Home Cani Salute dei Cani Corpi estranei nell’occhio del cane: sintomi e rimedi

Corpi estranei nell’occhio del cane: sintomi e rimedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20
CONDIVIDI

Corpi estranei nell’occhio del cane, un’incidente spiacevole abbastanza frequente da dover evitare e in ogni caso da saper riconoscere i segnali. Vediamo in che modo.

cane occhio
La vista per i cani è uno sei sensi più importanti.Stai attento ai corpi estranei.(Foto Pixabay)

Gli occhi, per tutti senza esclusione nemmeno degli animali, sono organi di fondamentale importanza. La vista per i cani è uno sei sensi più importanti, anche se sono svantaggiati rispetto agli esseri umani. I cani, infatti, non vedono molto bene da lontano e non riescono a distinguere all’istante in modo del tutto chiaro gli oggetti nelle vicinanze.

Una condizione comunque che il cane supera attraverso una percezione olfattiva fenomenale. Ciò non toglie che bisogna avere estrema cura degli occhi del nostro amico a quattro zampe, in particolare evitare corpi estranei nell’occhio del cane.

Potrebbe interessarti anche:Il cane che non teme lo scheletro dagli occhi rossi…

La vista e l’occhio del cane

occhio blu del cane
Il cane ha una visione notturna eccellente che è dovuta anche ai numerosi bastoncelli della retina e alla presenza del “tapetum lucidum”. (Foto Pixabay)

Il cane ha una vista al quanto limitata, intesa per colori. Infatti il nostro amico a quattro zampe percepisce come gamma di colori solo: il blu, il giallo e tonalità intermedie(quella del bianco e nero è solo un’informazione errata). Ma la capacità anche se limitata di distinguere i colori e la facilità di vedere con estrema velocità oggetti in movimento, rende la vista un organo “quasi” secondario nel cane.

Inoltre ha una visione notturna eccellente che è dovuta anche ai numerosi bastoncelli della retina e alla presenza del “tapetum lucidum”. Il “tapetum lucidum” è una struttura in grado di amplificare la luce permettendo al cane di vedere anche in condizioni di scarsa luminosità, ma non in condizioni di buio totale ed è anche causa del colore giallo acceso che acquisiscono gli occhi del cane quando vengono fotografati o colpiti da una luce di notte.

Fisicamente l’occhio del cane, è situato nella parte superiore del viso dell’animale, all’interno della cavità orbitale, ricoperto dalla palpebra, la quale rappresenta un vero e proprio mezzo di protezione dell’occhio. Infatti la sua funzione è quella di proteggere l’occhio del cane dall’eventuale ingresso di corpi estranei che potrebbero causare infezioni o lesioni dell’occhio.

Potrebbe interessarti anche: Congiuntivite nel cane: come riconoscerla e tutti i rimedi

Corpi estranei nell’occhio del cane: sintomi

Evoluzione delle razze di cane
Per corpi estranei si intendono: spighe, rametti spinati, semi di piante, schegge di legno, sassi e tanta altra materia. (Foto Unsplash)

Per corpi estranei si intendono: spighe, rametti spinati, semi di piante, schegge di legno, sassi e tanta altra materia. E quando qualcosa di questi elementi appena citati, entra nell’occhio dell’animale, costituisce un pericolo per la salute dell’animale. Da cosa possiamo stabilire la presenza di corpi estranei nell’occhio del cane?

Quali sono i segnali che l’animale ci lancia in presenza di questo fastidio che il cane percepisce in quel momento? Di seguito un elenco dei possibili sintomi che si possono verificare per la presenza di corpi estranei nell’occhio del cane:

  • l’occhio apparirà gonfio e arrossato;
  • tende a chiudere l’occhio;
  • si determina un’eccessiva lacrimazione;
  • cheratocongiuntivite;
  • il cane tende a cercare il buio o comunque zone poco illuminate;
  • si strofina l’occhio con la zampa;
  • cerca di attirare l’attenzione.

Come eliminare i corpi estranei nell’occhio del cane?

occhio cane
Corpo estraneo nell’occhio del cane.(Foto AdobeStock)

La prima cosa da fare è cercare aiuto presso un veterinario, in quanto è sempre meglio permettere a chi di dovere intervenire sull’animale, essendo l’occhio una parte del corpo anche molto delicata. Laddove questo non dovesse essere possibile, gli esperti consigliano di:

  • effettuare lavaggi e pulizia dell’occhio con acqua borica;
  • ricercare, se possibile, l’eventuale corpo estraneo;
  • evitare che il cane peggiori la situazione strofinandosi l’occhio con la zampa;
  • detergere l’occhio con acqua;
  • se il corpo estraneo è ben evidente, si dovrà togliere con garza sterile;
  • non utilizzare la pinzetta, in quanto il cane agitandosi, potrebbe ferirsi seriamente l’occhio.

Ricorda togliere corpi estranei nell’occhio del cane è un intervento molto serio e pericoloso, lascia che se ne occupi uno specialista. Il veterinario potrà controllare l’occhio più da vicino usando strumenti specifici e successivamente prescrivere un collirio per cani o un unguento.

La terapia intesa come somministrazione e durata dipendono dalla gravità del danno e dal tipo di farmaco prescritto. Laddove invece il danno dovesse essere più grave, il veterinario potrebbe suggerire l’intervento chirurgico.

Potrebbe interessarti anche: Glaucoma nel cane: rimedi naturali per proteggere gli occhi di Fido

Raffaella Lauretta