Home Cavalli Il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore: perché lo fa e cosa...

Il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore: perché lo fa e cosa significa

Cosa significa quando il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore? Tutto quello che c’è da sapere su questo gesto e come interpretarlo.

Il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore
(Foto AdobeStock)

Tra i vari comportamenti di questo affascinante equino è molto interessante capire tutto ciò che c’è dietro ad un suo gesto molto comune. Cosa significa quindi quando il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore? Quali sono le cause ma soprattutto i rischi per la sua salute legati a questo suo gesto. Cosa sapere prima che questo gesto possa diventare una pericolosa abitudine.

Il cavallo raspa: lo studio della Cornell University

Nel linguaggio comune tra gli appassionati di cavalli, il verbo ‘raspare’ è un gesto molto chiaro che l’animale fa con le zampe: pensiamo anche al gatto quando raspa con le sue unghie sulla porta per farsi aprire. In pratica si tratta di grattare il terreno servendosi appunto o delle unghie o di tutta la zampa.

Zoccolo del cavallo
(Foto Pixabay)

Anche il cavallo lo fa spesso, anche quando è sellato (quindi il cavaliere è su di lui), ma perché? In base agli studi di alcuni esperti della Cornell University, guidati dalla ricercatrice Katherine Houpt, condotto su 41 esemplari, si è notato che il 58% di essi adottavano proprio questo comportamento e che lo facessero più nelle ore successive all’allenamento che in quelle precedenti.

Il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore: tutte le cause

Pare che dietro a questo gesto del cavallo vi sia sempre un legame emotivo, ovvero uno stress del cavallo, oppure un’abitudine consolidata da parte dell’equino legato che vuole ‘muoversi’ e lo fa con le zampe, che invece sono libere.

Ma può anche capitare che il cavallo lo faccia perché sente un dolore, un fastidio molto forte che cerca di ‘esprimere’ in questo modo. E’ anche possibile che voglia sollecitare un gesto da parte nostra (che sia di tenerezza oppure una richiesta di cibo), soprattutto se sa che solitamente il suo desiderio viene soddisfatto.

In base alla ricerca della Houpt di cui abbiamo accennato prima, pare che la maggior parte del cavalli, dopo aver scavato questa piccola buca, vi si sedessero all’interno per riposare. Questo accade quando i dolori lombari e addominali diventano per loro insopportabili e cercano sollievo sedendosi proprio per alleviare la tensione.

Potrebbe interessarti anche: Ecco che cos’è la sindrome di Cushing nel cavallo: cause, sintomi e trattamento

Il cavallo raspa con lo zoccolo anteriore: cosa dobbiamo fare

Dobbiamo fare molta attenzione al nostro comportamento in questi casi, perché esso può determinare quello del nostro cavallo: infatti se ogni volta che l’animale compie questo gesto, ci avviciniamo con del cibo o per fargli una carezza, lui stesso potrebbe capire che è quello il modo giusto per ottenere ciò che vuole.

Cavallo al trotto
(Foto Pixabay)

Innanzitutto bisogna capire se dietro il gesto c’è una reale sofferenza fisica, quindi sottoporlo immediatamente a visita da un veterinario. Accertato che si tratti di una sofferenza non fisica, è possibile che abbia una natura emotiva. La soluzione potrebbe essere farlo muovere, in modo che possa ‘sfogare’ le sue energie.

Potrebbe interessarti anche: Scopri qui perché il cavallo sbadiglia: una curiosità tutta da scoprire (Video)

I rischi per il cavallo del raspare con lo zoccolo

Ma raspare il terreno può fargli male? In effetti sì, e i danni maggiori si potrebbero avere proprio agli zoccoli e alle zampe in generale. E’ ovvio che non dovrà essere un movimento isolato, ma sarà il caso di preoccuparsi solo se dovesse diventare un’abitudine, un modus operandi del cavallo che vuole appunto richiamare la nostra attenzione su un suo disagio fisico o emotivo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino