Home Cani Razze di cani Cane da pastore olandese: razza, caratteristiche, carattere e salute

Cane da pastore olandese: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il cane da pastore olandese o meglio chiamato nella sua lingua d’origine Hollandse Herdershond, è un cane scattante, affidabile e leale. E’ perfetto come cane da guardia e da gregge, infatti viene usato anche come guardia del corpo. Questa razza non è molto esigente, anzi si accontenta facilmente. Sono sempre attenti e attivi. Hanno una forte sensibilità e ciò li porta ad essere diffidenti con gli estranei. Si manifesta con una statura medio-grande, ed è ideale anche come cane da compagnia. Esistono tre tipi di Pastore Olandese, uguali tra loro ma con la diversità nel pelo. Non è difficile prendersi cura di questo cane, si affeziona al padrone e risulta obbediente, anzi spesso è molto attaccato al proprietario, che bisogna fargli capire la sua indipendenza.

CARATTERISTICHE
  • Tipo d’impiego: Cane da pastore e compagnia
  • Taglia: Medio-Grande
  • Vita Media: 12-13 anni
  • Altezza maschio: 57-62 cm
  • Altezza femmina: 55-60 cm
  • Peso maschio: 28-32 Kg
  • Peso femmina: 28-32 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il pastore olandese si presenta con un carattere serio, molto concentrato e attento, con un grande intelletto molto attivo. Per il suo essere vispo, risulta indipendente, ma non adora la solitudine, infatti, ciò può portarlo ad abbaiare in modo continuo oppure a distruggere tutto. E’ un cane da lavoro che porta a termine il suo compito lavorativo, sa fare lavoro di squadra sia con la sua famiglia, che con i suoi simili, infatti non ha problemi a stare con i suoi simili, ma se vive una brutta esperienza rischia di esserne influenzato facilmente. Anche se è un cane da lavoro molto affidabile, non lo è per la caccia. Il suo lavoro lo porta a resistere al caldo torrido e alle intemperie invernali, ma è preferibile procurargli una cuccia in casa. Per il suo istinto da custode del gregge, non scappa mai per proteggere la famiglia e il suo territorio. Viene utilizzato anche dalle forze dell’ordine perché è un eccellente cane da guardia del corpo. Il suo stile di vita predilige la vita all’aria aperta, con passeggiate sporadiche di due ore al giorno. Può adattarsi tranquillamente in appartamento con i suoi padroni, e non ha problemi per vivere la vita in città. 

PREZZO

il pastore olandese, chiamato anche Dutch Shepherd non ha un costo elevato, ma ciò oscilla per l’età e il sesso. Il prezzo è tra i 600 e 800 euro. Per le varie spese: quelle veterinarie, di alimentazione e la cura estetica si deve stabilire un budget di 50 euro mensili.

ASPETTO GENERALE

Questa razza ha un aspetto di taglia media-grande con un ossatura muscolosa e una massiccia struttura fisica. Anche se alto, risulta robusto, resistente e con una costituzione molto proporzionata per tutto il corpo. La sua andatura è sciolta L’andatura del cane da pastore olandese è sciolta, molto armoniosa con un trotto elastico. Il pastore olandese può essere di tre varianti: pelo corto, pelo lungo e pelo ruvido.

cane da Pastore olandese adulto
cane da Pastore olandese adulto

TESTA E COLLO

La testa è equilibrata per tutto il corpo restante, questa include un cranio schiacciato con uno stop poco evidente e per niente marcato. Il tartufo si afferma con il colore nero. Gli occhi con un colore di marrone scuro hanno una forma a mandorla e non sono molto grandi. Le orecchie con un attaccatura alta hanno la forma di una V rovesciata con una lunghezza media. Il collo non presenta pieghe ed è privo di giogaia con delle dimensioni medie, che sono adatte per il restante del suo corpo.

TRONCO E CODA

Il tronco risulta robusto ma non in modo eccessivo. Il dorso è saldo ed ha una linea dritta senza una sporgenza, con la groppa che lunga e lievemente obliqua. Il ventre è retratto e forma una linea armoniosa e perfetta che possiamo vedere tramite il suo profilo. Il torace è alto, con le costole arrotondate e il petto vasto. La coda non risulta mai arrotolata, anzi è pendente ed ha un attaccatura alta.

