Home Cani In Trentino è legale tenere il cane alla catena? Cosa stabilisce la...

In Trentino è legale tenere il cane alla catena? Cosa stabilisce la legge regionale

In Trentino è legale tenere il cane alla catena? Se non lo è, quali sono le sanzioni previste dalla legge regionale? Scopriamolo insieme.

In Trentino è legale tenere il cane alla catena?
(Foto Adobe Stock)

Per scoprire se è legale o meno tenere il cane alla catena in un dato luogo, è necessario fare riferimento alla normativa della Regione territorialmente competente. D’altronde il Legislatore si è limitato a fissare i principi generali della materia (con la Legge quadro n. 281 del 1991) delegando alle Regioni il compito di attuarli, mediante la propria potestà legislativa.

Competenza legislativa in materia di animali d’affezione

Non è semplice individuare la corretta definizione di animale d’affezione. Sia perché la legislazione non ne prevede una esplicita, sia perché l’evoluzione della normativa in materia non è in grado di seguire il ritmo dei cambiamenti culturali in atto nella società.

Basti pensare che la Legge quadro in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo, ancora oggi, si limita a regolare, più o meno compiutamente, lo status del cane e del gatto; ma è evidente che il novero degli animali d’affezione si è notevolmente ampliato, e va ben oltre gli esemplari delle due consuete specie.

D’altronde il Legislatore ha forse colpevolmente trattato la materia degli animali d’affezione in maniera troppo blanda, limitandosi a dettare (pochi) principi generali, lasciandone l’attuazione alle Regioni, le quali ricorrono alla propria potestà legislativa.

Accanto alle Regioni, come noto, si pongono le province autonome di Trento e Bolzano, che al pari dei suddetti enti territoriali, legiferano anche sulla materia degli animali d’affezione, e dunque anche sull’utilizzo degli strumenti di contenzione per la custodia dei medesimi.

Potrebbe interessarti anche: In Molise è legale tenere il cane alla catena? Cosa stabilisce la legge regionale

Cane a catena in Trentino: cosa è cambiato

Pertanto giungiamo al nodo cruciale della questione: in Trentino è legale tenere il cane alla catena?

Sì, ma ancora per poco; più precisamente, lo sarà fino al 31 dicembre 2022.

Con l’arrivo del 2023 sarà introdotto il relativo divieto, per effetto della modifica all’art. 3 della Legge provinciale 28 marzo 2012, n.4; un divieto, in verità, parziale, che può essere derogato per ragioni sanitarie, purché certificate dal veterinario, o per ragioni urgenti e temporanee di sicurezza.

Il trasgressore verrà punito con la multa da 400 a 800 euro.

Insomma, ancora per qualche mese in Trentino sarà possibile tenere il cane a catena. La normativa attuale scoraggia in modo troppo morbido l’utilizzo del mezzo di contenzione. Nel succitato articolo della L.P. n.4/2012, infatti, è stabilito che il proprietario deve evitare, se possibile, di utilizzare la catena.

Potrebbe interessarti anche: In Valle d’Aosta è legale tenere il cane alla catena? Cosa stabilisce la legge regionale

Nulla, tuttavia, è stabilito riguardo ai motivi che possano legittimare la deroga di tale linea guida, né è prevista una sanzione nell’ipotesi di trasgressione della medesima.

Pertanto, laddove non ne sia possibile il rispetto, l’unica accortezza che è richiesta al proprietario è quella di utilizzare una catena di lunghezza adeguata (anche in questo caso non è indicata alcuna misura specifica) con adeguato scorrimento.