Home Cavalli Il lutto nel cavallo: come reagisce l’equino di fronte alla morte

Il lutto nel cavallo: come reagisce l’equino di fronte alla morte

Anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire per la perdita di un proprio caro (che sia umano o un altro animale): come aiutare il cavallo a superare il lutto.

Il lutto nel cavallo
(Foto Adobe Stock)

Solo la morte è in grado di spezzare certi legami affettivi. La triste sorte accomuna tutti gli esseri viventi, umani e non. Anche gli animali possono soffrire per la perdita di qualche caro. Il cavallo, ad esempio, è un animale estremamente empatico e sensibile; il suo periodo di lutto può essere molto simile a quello degli esseri umani.

Il lutto nel cavallo

Durante la nostra vita possiamo instaurare dei legami affettivi meravigliosi, che riempiono d’amore i nostri giorni, sia con altri umani, sia con gli animali.

occhio cavallo
(Foto Adobe Stock)

Purtroppo però, prima o poi giungerà il momento della separazione: la morte ci rammenta giornalmente quanto ogni singolo attimo passato in compagnia di chi amiamo sia prezioso.

Il tempo che abbiamo a disposizione non è scontato, e va impiegato nel migliore dei modi possibili. La perdita di una persona cara, o del proprio animale, non è affatto semplice da superare.

Il dolore può essere immenso, e soltanto con il passare del tempo, e nella consapevolezza che occorre continuare per tutti gli altri cari che ci sono vicini, finisce col mitigarsi.

Il cavallo è un animale molto empatico ed estremamente sensibile, e può soffrire per un lutto; sia per una persona che per un animale, e non necessariamente della stessa specie.

La sofferenza può manifestarsi in vari modi, che trasmettono la sensazione di dolore che prova l’animale; durante l’elaborazione del lutto, il cavallo appare estremamente triste e svogliato, e non in grado di svolgere le ordinarie attività quotidiane.

Spesso sosta nei luoghi dove era solito trascorrere il tempo con l’amico perduto; in alcuni casi la sofferenza può avere conseguenze fisiche, ricollegabili ad una somatizzazione del dolore: un’eruzione cutanea ,ad esempio, o l’aggravamento di disturbi già presenti nell’animale.

Il lutto può incidere negativamente anche sulla vita relazionale del cavallo. Talvolta, invece, può manifestarsi con la totale astensione dal cibo, e, nei casi più gravi, l’animale di lascia morire di fame.

Potrebbe interessarti anche: Le espressioni facciali del cavallo sono molto simili a quelle umane: lo studio

Come aiutare l’equino a superare il dolore

Non esiste alcuna formula magica che possa, di colpo, far tornare il cavallo alla felicità; occorrerà tutto il tempo necessario ad elaborare il lutto. Il nostro compito sarà quello di sostenere l’animale durante questo periodo di dolore.

Occhio
(Foto Pixabay)

Prima di tutto è bene che l’animale abbia coscienza, per quanto possibile, della situazione; per quanto doloroso è consigliabile che l’equino veda il cadavere dello scomparso. Durante il periodo di lutto è necessario assicurare al cavallo la nostra presenza fisica, giornaliera e costante, in modo che non si senta solo.

Potrebbe interessarti anche: Depressione nel cavallo, quali sono le cause? Come poterla prevenire

Impegniamo l’animale con il gioco (sull’argomento si consiglia la lettura di L’importanza del gioco per il cavallo: come l’equino si prepara alla vita da adulti), in modo tale che si distragga e trascorra dei momenti di serenità. Il tutto senza forzare la sua volontà; se non vuole rispettiamo il suo stato d’animo.

Vigiliamo sullo stato di salute dell’equino, ricorrendo al nostro veterinario di fiducia quando necessario o chiedendogli consiglio, in caso di dubbio.

Ovviamente, come per ogni lutto, occorrerà del tempo prima che la situazione torni alla normalità; rispettiamo i tempi ed i sentimenti del cavallo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.