Home Cronaca Bologna, incendio uccide cagnolina e sei cuccioli

Bologna, incendio uccide cagnolina e sei cuccioli

CONDIVIDI
@Facebook/Vesna Mihajloski
@Facebook/Vesna Mihajloski

Triste episodio quello avvenuto a Borgo Panigale, in provincia di Bologna. Un incendio propagatosi ieri mattina in via Giacosa all’interno di un capannone dismesso ha provocato la morte di sette cani, la mamma ed i suoi sei cuccioli. Non si segnala la presenza di persone, ma per gli animali non c’è stato niente da fare.

Ancora da chiarire con certezza le cause che hanno dato modo alle fiamme di prendere piede, distruggendo in particolare il primo piano della costruzione, anche se un’idea precisa sulla dinamica sta prendendo corpo. Si pensa che il tutto possa essere scaturito da alcuni vecchi materassi e suppellettili in disuso, ma il materiale infiammabile non manca: i Vigili del Fuoco accorsi sul luogo del disastro hanno reperito diversi oggetti in gomma e legno accatastati all’interno dell’edificio, utilizzato saltuariamente come rifugio dai senza tetto della zona.

I cani sono morti con tutta probabilità per le pesanti inalazioni di fumo che hanno finito col soffocarli, e per domare l’incendio sono state necessarie diverse squadre di Vigili del Fuoco: addirittura oltre ad una autoscala si è dovuto fare appoggio anche su due autobotti e circa venti pompieri, abili nel tenere circoscritte le fiamme nella loro zona di origine, evitando così possibili minacce alle attività commerciali confinanti.

Anche gli agenti della polizia sono giunti sul posto, ed una volta estinto il fuoco hanno effettuato un sopralluogo giungendo alla conclsusione che il tutto sia da attribuire ad una origine dolosa o comunque intenzionale.

Gli episodi di incendi che vedeno protagonisti dei cani per fortuna hanno risvolti meno tragici o anche a lieto fine: è il caso di Polo, un cane che si era accucciato su una bambina di 8 mesi per proteggerla dalle fiamme. Il suo intervento è risultato fondamentale per salvare la vita alla piccola, a costo però della sua vita. Il fatto era avvenuto lo scorso agosto nel Maryland, Stati Uniti.

E c’è anche il caso del Chow Chow che a Philadelphia, sempre negli USA, aveva fatto da scudo alla propria padrona dopo che un incendio era scoppiato all’interno della loro casa.