Home Cani Salute dei Cani Acne nel cane: quali sono i rimedi contro i brufoli di Fido

Acne nel cane: quali sono i rimedi contro i brufoli di Fido

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14
CONDIVIDI

Anche Fido può avere i brufoli: infatti anche il cane può soffrire di acne. Scopriamo quali sono le cause e i rimedi contro questo disturbo.

Acne nel cane (Foto Adobe Stock)
Acne nel cane (Foto Adobe Stock)

L’acne è una malattia della pelle, che si caratterizza per la comparsa di brufoli e punti neri; è uno spauracchio tra gli adolescenti, a causa degli inconvenienti estetici che può creare. Nella quasi totalità dei casi tuttavia scompare con l’avanzare dell’età. Anche Fido purtroppo può soffrirne. Ecco quali sono le cause e rimedi dell’acne nel cane.

Potrebbe interessarti anche: Dermatite nel cane: cause, sintomi, diagnosi e rimedi

Acne canina: quando compare


Le analogie tra l’acne umana e quella del cane sono molteplici. Se è vero infatti che gli esseri umani sono colpiti in età adolescenziale, è altrettanto vero che Fido ne viene colpito nel primo anno di vita, in genere tra i 6 e e i 12 mesi.

La patologia si manifesta con l’insorgenza, sul mento e sulle labbra del cane, di una serie di puntini neri, che sono detti comedoni. L’acne è un disturbo piuttosto comune anche fra i cani, ma che spesso passa inosservato. V’è pur da dire che vi sono razze più soggette di altre alla patologia.

Il carlino, il bulldog inglese, il boxer, ma anche l’alano, sono tra i cani più predisposti alla comparsa dei brufoli; dunque tra le cause rinveniamo anche motivi genetici. La comparsa della patologia tuttavia è dovuta anche a cause ormonali, e l’età in cui si manifesta ne è un chiaro indizio.

Decisamente più rare le altre ipotesi: la patologia potrebbe insorgere anche a causa di un trauma, dal quale derivi l’infiammazione; oppure l’origine potrebbe essere anche batterica.

Potrebbe interessarti anche: Macchie nere sulla pelle del cane: 5 i motivi principali

I rimedi dell’acne nel cane

Cane veterinario
È piuttosto raro che l’acne nel cane richieda un trattamento terapeutico. Tuttavia nell’ipotesi in cui la patologia procuri a Fido del prurito alla zona colpita, sarà necessario intervenire per evitare che si procuri delle ferite (Foto Adobe Stock)

Esattamente come accade per gli esseri umani, anche nel cane l’acne tende a scomparire da sola, dopo il compimento del primo anno di età. Nella maggior parte dei casi non è necessario alcun trattamento terapeutico, basta semplicemente attendere.

Tuttavia, seppur avvenga più raramente, i comedoni possono infettarsi e creare prurito al cane. La conseguenza sarà che Fido tenderà a grattarsi per alleviare il dolore, provocandosi delle ferite. In tale ipotesi è necessario recarsi dal proprio veterinario di fiducia.

Il trattamento terapeutico consiste nella somministrazione di antibiotici, la cui azione può essere coadiuvata dall’utilizzo di pomate da spalmare sulla zona dolente (solitamente il mento del cane). La durata della terapia dipende dallo stadio della malattia. In media, per una completa guarigione, sono sufficienti 8 settimane.

Se avete più cani non vi sono motivi per tenerli separati durante la malattia: l’acne nel cane non è contagiosa.

Antonio Scaramozza