Home Cani Razze di cani Norsk buhund: razza, caratteristiche, carattere e salute

Norsk buhund: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Norsk Buhund, oppure chiamato anche cane nordico è di taglia medio-piccola, robusto, con pelo abbastanza denso da coprirlo in inverno. L’essere massiccio e muscoloso lo aiuta nel ruolo che ricopre da  guardiano. Definito dinamico, attivo, giocherellone ma anche intelligente, testardo e indipendente. Adora stare in famiglia con i suoi cari, preferisce giocare con i bambini che lo rispettano. Si adatta in qualsiasi luogo che sia l’appartamento o una fattoria. È versatile poiché ha varie mansioni: cane da guardia, cane da pastore, cane da compagnia e cane da caccia. Molto agile, infatti eccelle nelle discipline dell’Agility. Socievole con tutti, anche con gli estranei. Non ha problemi di convivenza con altri animali che siano suoi simili oppure felini. Preferisce sempre stare in compagnia, anziché passare dei giorni da solo, questo lo porta ad essere un cane noioso poiché si annoia con molta facilità essendo sempre attivo. Può essere adottato dai novizi, ma bisogna fare attenzione alla sua indipendenza. Non è la miglior scelta per gli anziani. La sua diffusione oltre al suo Paese d’origine, la Norvegia, si è avuta anche in Inghilterra e Australia.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da guardia, da fattoria e da pastore ad uso polivalente
  • Taglia:Medio-Piccola
  • Vita Media:12-15 anni
  • Altezza maschio:43-47 cm
  • Altezza femmina:31-45 cm
  • Peso maschio:14-18 Kg
  • Peso femmina:12-16 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il temperamento di questo cane nordico è forte da affrontare qualsiasi problematica, è coraggioso senza farsi intimidire e intimorire, è energico da poter stare sempre in allerta senza stancarsi. Viene definito un cane dalle mille risorse in quanto riesce a coprire vari ruoli. Questo fa di sé un gran lavoratore molto apprezzato da qualsiasi padrone. La maggior parte delle volte non ha difficoltà con i suoi simili, anzi riesce a vivere anche sotto lo stesso tetto, non creando problemi. È uno dei pochi cani in grado di stare al fianco di un gatto, grazie alla sua innata socializzazione. Lo Norsk Buhund è molto socievole sia con i familiari che con le persone estranee. Ciò non comporta nessun problema per il ruolo che ricopre da guardiano, in quanto ha dei riflessi protettivi per la proprietà e la famiglia a lui cara. Questo grazie al suo passato di cane da guardia ancestrale. L’altro ruolo che ricopre è il cane da fattoria per proteggere le mandrie. Viene definito anche cane da ferma poiché è utilizzato ancora oggi per la caccia all’alce, al cervo, al lupo e al capriolo. Nei giorni attuali è stato adottato come cane da compagnia in quanto riesce a vivere in casa, ma bisogna soddisfare i suoi bisogni in modo quotidiano. Si adatta all’appartamento in città, alla casa con giardino, ma gli spazi aperti, le fattorie o case in montagna sono le miglior soluzioni. Essendo un cane nordico, in estate ha qualche difficoltà e si consiglia di farlo stare nei luoghi ricoperti dall’ombra con acqua fresca. In inverno, invece, può stare fuori, ed ha anche il pelo che lo protegge dalle intemperie.

PREZZO

La sua non diffusione nel nostro bel Paese non ci permette di stabilire un costo base per un cucciolo di pedigree. Sicuramente il prezzo varia in base all’origini, il sesso e l’età. Le sue dimensioni ci possono aiutare per fissare un budget di circa 30 euro al mese al fine di soddisfare le sue esigenze.

ASPETTO GENERALE

Il Norsk Buhund è di taglia medio-piccola con le giuste proporzioni per l’altezza e la lunghezza. Ha un movimento molto elastico e leggero ma potente abbastanza per la sua muscolosità.

Norsk buhund adulto
Norsk buhund adulto

TESTA E COLLO

La testa è perfettamente rapportata al tronco solo con una lieve predisposizione per una forma a cuneo. Il cranio è leggermente piatto, con stop marcato ma non troppo pronunciato e un tartufo di colore nero. Gli occhi hanno forma ovale, di medie dimensioni e con un un colore che tende alla scuro. Le orecchie sono erette, quindi con una forma di triangolo con tanto di punta finale e di dimensioni medie. Il collo è di media lunghezza, ben saldo alle spalle e di un ottimo portamento.

TRONCO E CODA

Il tronco è corto di lunghezza con dorso e rene altrettanto corti, ma molto forti e possenti. La groppa è poco incavata con torace profondo e costole cerchiate.  con groppa il meno avvallata possibile. Il torace è profondo con costole ben cerchiate. La coda è inserita in alto e viene portata arrotolato sul centro del dorso.

ARTI

Gli arti sono paralleli tra di loro con un ottimo allungo di quelli anteriori e la giusta spinta dei posteriori. Gli arti anteriori hanno spalla inclinata e gomito con un ottimo posizione. L’avambraccio è diritto con metacarpo leggermente obliquo. Gli arti posteriori presentano la coscia possente e robusta. I piedi hanno una forma ovale e sono ben raggruppati.

PELO E MANTELLO

Il pelo del Norsk Buhund è ruvido ed ha un manto di colore grano con delle carbonature che non devono mai superare il colore principale. Possono variare dal rosso chiaro al giallo paglierino. Per gli standard è solo permessa qualche macchia bianca in zone limitate. Negli esemplari tutti neri si preferisce non avere molte sfumature bronzee e il bianco non deve essere presente o almeno non devono essere in grandi quantità.

PADRONE IDEALE

Per essere il padrone di questo cane bisogna avere pazienza in quanto è una razza testarda e bisogna fare attenzione a non fargli prende il sopravvento. Si consiglia di educarlo da cucciolo per smussare questo suo lato indipendente. Occorre essere delle persone attive, solari e giocherellone poiché è un cane dinamico sempre pronto a giocare e divertirsi all’aria aperta. È un esemplare molto affezionato al padrone ma vuole essere ricambiato con coccole e attenzioni. Si crea subito il legame cane-padrone basato sulla fiducia se è educato con i modi giusti, senza violenza e aggressività. Deve poter imparare in fretta i comandi base per tenerlo sotto controllo fin dall’arrivo in casa. Perfetto per stare con i più piccoli, sbizzarrirsi nelle zone verdi senza stancarsi, ma attenzione, non è un cane che fa da baby-sitter ai bambini, devono saperlo rispettare e non trattarlo come un pupazzo. Vivere con degli anziani sedentari e non attivi non è scelta giusta per questo cane, occorre fargli fare tanto esercizio e mantenerlo sempre energico. Non può stare chiuso in casa tutta la giornata. Di conseguenza possiamo pensare ad un padrone sportivo che gli permette delle lunghe passeggiate in modo quotidiano e attività sportive come: agility, flyball, treibball e tracking. Non è un cane per i padroni alle prime armi, ma se ci si innamora ed è colpo di fulmine tra il padrone e il cane, bisogna essere motivati e sempre attivi per soddisfare le sue esigenze. Sono di grande aiuto gli snack per i proprietari novizi. Per fortuna che le dimensioni lo aiutano a non annoiarsi in quanto è facile da trasportare e quindi potrebbe seguire il padrone ovunque, ma nel caso dovesse essere lasciato in casa occorre trovargli qualche svago poiché si scoccia con molto.

ALIMENTAZIONE

Questa razza proviene dai cani primitivi che generalmente si cibano con una dieta tradizionale a base di carne cruda, verdure fresche e cereali. Per quest’esemplare sono ben gradite anche le crocchette di alta qualità. Il peso non sarà un grosso problema in quanto la sua energia e vitalità gli consentono di potersi mantenere in forma senza ingrassare.

TOELETTATURA

Il pelo di quest’esemplare alla vista sembra liscio e morbido ma in realtà è spesso e ruvido al tatto. Nonostante sia doppio non occorre una toelettatura particolare, basti solo mantenere il mantello in salute con la giusta pulizia quotidiana. Durante il periodo di muta, che di solito capita due volte l’anno, la caduta del pelo è consistente. 

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Atrofia Progressiva della Retina (PRA);
  • Displasia dell’anca e del gomito.

CENNI STORICI

Le origini di questa razza non sono del tutto chiare, ci sono incertezza per molti studiosi. Forse l’unica sicurezza per questi esemplari è la loro conoscenza già nel Medioevo, questo perché secondo il Norsk Buhund Club of America, durante i lavori della nave Gokstad Viking, in Norvegia, sono stati trovati  degli scheletri di cani molto simili all’attuale Norsk. La razza si è stabilita in Islanda e si dice che è arrivata grazie ai colonizzatori norvegesi nel IX secolo. Veniva usato dai vichinghi per accompagnarli nei loro lunghi viaggi senza far sì che si stancassero. Sono stati abituati al clima della taiga, ossia lunghi inverni che durano dieci mesi ed estati brevi con tantissimo sole. All’inizio non era conosciuta abbastanza, ma il cinofilo John Saeland iniziò a promuoverla come razza, anche grazie alla fondazione del Norwegian Buhund Club nel 1939 e insieme a Toralf Raanaas avviò un allevamento mirato per sviluppare il moderno Norsk Buhund. La sua prima uscita si ebbe nel 1920 in Norvegia e in questa nazione è ancora utilizzato per il suo fine ossia cane da fattoria. Con il tempo si è diffuso anche in Inghilterra e Australia, luoghi in cui viene molto apprezzato per la grande capacità di ricoprire vari ruoli. Il suo nome significa ‘cane da pastore’.

NOMI

Questo cane è molto conosciuto e di conseguenza diffuso nella grande Inghilterra. E’ un cane dalla mille qualità, per dargli il giusto nome, ci siamo fatti incuriosire dal colore del suo mantello. Anche voi potete fare lo stesso.  Qui trovate la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Orsetta e Baguette
  • Maschio: Browny e Noce