Home Cani Salute dei Cani Cani donatori di sangue: un gesto che può salvare tante vite

Cani donatori di sangue: un gesto che può salvare tante vite

CONDIVIDI

Anche i cani possono donare e ricevere sangue: scopriamo tutto quello che c’è da sapere per compiere questo gesto in grado di salvare tante vite.

cani donatori di sangue
Fonte: iStock Photo

La donazione di sangue tra animali è molto diffusa all’estero, mentre in Italia è ancora poco conosciuta: in realtà, esattamente come accade tra le persone, i cani possono diventare donatori di sangue e, nel caso in cui ci sia compatibilità, un cane può ricevere il sangue e salvarsi la vita se ne ha bisogno.

Se il cane ha bisogno di una trasfusione, quindi, è importante che esistano dei donatori e delle vere e proprie banche del sangue, con centri attrezzati per la donazione da parte di animali. Naturalmente è fondamentale sapere che diventare cani donatori di sangue non è in alcun modo pericoloso per la salute e che, proprio come accade per le persone, ci sono dei parametri ben precisi per gli esemplari che possono donare il sangue.

Cani donatori di sangue: chi sono e cosa bisogna fare

cani donatori di sangue
Fonte: iStock Photo

Il cane donatore di sangue deve rientrare in alcuni parametri ben precisi. Innanzitutto, deve essere un cane clinicamente sano in possesso dei seguenti requisiti:

> età compresa tra 1 e 8 anni,
> peso superiore a 25 chilogrammi,
> essere in regola con vaccinazioni obbligatorie e eventuali richiami.

I cani hanno un gruppo sanguigno ben preciso, che può essere tipizzazione DEA positivo o negativo: i cani DEA negativo, come accade per il gruppo zero degli umani, possono donare a tutti ma ricevere soltanto da esemplari DEA negativo.

Ci sono vari centri specializzati e progetti per incentivare e diffondere la donazione del sangue tra cani in Italia: dalla DbD Dog Blood Donors, la prima banca dati italiana per cani donatori di sangue, al progetto di AVIS Toscana con il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa con il progetto “Porta il tuo cane a donare”.

Già da diversi anni, inoltre, sono in funzione il Centro Emotrasfusionale per cani e gatti presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano, un analogo centro a Perugia e il centro di Sasso Marconi (Bologna).

La donazione di sangue negli animali viene effettuata dopo una visita clinica completa da parte del veterinario. Il cane deve essere regolarmente iscritto all’Anagrafe Canina e si procede innanzitutto a un prelievo per identificare il gruppo sanguigno. I cani donatori vengono solitamente sottoposti gratuitamente sia alla visita che alle analisi del sangue. La donazione è assolutamente indolore e può essere ripetuta ogni tre mesi, l’intera procedura dura all’incirca 10 minuti.

Potrebbe interessarti anche >>> Cane salvato da un altro quattrozampe, decisiva una trasfusione di sangue

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI