Home Cronaca Olbia: cane ucciso a colpi di fucile, caccia ai responsabili

Olbia: cane ucciso a colpi di fucile, caccia ai responsabili

CONDIVIDI
Olbia
(screenshot video)

Tragedia a Olbia: un cane è stato ucciso a colpi di fucile per strada, ora è caccia ai responsabili, ipotesi tragico gioco o vendetta contro proprietario.

Le indagini dovrannno appurare se si è trattato di un avvertimento – o peggio di una vendetta – contro il suo proprietario, oppure di un macabro gioco. L’unica certezza dei carabinieri del reparto territoriale di Olbia è che un cane è stato ucciso in modo barbaro. L’animale è stato colpito da una raffica di pallettoni nella periferia cittadina, lungo la strada che conduce a Monte Pino. I colpi, a quanto si apprende, sono stati sparati da un fucile calibro 12 ha perforato i polmoni e colpito altri organi vitali.

Leggi anche –> Uccisione animali: gatto colpito a fucilate

La tragica morte di un cane a Olbia: la ricostruzione dei fatti

L’animale ha davvero sofferto molto prima di morire. