Home Cani Salute dei Cani Cane e pericoli di Natale e Capodanno: quello che devi sapere

Cane e pericoli di Natale e Capodanno: quello che devi sapere

CONDIVIDI

Con l’arrivo del periodo natalizio le case e le strade si riempiono di potenziali insidie per Fido. Ecco come tenere alla larga il cane dai pericoli del Natale.

Cane e pericoli di Natale
Quanti pericoli per il cane nel periodo natalizio! (Foto fonte iStock)

Sta per arrivare il periodo più magico dell’anno; le case, i negozi e le strade pian piano si riempiono di luci, addobbi, alberi, regali, leccornie, ma queste potrebbero rappresentare più di un pericolo per i nostri cari amici a quattro zampe. Per trascorrere in sicurezza il Natale ed evitare pericoli per il cane è necessario mettere in sicurezza la casa e prendere i dovuti accorgimenti. Quali sono? Eccone un elenco.

Cane e pericoli di Natale: come proteggere Fido

Cane e pericoli di Natale
Cane e pericoli di Natale: i fuochi d’artificio (Foto fonte Pixabay)

I potenziali pericoli per Fido non sono solo i famosi fuochi d’artificio, anzi. La maggior parte delle minacce risiedono proprio all’interno delle mura domestiche. Ecco quali sono e cosa fare per proteggere il cane dai rischi degli oggetti e delle tradizioni natalizie ed evitare di dover correre d’urgenza in una clinica veterinaria il 25 dicembre o il primo gennaio.

Albero di Natale: il primo non poteva non essere lui, il christmas tree. L’albero di Natale è un’attrazione per il gatto e per il cane. Quest’ultimo potrebbe essere spinto a marcare il territorio con i suoi bisognini vedendo in casa un bell’alberello. Come prevenirlo? In commercio puoi trovare degli spray dall’odore repellente ma non tossici affinché Fido rinunci all’idea di scambiare casa col vicino parco;

Stella di Natale: le foglie rosse della pianta che decora le case e le tavole del 25 dicembre sono estremamente tossiche per il cane. Se ingerite possono causare diversi danni a Fido. Scegli di non comprare questa pianta, ma se proprio devi tenerla a casa, perché magari ti è stata regalata, riponi i vasi in posti dove il cane non può arrivarci (mobili molto alti);

Decorazioni natalizie: il cane sarà attirato da palline, statuine del presepe e altri addobbi e quindi potrebbe masticarli come fa generalmente con i suoi giocattoli. Invece di comprare addobbi in plastica o vetro scegli di acquistare decorazioni in feltro, gomma o carta e verifica che siano stati verniciati con colori atossici.

Lucine: devi stare molto attento ai cavi perché il cane potrebbe morderli e prendere la scossa. In commercio esistono copri-cavi con spessore sufficiente affinché i denti non arrivino alla parte elettrificata;

Pacchi e pacchetti sotto l’albero: i regali posti a terra sotto l’albero sono un vero e proprio luna park per il cane solo in casa. Il motivo? I colori, i fiocchi e le forme possono suscitare in Fido la voglia di giocarci e al tuo ritorno potresti ritrovare pacchi e regali distrutti. Posiziona i regali in un posto inarrivabile per Fido;

Cibo: in questo periodo dell’anno le case sono piene di alimenti insoliti (soprattutto dolci) e il cane potrebbe costringervi a un assaggio. Ricorda che torroni, cioccolata, torte, uvetta, panettoni e pandori sono dannosi per la salute di Fido;

Ospiti in casa: il cane potrebbe stranirsi e diventare aggressivo se c’è confusione o vedendo in giro per casa parenti e amici sconosciuti. Non sottovalutare le reazioni di Fido, sono il campanello d’allarme del suo malessere. Se si dimostra aggressivo dovrai portarlo in una stanza dove possa stare più tranquillo;

Fuochi d’artificio: infine (e non per grado di importanza) i temuti botti. Spari, fuochi d’artificio e botti di Capodanno sono un mix di situazioni letali per i nostri animali domestici. Cosa fare? Non mostrarti troppo protettivo, tieni il cane in appartamento (meglio se in una stanza in penombra e lontana dai rumori), minimizza l’impatto dei botti accendendo la musica, non tenere Fido legato alla catena perché potrebbe strozzarsi.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI