Home Cani Razze di cani Laika della siberia orientale: razza, caratteristiche, carattere e salute

Laika della siberia orientale: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Laika della Siberia Orientale o chiamato nel suo Paese d’origine Vostotchno Sibirskaïa Laïka è un cane maestoso, muscoloso e potente. Fiero del suo aspetto, molto elegante e raffinato nel portamento. Dal carattere testardo e indipendente non è facile gestirlo. Per gli inesperti non è il miglior amico a quattro zampe. I sedentari non sono i padroni adatti a questa cane sempre allerta e attivo. I bambini diventano la sua priorità li difende da qualsiasi cosa. La famiglia è la sua casa, molto legato ad ogni membro che la compone, ma ha un legame indissolubile con il padrone. Preferisce il lavoro dai giochi a meno che non siano stimolanti al fisico e alla mente. Preferisce essere libero senza vincoli, infatti deve vivere negli spazi aperti e non costretti in appartamenti piccoli e chiusi. Impiegato come cane da caccia polivalente, ma anche come cane da tiro è molto apprezzato dai cacciatori. Riesce a resistere al freddo ma non al caldo. Si consiglia anche come guardino della proprietà dato il suo sospetto verso gli estranei. Oggi è una delle razze più importanti nella regione Taiga, ma oltre al suo Paese natio non è conosciuto tantissimo.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da caccia polivalente
  • Taglia:Media
  • Vita Media:11-13 anni
  • Altezza maschio:57-64 cm
  • Altezza femmina:53-60 cm
  • Peso maschio:20-30 Kg
  • Peso femmina:20-30 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il Laika della Siberia Orientale è un cane che deve vivere all’aria aperta e non in ambienti chiusi come l’appartamento di città. Stare nelle metropoli non è la vita adatta per questa razza, ma se si deve adattare si consiglia di portarlo spesso negli spazi verdi per potersi sfogare. Si preferisce una casa in campagna o una casa con giardino. Data la sua indipendenza e l’istinto da caccia la soluzione è recintare il perimetro per evitare che scappi per prendere la preda, oppure grazie al suo olfatto può seguire anche una pista e fuggire. Riesce a vivere all’aperto e non ha difficoltà con il freddo grazie alle origini nordiche e il pelo folto che lo protegge dalle intemperie. In estate ha difficoltà dato il troppo caldo, infatti è preferibile fargli avere un luogo all’ombra e dell’acqua fresca. La coabitazione con i felini o altri animali domestici non è raccomandata per il suo istinto da cacciatore. Con i suoi simili può conviverci se ha fatto un buon lavoro di socializzazione da cucciolo ma attenzione agli esemplari dello stesso sesso. Molto legato alla famiglia, riesce a giocare con i bambini ma i giochi adatti sono quelli che lo stimolano mentalmente e fisicamente. Usato per la caccia alla grande selvaggina e viene impiegato anche per al caccia al tiro infatti è un cane polivalente nel suo lavoro. La sua diffidenza con gli estranei gli permette di essere un eccellente guardino anche perché è sempre in allerta. Ha un carattere vivace, dinamico e indipendente.

PREZZO

Il costo di questa razza non è facile definirlo dato che gli allevamenti in Italia non ci sono e la diffusione è scarsa. Grazie alle sue dimensioni e caratteristiche possiamo solo stabilire un prezzo per il sostentamento mensile che è di circa 40 euro.

ASPETTO GENERALE

La razza Vostotchno-Sibirskaia Laika è di media grandezza molto solido e robusto. Si nota una lieve differenza tra l’altezza e la lunghezza poiché risulta più lungo che alto. Un ottima struttura ossea con muscoli in mostra. L’aspetto generale è fluido e moderato. L’andatura preferita è il trotto, infatti è un buon galoppatore, ma nel movimento riesce a coprire abbastanza terreno. 

Laika della siberia orientale adulto
Laika della siberia orientale adulto

TESTA E COLLO

La testa ha una dimensione leggermente più grande rispetto al corpo restante. La forma è a cuneo con una cranio abbastanza grande. Lo stop è delicatamente evidente con tartufo di media misura e di colore nero. Gli occhi sono di forma ovale e lievemente obliqui. Le dimensioni sono medie con un colore marrone scuro e con distanza ravvicinata. Le orecchie formano una V poiché sono erette ma la punta e dolcemente arrotondata e sono ricoperte da un folto pelo internamente. Il collo è possente, muscoloso e longilineo.

TRONCO E CODA

Il tronco ha linea superiore diritta con garrese ampio e marcato. Il dorso è rettilineo e leggermente esteso con rene piccolo ma muscoloso. La groppa è lievemente obliqua con torace disceso e vasto. La coda ha attaccatura alta, fornita di pelo. E’ doppia dalla base alla punta, portata in modo arrotolata oppure a forma di falce. 

ARTI

Gli arti anteriori sono muscolosi, paralleli tra di loro e perpendicolari al suolo. La spalla ha scapole longilinee e massicce con bracco allungato e leggermente inclinato. Il gomito è attaccato al corpo con gli avambracci diritti e possenti. Gli arti posteriori hanno coscia moderatamente lunga ed obliqua con ginocchio ben angolato con gamba lunga. I piedi hanno una leggera forma ovale oppure possono essere rotondi con dita raggruppate e lievemente incurvate.

