Home Cani Salute dei Cani Il cane e la sindrome da primavera: sintomi, cause e rimedi

Il cane e la sindrome da primavera: sintomi, cause e rimedi

CONDIVIDI

Negli ultimi giorni il tuo cane sembra stanco e svogliato? Potrebbe essere la sindrome di primavera: come funziona e come curarla

Cane in primavera
Cane in primavera: una sindrome specifica

La stagione primaverile è un periodo dell’anno unico: la natura si risveglia, le giornate si allungano e le temperature si fanno più miti: in questa fase di cambiamento, però, il cane può soffrire di una vera e propria sindrome da primavera che lo rende stanco e svogliato.

Come mai accade? La sindrome da primavera presenta alcuni sintomi tipici nel cane: stanchezza, senso di svogliatezza e inappetenza sono all’ordine del giorno.
Non è nulla di particolarmente preoccupante, ma è importante conoscere le cause e i rimedi per aiutarlo a superare prima possibile questa fase e iniziare a godere insieme a lui delle belle giornate primaverili.

Quali sono le cause della sindrome da primavera

Cane in primavera
Cane in un prato di fiori

Durante la stagione primaverile la giornata si allunga e le temperature si fanno sempre più miti: questa combinazione spinge il nostro cane a fare più attività fisica, perché approfitta delle maggiori ore di luce diurna per muoversi, giocare e passeggiare sia in casa che fuori.

Naturalmente il maggiore esercizio fisico causa un dispendio energetico più elevato a cui il cane non è abituato dopo il lungo inverno: per questo motivo c’è bisogno di un po’ di tempo affinché l’organismo del nostro amico si riequilibri in maniera adeguata ad affrontare la nuova stagione.

Potrebbe interessarti anche >>> I pericoli per il cane in primavera

Come aiutare il cane che soffre la sindrome da primavera

Cani: rimedi alla sindrome da primavera

Il modo migliore per superare la sindrome da primavera del cane è ascoltare le sue esigenze: il cane recupererà le forze e la voglia di mangiare in poco tempo.
Se però la stanchezza e l’inappetenza dovessero durare oltre 3 o 4 giorni si consiglia di contattare il veterinario.

Un consiglio utile per aiutare il tuo cane a recuperare le energie è trascorrere più tempo all’aria aperta: in questo modo il suo organismo si abituerà al nuovo clima e alla nuova luce e ritroverà presto il suo naturale sprint. Inoltre, l’attività fisica all’aperto sarà utilissima anche per il padrone.

Riguardo al problema dell’inappetenza, invece, è possibile che dipenda dalla variazione dell’orario dei pasti dovuta al cambio dell’ora: il cane è un animale abitudinario che risente dei cambiamenti nella sua alimentazione. La soluzione giusta è scegliere alimenti ad alta appetibilità che lo aiutino a recuperare il normale appetito in maniera naturale.

Infine, fate attenzione agli sbalzi di temperatura tipici della primavera che potrebbero compromettere il sistema immunitario del cane: in questa fase scegliete degli alimenti sani ed equilibrati, possibilmente specifici per aumentare le difese immunitarie.

Potrebbe interessarti anche >>> Gli insetti primaverili pericolosi per il cane

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI