addestrato attraverso premi e nel caso in cui non risponderà nel modo giusto agli stimoli, verrà lasciato libero.

Gli ultimi 15 giorni di addestramento la persona non vedente verrà accolta nel centro per la sua formazione con il cane che poi la guiderà. Il cane guida sarà capace di imparare a rispondere a 30 comandi che gli permetteranno di guidare la sua persona nel modo giusto e nella direzione giusta.

Infatti per far capire alla persona che sta guidando che è presente un ostacolo, il cane risponderà al comando dello stop, cioè si fermerà. Per esempio se il non vedente si troverà davanti ad una scala, il cane si fermerà prima di salire e prima di scendere.

E’ risaputo che i nostri amici a quattro zampe sono molto intelligenti, infatti un cane guida sarà in grado di comprendere che dovrà essere attento quando gli verrà messo il medaglione in in quanto starà per guidare una persona non vedente, mentre quando gli verrà messo il guinzaglio il cane capirà che potrà comportarsi come qualsiasi altro cane.

Alla fine dell’addestramento il cane eseguirà un piccolo test che valuterà il suo percorso. Nel caso in cui fido non sarà idoneo ad accompagnare un non vedente, verrà sistemato come animale da compagnia.

Potrebbe interessarti anche:

M.D.