Home Cani Salute dei Cani Tamponamento cardiaco nel cane: cause, sintomi e trattamento

Tamponamento cardiaco nel cane: cause, sintomi e trattamento

Il tamponamento cardiaco nel cane comporta un accumulo anomalo di liquido tra cuore e pericardio: scopriamo come intervenire.

tamponamento cardiaco cane
(Foto Pixabay)

Quando il cane è affetto da tamponamento cardiaco, presenta un ristagno patologico di fluido all’interno del sacco pericardico. Questa condizione è molto pericolosa per la sua salute: Fido rischia di perdere la vita. Scopriamo i sintomi e le cure di questa malattia.

Cos’è il tamponamento cardiaco nel cane

Vediamo in maniera semplice cosa si intende per tamponamento cardiaco nel cane.

cane
(Foto Adobe Stock)

Il pericardio è una sorta di “sacchetto”, all’interno del quale è contenuto il cuore. La sua funzione, infatti, è quella di proteggere questo organo, ma anche di mantenerlo lubrificato durante il movimento.

Per questo, tra cuore e pericardio si trova una sostanza nota come liquido pericardico. Quando questo fluido si accumula in maniera anormale, provoca l’insorgenza del versamento pericardico che, qualora non trattato, peggiorerà trasformandosi in tamponamento cardiaco.

Nel primo caso, infatti, molto probabilmente il cane non manifesterà alcun sintomo. Qualora, invece, la situazione dovesse aggravarsi, la circolazione sanguigna di Fido risulterà compromessa.

In particolare, è possibile distinguere tra due differenti tipologie di tamponamento cardiaco:

  • Acuto, quando il liquido pericardico si accumula molto rapidamente, provocando la comparsa di sintomi acuti causati dalla compressione del cuore;
  • Cronico, quando il versamento del fluido avviene lentamente. Ciò comporta la progressiva dilatazione del pericardio nel corso delle settimane, indebolendo l’animale in maniera graduale.

Potrebbe interessarti anche: Tumore cardiaco nel cane: cause, sintomi e trattamento

Sintomi e cause della patologia

Quali sono i segni clinici del tamponamento cardiaco nel cane?

cane triste
(Foto Adobe Stock)

Sfortunatamente, i sintomi di questa patologia risultano poco precisi e ascrivibili a numerose patologie. Ciò rende la malattia molto difficile da essere individuata tempestivamente.

Tra le manifestazioni più frequenti, infatti, rientrano semplicemente stanchezza ed eventuali svenimenti. Inoltre, in alcuni casi Fido potrebbe presentare i seguenti segni clinici:

  • Mancanza di appetito;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Polso debole;
  • Mucose pallide;
  • Segnali di insufficienza cardiaca destra.

Se non curato, il tamponamento cardiaco potrebbe determinare uno stato di shock e la morte dell’animale. Per questo, al primo segno di malessere è fondamentale rivolgersi tempestivamente al veterinario.

Le cause del tamponamento cardiaco nel cane sono numerose. Tra le più comuni rientrano:

I cani maggiormente predisposti all’insorgenza di questa patologia hanno un’età superiore agli 8 anni e appartengono alle seguenti razze:

Per scoprire come viene diagnosticato il tamponamento cardiaco nel cane e a quali cure sottoporre Fido, clicca su SUCCESSIVO