Home Cani Razze di cani Epagneul de Pont Audemere: razza, caratteristiche, carattere e salute

Epagneul de Pont Audemere: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Questa razza dalle medie dimensioni, a differenza degli altri suoi esemplari simili, è specializzato nella caccia in acqua. Ha un ottima ossatura corporea, molto agile e attivo. E’ considerato uno dei cani più antichi francesi. Per la famiglia è adatto e può stare anche con i più piccoli, si diverte con loro e gli piace stare all’aria aperta. I padroni possono essere anche inesperti con i quattrozampe, l’importante è il rapporto che si instaura tra il cane e il proprietario.  Può vivere in città con uno stile di vita dinamico e attivo. Molto intelligente e obbediente. Molto amorevole con tutti, infatti non può essere un cane da guardia. Si adatta a tutte le persone e sa essere gentile anche con gli estranei. Il padrone deve saperlo curare e in particolare deve tenere sempre in perfetta forma il mantello riccio di questo splendido cane. Ottimo retriever da palude, eccellente cacciatore di anatre. Oltre che cane da cerca è un ottimo cane da riporto. Adatto ad ogni genere di cacciagione selvatica; si adatta benissimo ad ogni tipo di terreno e condizione climatica.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego: Cane da ferma
  • Taglia: Medio-Grande
  • Vita Media: 12-15 anni
  • Altezza maschio: 52-58 cm
  • Altezza femmina: 52-58 cm
  • Peso maschio: 25-28 Kg
  • Peso femmina: 25-28 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

L’Epagneul de pont audemer, è un cane da ferma con un carattere piuttosto tranquillo, e risulta spesso buffo per il suo aspetto esteriore, potrebbe essere anche usato per il circo, poiché fa ridere tutti per la sua simpatia ed è perfetto per i più piccoli. Le attività che adora fare sono quelle in acqua essendo un cane da caccia anche in acqua. Riesce a resistere alle temperature fredde e gelide, grazie al suo mantello impermeabile, anche se è assento il sottopelo. Anche se è un cane da caccia riesce ad adattarsi anche in appartamento ed è pronto a vivere una vita cittadina a tutto tondo, ma questo costa al padrone, uscire tutti i giorni a fare lunghe passeggiate per essere sempre in movimento. E’ socievole con tutti, infatti non può essere un cane da guardia per la proprietà. Grazie al suo carattere, riesce a vivere anche in presenza di felini o altri animali, in quanto non risulta aggressivo. Per il suo istinto da cacciatore, se vive in giardino o in terrazza, occorre recintare l’ambiente, perché tende a scappare se vede una preda. Il non fare niente, lo porta ad essere distruttivo, ma non aggressivo, infatti anche con gli estranei è dolce e coccoloso. Per il lavoro che svolge, è considerato uno dei migliori cani per la caccia in acqua. 

PREZZO

Poiché questa razza non è conosciuta nel nostro Paese, non riusciamo a stabilire un budget per il suo acquisto, ma possiamo dire che il costo varia in base alle origini, all’età e al sesso. Il prezzo per le spese mensili di questo cane, possiamo stabilirle in base alle sue dimensioni che sono simili ad altri cani in circolazione in Italia. Per le cure mediche, la toelettatura e l’alimentazione è probabile che si tende a spendere circa un 35 euro al mese. 

ASPETTO GENERALE

L’aspetto di questa razza è di medie dimensioni e spesso viene considerato l’intermedio tra il piccolo Spaniel britannico e il più grande Spaniel francese. Di statura è corposa e massiccia, e si tende ad intravedere una forma quadrata per il suo corpo. La corporatura è molto equilibrata, con una struttura ossea sciolta e energica. La sua andatura è veloce e disinvolta.

TESTA E COLLO

La testa include un cranio rotondo e molto sviluppato. Lo stop risulta marcato con un tartufo marrone con una forma appuntita e molto sporgente. Gli occhi hanno una dimensione piccola ma con un colore nocciola oppure ambra scuro. Le orecchie hanno attaccatura bassa, molto piatte. Il pelo che le ricopre è riccio è tende a forma una sorta di parrucca per tutta la testa. Il collo un po’ curvato, è massiccio e ben attaccato alle spalle.

TRONCO E CODA

Il tronco di questa razza ha un dorso lievemente convesso, con  rene corto ma muscoloso. La groppa è obliqua con torace largo e le costole lunghe e evidenti. La coda ha attaccatura media e viene portata in modo diritto. E’ ricoperta interamente di pelo riccio e quando non è tagliata deve essere un po’ curva.

