Home Cani Salute dei Cani Gennaio con un cane: cose da sapere assolutamente per il benessere di...

Gennaio con un cane: cose da sapere assolutamente per il benessere di Fido

Per assicurarci che Fido trascorra serenamente l’inizio dell’anno, ecco le cose da sapere per il benessere del cane a gennaio.

Inverno freddo Fido
Cane infreddolito sotto la coperta (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

Come affrontare il mese di gennaio per assicurare al cane benessere e serenità? Ci sono alcune accortezze che dovremmo mettere in pratica, per proteggere il quattro zampe da potenziali rischi: scopriamo tutte le informazioni da conoscere a riguardo.

Gennaio è arrivato: come garantire il benessere del cane in questo periodo dell’anno

Con l’arrivo del nuovo anno, accanto alla lista di nostri personali propositi, aggiungiamo anche un elenco di miglioramenti da apportare alla relazione con Fido.

Cane gennaio benessere
Due cani in mezzo alla neve (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

Riflettendo sul tempo e sulle attenzioni dedicate al cane, sapremo trovare i giusti modi per implementare la qualità del nostro rapporto, rendendo più felice non solo il pet, ma anche noi stessi.

Tra i consigli da attuare in occasione dell’esordio del 2023 ci sono:

  • Aumentare il tempo trascorso all’insegna del gioco, per rafforzare la relazione da cane e amico a due zampe;
  • Maggiore esercizio fisico, per ridurre il rischio di accumulo di peso in eccesso e sedentarietà, che potrebbero determinare la comparsa di problemi di salute nell’animale;
  • Cibo più sano;
  • Più attenzioni al peloso.

Non solo buoni propositi: è bene riflettere su quali sono i pericoli dell’inverno, che potrebbero minare la salute del nostro peloso.

Le basse temperature sono alla base di una serie di potenziali rischi. Per questo, è importante sapere le buone prassi da attuare per proteggere la salute e la serenità dell’animale.

Cura del cane in inverno

Quali accorgimenti dovremmo mettere in pratica per prenderci cura al meglio di Fido durante la stagione invernale?

Attenzione al pelo del cane: un manto opaco e secco perde la sua azione impermeabile e termoregolatrice, favorendo la proliferazione di acari e batteri.

Quindi, è indispensabile spazzolare regolarmente il quattro zampe per eliminare il pelo morto e favorire la ricrescita del mantello.

Infine, è importante proteggere le zampe di Fido: durante l’inverno, infatti, devono sopportare freddo, neve e gelo. Tra i consigli da mettere in pratica ci sono:

  • Ispezionare regolarmente le zampe del cane per rimuovere eventuali corpi estranei o individuare ferite e lacerazioni;
  • Evitare di percorrere strade su cui è stato distribuito il sale per la neve;
  • Spalmare sui cuscinetti di Fido delle lozioni protettive e isolanti;
  • Provare l’utilizzo delle scarpe per cani.

Potrebbe interessarti anche: Sono queste le razze di cane più a rischio per il freddo: come difenderle dal gelo

Attenzione alle basse temperature

Esporre il quattro zampe al freddo potrebbe favorire l’insorgenza di numerose patologie, tra cui raffreddore, polmonite, bronchite e tracheite.

Abituare gradualmente il cane alle basse temperature è fondamentale per evitare pericolose condizioni come ipotermia e shock termico.

Tra le razze più sensibili al freddo ci sono:

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione cane sterilizzato: come cambia la ciotola di Fido

Alimentazione invernale di Fido: cosa sapere

Infine, l’ultimo fattore a cui prestare attenzione da gennaio in poi per garantire il benessere del cane è l’alimentazione.

Fido deve mangiare di più in inverno? La risposta dipende da una serie di fattori specifici, tra cui:

  • Età;
  • Razza;
  • Lunghezza del pelo;
  • Tempo trascorso all’esterno.

Alcuni esemplari, infatti, necessitano di un maggior quantitativo di calorie per trarre maggiori energie a bruciare per produrre calore.

Non sempre, però, è necessario somministrare una dose più consistente di pappa al quattro zampe: se è brutto tempo e il cane trascorre le sue giornate sdraiato nella sua cuccia, non avrà bisogno di abbondanti quantità di cibo per via della sedentarietà.