Home Cani Salute dei Cani Avvelenamento da piombo nel cane: cause, sintomi e terapia

Avvelenamento da piombo nel cane: cause, sintomi e terapia

Avvelenamento da piombo nel cane, una patologia molto comune nell’animale. Vediamo di capire cosa lo provoca, tutti i sintomi tipici e la terapia consigliata.

Avvelenamento da piombo nel cane
(Foto Pixabay)

Il tenero amico a quattro zampe dovrebbe essere sempre seguito passo passo durante le sue giornate. Non sempre ciò è possibile e, come con altri animali, può sfuggirci dal nostro controllo e possono verificarsi situazioni pericolose in cui rischia di danneggiare la sua salute. L’organismo del cane è delicato e bisogna cercare di fare attenzione a tutto per proteggerlo da incidenti in casa. Fatto sta che si deve essere pronti a intervenire in qualsiasi momento. Vediamo le conseguenze dell’avvelenamento da piombo nel cane.

Avvelenamento da piombo nel cane: cause e sintomi

Parliamo di una malattia che colpisce molti cani e che ha portato anche dei cambiamenti nel commercio per l’allarme di una condizione che coinvolge non solo cani ma anche gatti. Leggiamo da cosa dipende l’avvelenamento da piombo e come si manifesta nel peloso.

Il cane e l'avvelenamento
(Foto Pexels)

Nella convivenza con fido possono verificarsi pericoli e incidenti domestici, soprattutto quando siamo costretti a lasciarlo solo per qualche ora, anche se non vorremmo mai. L’amico peloso è, spesso, soggetto a imbattersi in qualche problema nella casa, mettendo a rischio la sua salute molto delicata.

L’avvelenamento è uno dei casi più comuni in cui fido si mette in pericolo, in particolare quello causato dal piombo. Il piombo è uno degli elementi altamente tossici sia per alcuni animali che per noi umani. Questo è presente in vari prodotti e oggetti, nelle vecchie case, nelle tegole, nella pittura fai da te come in tutti i tipi di vernice, nelle batterie o nell’olio per la macchina.

Come ogni padrone sa del proprio fido, lui è un animale che si incuriosisce molto dell’ambiente in cui vive, rispetto ad altri pelosi domestici, come il gatto. Per questo motivo, il cane è spesso vittima di avvelenamento da piombo, perché, esplorando nella casa e avvicinandosi con la bocca a sostanze tossiche e dannose come questa, rischia di ingerire.

L’ingestione di piombo può provocare avvelenamento nel cane, conosciuto anche come colica pictorum o saturnismo. Una volta ingerito dal peloso, il piombo avanza nel sangue ed entra in contatto con gli organi e l’avvelenamento della sostanza progredisce nel tempo. L’avvelenamento da piombo nel cane può colpire gravemente cuore, fegato, reni, ossa, poiché l’elemento viene assorbito nel midollo.

Cause e sintomi dell’avvelenamento da piombo nel peloso

Ma cosa provoca l’avvelenamento da piombo nell’animale? Le cause scatenanti nascono soltanto tramite l’ingestione del piombo e attraverso altre situazioni, quali:

  • Inquinamento atmosferico.
  • Ingestione di acqua che scorre in condotti fatti col piombo;
  • Ingestione di vegetali provenienti da un terreno contaminato;
  • Ingestione di qualsiasi cibo conservato in contenitori in piombo;
  • Leccare olio per motori;
  • Leccare carta da parati per cui è utilizzata colla con piombo;
  • Leccare vernici con piombo.

Il piombo ingerito provoca gravi danni nell’organismo del cane e passa meno ossigeno ai suoi organi. Quantità molto elevate di questo metallo possono colpire il cervello, causando edema celebrale e danni fatali al sistema nervoso, oltre che forte mal di testa, confusione e convulsioni nel cane.

Altri sintomi tipici dell’avvelenamento da piombo, sono:

Potrebbe interessarti anche: Avvelenamento da mercurio nel cane, che cos’è? Rischi e possibile cura

Fido e l’avvelenamento: diagnosi e terapia

Il sospetto avvelenamento da piombo nel cane richiede molte analisi, poiché non è facile da diagnosticare verificando le analisi del sangue soltanto una volta. Vediamo come si effettua la diagnosi e qual è la terapia consigliata per curare il proprio animale.

La malattia nel cane
(Foto Unsplash)

Se pensiamo di essere in presenza di avvelenamento da piombo in fido, con alcuni di questi sintomi evidenti, non si devono mai sottovalutare e l’animale dovrà essere portato immediatamente dal medico veterinario per il controllo completo.

Occorreranno al medico campioni di sangue e di urine per evidenziare glucosio, proteine, cilindri ialini e granulari. Si può effettuare anche l’esame istologico dei tessuti epatici e renali. Questi esami aiuteranno il veterinario a capire come il cane sia entrato in contatto con il piombo e scegliere, quindi, la terapia adatta all’eliminazione del metallo.

L’avvelenamento da piombo può impedire al cane di assorbire sostanze utili per il suo organismo, quali ferro e calcio; potrebbe decidere di prescriverne la somministrazione. La terapia, di solito, consiste nell’uso di integratori di zinco e antibiotici, l’uso di Ca EDTA, dimercaprolo. Il medico, inoltre, prescriverà una dieta per aiutare il suo fegato e, là dove fosse necessario, dei cardio-respiratori per stimolare polmoni e cuore.

É importante diagnosticare in tempo l’avvelenamento da piombo nell’animale, per evitargli conseguenze drammatiche più avanti. Si consiglia di tenere sotto controllo la sua salute con controlli periodici.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G