ARTI

Gli arti anteriori hanno spalle lunghe leggermente oblique con braccio muscoloso e possente. Gli arti posteriori hanno coscia diritta con struttura ossea possente. Il garretto è ampio senza deviazioni con metatarso corto e ricoperto da una frangia riccia. I piedi hanno forma rotonda con un ottimo appiombo e tra le dite si vede il pelo riccio e lungo.

PELO E MANTELLO

Il pelo di questa razza non è uniforme, infatti sulle orecchie e sul capo tende a formare una parrucca riccia con tanti peli marroni, poiché il pelo risulta ondulato e crespo. Il mantello è di colore marrone o grigio screziato, con riflessi color foglia morta.

PADRONE IDEALE

Il cane da caccia in questione deve essere accudito da un padrone che ama lo sport, è dinamico, adora la caccia, sa essere giocherellone e tranquillo. Per le persone anziane non è consigliabile, ma se sono portati per la caccia e vivono in campagna posso pensare di adottare questa razza. Il cane francese è adatto per tutta la famiglia, riesce a stare anche in compagnia dei bambini, e si diverte in loro presenza. Essendo un cane cacciatore deve stare sempre in continuo movimento e per essere soddisfatto, se non caccia, deve fare tanto esercizio fisico. Per questo il padrone ideale sarebbe una persona che ama lo sport, in quanto è anche un ottimo accompagnatore sportivo. E’ consigliabile anche come prima adozione, ma occorre fare attenzione per il suo lato istintivo da caccia. Risulta molto docile e obbediente, perché tende sempre a fare ciò che gli dice il padrone senza ribellarsi, poiché desidera piacere al suo padrone. Questo lo distingue dagli altri Epagneul che sono molto indipendenti e a volte testardi. Anche se legato al proprietario riesce a sopportare la sua assenza, ma non troppo tempo, e solo se è impegnato a fare altro. Per le sue misure medie è facile da trasportare, ed è per questo che non è mai lontano dalla sua famiglia, perché li segue ovunque.

ALIMENTAZIONE

Essendo un cane da caccia e la sua particolarità è quella della ferma in acqua, non ha tanti problemi di alimentazione. E‘ un cane dinamico, sempre in movimento, ecco perché le sue razioni di cibo devono essere divise in modo perfetto per farlo mangiare la quantità giusta di cibo. Non ci sono preferenze sull’alimentazione, ma la cosa importante è che sia di qualità oppure cucinato in casa.

TOELETTATURA

Questa razza si ritrova un pelo riccio o ondulato grazie i vari incroci che sono stati fatti per farlo arrivare all’aspetto che tutti conosciamo. Visto il pelo che si ritrova, la sua toelettatura deve essere curata in modo dettagliata. Le spazzolate devono essere fatte in modo settimanale e assiduo, non bisogna trascurare il suo mantello marrone. Per il periodo di muta non avrete problemi, perché tende a perdere poco pelo.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Otiti;
  • Ferite da caccia.

CENNI STORICI

Lo spettacolare cane da caccia nel nordovest della Francia, ha fondato le sue origini con precisione nelle città di Normandy e Picardy. Per arrivare a questa razza finale, ci sono stati degli incroci tra l’antico Epagneul francese e l’Irish Water Spaniel. Da entrambi i cani ha ottenuto delle abilità, infatti possiamo vedere le sue grandi abilità per la caccia sia in acqua che su qualsiasi terreno. Il suo nome sembra derivare dalla regione di Pont-Audemer, in Normandia. Nel diciannovesimo secolo si iniziano ad intravedere questi cani, provenienti da diverse razze di spaniel d’acqua, che avevano un ruolo maggior e più specifico per la caccia. Dopo la seconda guerra mondiale questa razza ha rischiato l’estinzione ed ancora oggi rischia di essere cancellata, infatti il club di razza ha deciso di consentire l’allevamento incrociato con altre razze. Viene considerato un cacciatore importante, ma al di fuori della sua città natia in grandi linee non è conosciuto. La sua taglia di dimensioni piccole e la sua forza deriva proprio dai vari tipi di Epagneul che gli hanno anche trasmesso il colore che vediamo sul suo mantello riccio e folto. Tuttavia è stato riconosciuto da molti registri canini, come: la Fédération Cynologique Internationale, lo United Kennel Club, il Continental Kennel Club. l’International Canine Kennel Club, e l’American Rare Breed Association.

NOMI

L’Epagneul de Pont-Audemer, è una razza canina francese prettamente da caccia. Il suo aspetto è anche un po’ buffo, visto che il suo pelo spesso tende ad essere riccio e di colore marrone. E’ spettacolare nel suo lavoro e per questo deve avere un nome adatto a lui. Noi ci siamo ispirati, grazie, al suo lavoro da cacciatore e cane da ferma. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattrozampe.

  • Femmina: Nala e Olympia
  • Maschio: Pistol e Radar