Home Cronaca Non può salire in aereo con il criceto: lo getta nel water...

Non può salire in aereo con il criceto: lo getta nel water e tira lo sciacquone

CONDIVIDI

Una vicenda grottesca, sulla quale sarebbe bene fare luce, visto che ha portato alla morte di un povero criceto indifeso. Siamo in Florida e Belen Aldecosea, una aitante ragazza ventunenne, è in attesa di imbarcarsi per il volo che la riporterà a casa dal college.

Ero stata rassicurata più volte

Belen viaggia con il suo “animale di supporto emotivo” un criceto nano al quale la ragazza, diceva, di essere molto legata. Quando arriva al gate Belen viene informata che con l’animale in questione non può salire sull’aereo. Dopo varie discussioni viene messa di fronte alla scelta, o perde il volo o lascia il suo animale li. La ragazza dice che a quel punto un inserviente della compagnia le ha suggerito di lasciare l’animale libero fuori l’aeroporto, o in alternativa di gettarlo nel water! Una vera e propria condanna per quel povero animale indifeso.

Belen vuole denunciare la compagnia

In preda al panico la ragazza dice di aver scelto per la seconda opzione, ovvero quella di uccidere brutalmente il suo criceto gettandolo nel water. La ragazza sostiene di essere stata pressata a fare questo, ed ha deciso di sporgere una denuncia contro la compagnia aerea di riferimento. Un gesto che, comunque, non scagiona la ragazza, e che non possiamo in alcun modo condividere. Per nessuna ragione al mondo si può togliere la vita ad un animale in questo modo.

La risposta della compagnia

La compagni ha dapprima ammesso il suo errore, confermando che la ragazza era stata informata erroneamente che avrebbe potuto volare con il suo animale da compagnia, ma ha detto a chiare note che: “Per essere chiari, nessuno dei nostri agenti ha mai suggerito che questa passeggera (o qualsiasi altra cosa per lei) dovesse ferire un animale”, ha dichiarato per voce di Derek Dombrowski. Per scusarsi dell’accaduto la compagnia ha anche offerto a Belen un volo gratuito, che la ragazza ha prontamente rifiutato.

A.C.