Home Cani Salute dei Cani Malattie del Volpino di Pomerania: le più frequenti e i segnali per...

Malattie del Volpino di Pomerania: le più frequenti e i segnali per riconoscerle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:36
CONDIVIDI

Quali patologie possono colpire il nostro cane? Alcune razze sono più soggette di altre ad alcuni disturbi: le malattie del Volpino di Pomerania e come riconoscerle.

Malattie del Volpino di Pomerania
(Foto AdobeStock)

Il Volpino di Pomerania non sta bene? E’ utile conoscere e interpretare correttamente i segnali che ci invia il suo corpo per capire che cosa ha, Di certo potrebbe trattarsi di un problema di salute, quindi è opportuno conoscere una lista di malattie tra le più frequenti del Volpino di Pomerania e magari capire qualcosa in più su di esse per sconfiggerle nel più breve tempo possibile. Tutto quello che c’è da sapere sui rischi per la salute di questo simpatico e peloso amico a quattro zampe.

La salute del Volpino di Pomerania

Volpino di Pomerania
(Foto Pixabay)

E’ tra i cani più diffusi nelle nostre case, forse per la sua allegria e per la sua voglia di stare insieme non solo al suo padrone ma anche al resto della sua famiglia. Diffidente verso gli estranei e guardingo per proteggere il suo territorio, il Volpino di Pomerania, ovvero lo Spitz tedesco, ha in realtà conquistato il cuore di molti. Il tratto distintivo del suo aspetto fisico è sicuramente il pelo lungo e folto, che gli incornicia il muso.

I padroni lo scelgono anche per la facilità del suo addestramento: è un cane estremamente ricettivo ed intelligente. Per quanto riguarda la sua salute è opportuno innanzitutto adottare un regime alimentare sano ed equilibrato (questo vale per tutti gli animali), una corretta attività fisica e una estrema cura del pelo.

Le malattie del Volpino di Pomerania: le più frequenti

Malattie del Volpino di Pomerania
(Foto AdobeStock)

Per fortuna si tratta di un cane che normalmente gode di ottima salute: non a caso è tra i cani particolarmente longevi (potrebbe vivere fino a 13 e 14 anni). Ma si tratta pur sempre di un essere vivente soggetto a patologie o disturbi o condizioni, dai meno seri a quelli più gravi: vediamo quali sono.

  • Alitosi: in realtà spesso è un effetto di una malattia in corso di tipo gastro-enterico, di tipo parodontale o del cavo orale, dovuta alla proliferazione di batteri. L’alitosi nel cane tuttavia può essere anche dovuta all’ingerimento di qualche tipo particolare di cibo da evitare.
  • Episodi di vomito e diarrea: dobbiamo fare attenzione alla disidratazione cui va incontro l’animale. Infatti in caso di feci molli e acquose, il cane può disidratarsi rapidamente. Solitamente si tratta di dirette conseguenze di infezioni batteriche, fungine, virali o parassitarie, ma anche avvelenamento, presenza di oggetti nel tratto gastro-intestinale, che ne impediscono il corretto funzionamento, pancreatite, malattie del fegato.
  • Infezioni alle orecchie: dovute spesso ad un’irritazione del padiglione auricolare del cane e a una mancata ventilazione dello stesso. Nel corso della infezione vi è un possibile accumulo di cerume, che aumenta il fastidio al povero Fido.

Malattie ereditarie del Volpino di Pomerania: quali sono

Volpino di Pomerania
(Foto Pixabay)

Ecco l’elenco delle malattie che invece vengono trasmesse solitamente all’interno della propria famiglia.

  • Displasia dell’anca: solitamente colpisce gli esemplari di dimensioni maggiori, e può essere causata da un atteggiamento stesso del cane, dalla sua alimentazione o dai suoi movimenti già nel corso delle prime settimane di vita. Essa comporta una andatura compromessa (zoppia) e movimenti non comuni, come già spiegato nell’articolo: Displasia dell’anca nel cane: cos’è e come si cura.
  • Iperparatiroidosi primitiva: nota anche con la sigla ‘PHPT’ prevede una calcificazione dell’apparato renale, provocando un’insufficienza renale nel cane appunto. E’ opportuno diagnosticarla in tempo, con appositi screening, per cercare di fermarne l’evoluzione.
  • Patellaluxation: a differenza della displasia dell’anca che colpisce i cani grandi, questa è invece una malattia che colpisce gli esemplari di piccole dimensioni. A guardarlo, uno Spitz nano affetto da questa patologia presenta delle zampe storte (a forma di X o a cerchio).
  • Alopecia: come nell’uomo, anche nel cane che ne è affetto vi è una perdita del pelo. le cause possono essere tante e diverse tra loro, tanto che solitamente essa viene diagnosticata solo quando si sono escluse tutte le altre malattie. Le zone affette da alopecia, e dunque in cui il pelo cade, e che dunque restano calve, tendono ad annerirsi.
  • PLL: è una condizione cui è predisposto il cane, ovvero quella della lussazione Primaria del Cristallino. Un gene provoca la deformazione, o meglio un indebolimento, dei ‘fili’ che reggono il cristallino, che si trova dietro la pupilla. Esso provoca una forte pressione all’occhio, che spesso sfocia in un glaucoma.

Francesca Ciardiello