Home Cronaca Il cane indossava un collare elettrico. Denunciato il proprietario

Il cane indossava un collare elettrico. Denunciato il proprietario

CONDIVIDI
(licenza CC-BY-SA-2.5)

Nelle scorse ore vi abbiamo parlato di due storie di maltrattamenti davvero allucinanti. Una è quella di Cola, un pastore tedesco di due anni che è stato barbaramente mutilato da un uomo che non ha accettato che giocasse con le sue scarpe. L’altra vicenda riguarda Fennec, il cane picchiato violentemente dal suo proprietario a Parigi. Sono vicende delle quali non vorremmo mai parlare. Ma che purtroppo si ripetono praticamente ogni giorno anche in Italia.

Siamo a Netro, in provincia di Biella. Qui un cane è stato notato girovagare in maniera molto strana per le strade del piccolo centro, appena un migliaio di abitanti. Il cane, un setter inglese, si era perso e anche il suo sguardo era smarrito. A notare l’animale, è stato un passante che ha subito dato l’allarme, contattando il 112. Quando i militari dell’Arma dei Carabinieri sono giunti sul posto, sono rimasti sconcertati da quanto hanno visto davanti ai loro occhi. Il cane infatti indossava un collare elettrico, quelli che su impulso danno la scossa. Glielo aveva messo il suo proprietario, come successivamente accertato.

Denunciato il proprietario

Sotto accusa è infatti finito un uomo di 55 anni di Biella. Il proprietario dell’animale, infatti, deve rispondere del reato di maltrattamento di animali. Secondo il nostro codice pensale, infatti, “chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da tre a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro”.

Dopo essere stato soccorso dai Carabinieri, il cane è stato preso in carico dal canile di Cossato. Proprio lì si sono accorti di qualcosa che i militari dell’Arma non avevano notato, ovvero del collare elettrico. Quindi sono risaliti al proprietario attraverso il microchip. Infine, hanno segnalato il caso ai Carabinieri forestali, che hanno rintracciato l’uomo. A qual punto, dunque, è scattata la denuncia. Quella di far indossare un collare elettrico ai cani è una pratica purtroppo molto diffusa. Sono soprattutto i cacciatori ad applicarla. I danni che subisce il povero animale a causa di questa pratica sono difficilmente prevedibili.

Quello che appare ancora più assurdo è che facendo una rapida ricerca su Google è possibile reperire facilmente uno di questi collari. Il costo parte da venti euro per arrivare a circa ottanta euro per alcuni modelli. E’ possibile acquistare un collare elettrico anche su Amazon.

GM