PELO E MANTELLO

Il pelo è denso e piatto. Non è uniforme su tutto il corpo, infatti sulle spalle e sul collo è più lungo formando una criniera, invece sulla testa e sulle orecchie è più corto. Presenta anche un sottopelo è corposo e lanoso. Il colore del mantello può essere di varie tonalità: nero e fuoco, nero e bianco, bianco monocolore o bianco con macchie di altri colori.

PADRONE IDEALE

Per adottare questa razza il padrone deve essere scrupoloso, molto partecipe nella sua vita ma non troppo perché deve potergli lasciare spazio per la sua forte indipendenza. Gli ordini si devono impartire con la giusta coerenza e armonia evitando l’aggressività e violenza. La famiglia è un punto di riferimento per questa razza e i bambini ne fanno parte a tutto tondo, tanto da diventare persone da proteggere a tutti i costi. Non è un cane sedentario o pigro ed è per questo che gli anziani pantofolai non possono adottarlo. Anzi è molto sportivo, attivo e ha bisogno di fare attività fisica quasi sempre per stare al pieno delle sue capacità. Deve essere portato a passeggio ogni giorno potendo fare alcuni sport canini, tutto questo grazie all’aiuto di un proprietario sportivo. Anche se si taglia media e potrebbe essere trasportato, viaggiando con la famiglia, non è un cane avventuriero che adora viaggiare. Perlopiù per potersi spostare bisogna fare un lavoro di socializzazione per avere degli spostamenti sereni e tranquilli. Ecco perché avere dei padroni sempre in viaggio non è consigliabile. Non si propone ai novizi questo esemplare perché si deve essere consapevoli del carattere di questo cane molto forte e testardo. Non è facile da gestire per chi sta alle prime armi con un quattro-zampe. Per la fase di educazione si potrebbero usare degli snack per premiare il buon comportamento, stimolandolo a ripetere lo stesso atteggiamento. Nonostante la sua testardaggine e indipendenza se da cucciolo si crea un bel legame questo cane può anche diventare un ottimo compagno di vita. Se rimarrà solo non sarà un grosso problema, ma si consiglia di dargli dei compiti da svolgere perché l’inattività e la noia possono portare a comportamenti distruttivi.

ALIMENTAZIONE

Come tutti i cani da caccia non bastano le crocchette per sfamarlo ma deve seguire un alimentazione corposa come è quella tradizionale composta da carne cruda, verdure fresche e cereali. Anche se non ingrassa facilmente grazie al lavoro che svolge, bisogna dividere le razioni di cibo in due volte al giorno e si preferisce non farlo stare a stomaco pieno prima che intraprende le battute di caccia.

TOELETTATURA

Non occorre fare la toelettatura a questa razza. Si deve pettinare con regolarità per avere un mantello sempre in buona salute. Nei periodi di mura la caduta del pelo non è eccessiva, ma le spazzolate devono essere più frequenti per eliminare i pelo morti.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Displasia dell’anca.

CENNI STORICI

Le origini di questa razza le si devono agli antenati Laika di Tungus, Yakut, pre- Baikal e pre-Amur, che sono originati della regione del lago Baikal. Le descrizioni del Laika pre-Amur, che è diventato la base per lo standard del Laika della Siberia Orientale, possiamo vederle già nel XX secolo. Nel 1947 ci fu il riconoscimento della razza, giusto due anni dopo, nel 1949, si ebbe uno standard momentaneo e nel 1981 si ebbe quello definitivo che approvò la razza. Le caratteristiche di questo cane furono stabilite al Congresso Cinologico All-Union insieme ad altre razze Laika. Il primo standard temporaneo fu fatto dal biologo della fauna selvatica KG Abramov, ma solo nel 1970 si diede il via all’allevamento nei canili di Irkutsk e di Leningrado. Il Laika della siberia orientale è uno dei cani più importanti nella regione Taiga e anche nelle aree della Siberia Centrale e Orientale. A differenza del Laika della siberia occidentale che è diffuso anche negli Stati Uniti, questo è noto solo nel suo Paese d’origine. Infatti, un potenziale numero di questi esemplari da lavoro è presente nella parte Europea della Russia in particolare nelle regioni di Leningrado, Smolensk e Tver e parte della regione di Mosca. Possiamo anche vedere qualche raro Laika in Scandinavia. È sempre stato usato come cane da lavoro, è difficile trovare un cane di questa razza che faccia solamente da compagnia.

NOMI

Proveniente dalla Siberia è un cane affascinante da caccia polivalente. Dal pelo total black o nero con chiazze bianche è difficile adottarlo esclusivamente per la compagnia. Tuttavia acquista questo cane deve dargli un nome degno. Noi ci siamo ispirati al colore del suo mantello, potete farlo anche voi. Qui troverete la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Ombra e Bagheera
  • Maschio: Cerbero e Nightmare