Home Cani Salute dei Cani Quando e perché dare i fermenti lattici al cane

Quando e perché dare i fermenti lattici al cane

I fermenti lattici sono molto importanti per la salute dei cani. Vediamo insieme quando e perché somministrarli a Fido.

fermenti lattici per cani
(Foto Adobe Stock)

I fermenti lattici vengono spesso utilizzati dall’essere umano quando quest’ultimo soffre di colon irritabile, diarrea o stitichezza.

Tuttavia possono essere molto utili anche per i nostri amici a quattro zampe, ovviamente se prescritti dal veterinario.

Ma vediamo insieme cosa sono i fermenti lattici e in quale occasioni il cane può assumerli.

Cosa sono i fermenti lattici per il cane

I fermenti lattici per cani sono dei piccoli microrganismi che somministrati, arrivano vivi nell’intestino di Fido, e hanno una funzione benefica sul suo sistema immunitario.

Come dare la pillola al cane (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

Questi fermenti sono ottimi per combattere e prevenire disturbi gastrointestinali che possono presentarsi nel nostro amico peloso.

Tuttavia per poter funzionare, i fermenti lattici per i cani devono avere determinate caratteristiche, ossia:

  • Resistere agli enzimi intestinali;
  • Resistere all’acidità gastrica;
  • Essere utili a migliorare il sistema immunitario del cane;
  • Lasciare l’organismo del nostro amico peloso quando hanno compiuto la loro funzione.

Potrebbe interessarti anche: Fermenti lattici per il gatto sì o no: il parere degli esperti

Quando e come dare i fermenti lattici al cane?

Come detto precedentemente i fermenti lattici per i cani sono utili per prevenire e curare. Inoltre è importante dare i fermenti a Fido solo se vengono consigliati dal veterinario.

Alcuni veterinari infatti consigliano l’assunzione dei fermenti lattici da parte del cane già da quando il cane è cucciolo, nello specifico nel suo primo mese di vita quando il suo sistema immunitario sta iniziando a formarsi.

In questo modo i fermenti lattici prevengono la presenza di virus, allergie e probabili malattie che il cane può contrarre nel corso degli anni.

quando dare i fermenti lattici al cane
(Infografica Amoreaquattrozampe)

I fermenti lattici sono utili però, soprattutto per curare il cane in determinate situazioni, ossia quando Fido presenta:

Inoltre molti esperti possono consigliare i fermenti lattici anche ai cani che presentano delle dermatiti o problemi respiratori gravi.

Potrebbe interessarti anche: Farmaci beta bloccanti nel cane, cosa sono? Eventuali effetti avversi

Come dare i fermenti lattici al cane

pillola al cane
(Foto Pixabay)

Ci sono diversi modi per somministrare i fermenti lattici al cane, tutto dipende dal formato:

  • Polvere: possono essere somministrati diluendo i fermenti in acqua e aggiungendoli al cibo secco;
  • Pasta: i fermenti possono essere somministrati insieme al cibo umido o direttamente nella bocca di Fido;
  • Compresse: proprio come per il formato in pasta i fermenti possono essere uniti al cibo umido.

Nel caso in cui i fermenti lattici siano stati prescritti al cane per prevenzione, è necessario somministrare al cane una sola dose una volta al giorno.

Se invece vengono prescritti fermenti lattici come cura, potrebbero servire 2 dosi al giorno da somministrare al cane lontano dai pasti per almeno 4-6 settimane.

Tuttavia sarà il veterinario a determinare la frequenza di assunzione dei fermenti lattici da parte del vostro amico a quattro zampe.

Marianna Durante