ARTI

Gli arti anteriori sono muscolosi ma in modo moderato. Le scapole sono unite abbastanza bene al corpo, con il braccio e scapola della stessa lunghezza e i gomiti aderenti. Gli arti posteriori sono massicci con coscia della stessa lunghezza della gamba e con il garretto evidente. I piedi sono senza speroni e di forma ovale  con dita incurvate e unghie nere.

PELO E MANTELLO

Il cane da pastore olandese, a tre varianti di pelo: corto, lungo e ruvido. Ciò che non cambia è il sottopelo che risulta sempre lanoso. Il mantello può essere di varie forme e colori: color tigrato, con sfumature oro e argento che possono anche sfumare verso il sabbia o il rosso castano. La tigratura si deve evidenziare soprattutto nella parte posteriore del corpo. Ciò che non è tollerabile sono le macchie bianche su petto e piedi. 

PADRONE IDEALE

Il padrone ideale deve avere la pazienza di stargli accanto in ogni momento e deve essere il suo compagno di vita e sarebbe perfetta una persona attiva. La sua educazione deve essere costante, ma il padrone deve saper dargli la giusta indipendenza, perché tende ad essere troppo legato al padrone. Affezionatissimo ai padroni è molto docile ed obbediente. I compagni perfetti per giocare sono i bambini, adora correre e divertirsi con loro e diventa un vero e proprio custode per loro. Per le prime adozioni è ottimo, visto la sua lealtà verso il proprietario. Per indole è una razza adatta agli anziani, ma devono, almeno, garantirgli una passeggiata ogni tanto. Per gli spostamenti e viaggi con la famiglia, non crea problemi, ma in qualsiasi zona vada tende a difendere il territorio, e quindi deve essere educato fin da piccolo per vari spostamenti.

ALIMENTAZIONE

Essendo un cane dinamico e attivo non ha la tendenza ad ingrassare, ma riesce a mantenere il suo peso forma ideale. Non ci sono preferenze per le razioni ci cibo, mangia di tutto. Quando è adulto occorre solo un pasto al giorno per evitare la torsione gastrica.

TOELETTATURA

Per il Pastore olandese bisogna capire tre specie di toelettature poichè ci sono quelli a pelo corto, a pelo ruvido e a pelo lungo. Per tutti e tre nei periodi di muta hanno una perdita di pelo abbastanza moderata. Per il cane a pelo lungo, bisogna spazzolarlo in modo frequente per prevenire la presenza dei nodi. Per la variante a pelo corto, la toeletta può essere anche in modo settimanale, ed infine per il pastore a pelo ruvido occorre lavarlo spesso per rendere il pelo più morbido.

PATOLOGIE

Questa razza non risulta predisposta a patologie particolari anzi non vi è alcuna patologia nota, ma come qualsiasi altro cane deve essere tenuto sotto regolare controllo veterinario e correttamente vaccinato.

CENNI STORICI

Questa razza ha origini molto antiche e deriva dai Paesi Bassi. In Olanda nei tempi antichi l’allevamento dei bestiame era molto praticato e proprio grazie a questo il pastore si sviluppò in quella zona. In pochissimo tempo divenne un cane molto apprezzato per la sua intelligenza e la passione che metteva nel suo lavoro da guardiano. Purtroppo dal 1900 ci fu un drastico calo per questa razza. La sua derivazione potrebbe venire dall’incrocio tra il pastore tedesco e il pastore belga. Dal XX secolo è un apprezzato cane da compagnia e un perfetto cane poliziotto usato anche dall’esercito. Diffusissimo in Olanda, è molto apprezzato anche in Danimarca e Finlandia, ma per il restante dei Paesi rimane ancora poco conosciuto.

Cane da pastore olandese adulto
Cane da pastore olandese adulto

NOMI

Il cane da Pastore Olandese si può distinguere in base al suo pelo: a pelo corto, pelo lungo e a pelo duro. Per trovare il miglior nome a questa razza potreste ispirarvi alla lettera O in base all’iniziale del Paese da cui provengono: la lista dei nomi da cui attingere. 

  • Femmina: Oasi e Odelle
  • Maschio: Oslo e Ottis

CHICCHE

Dark Side e Gothic, questi sono i due nomi dei Pastori Olandesi che hanno fatto la loro comparsa al cinema nel luglio 2014 in uno dei più grandi film francesi ‘L’homme qu’on aimait trop’ con attori come André Téchiné, Catherine Deneuve e Guillaume Canet.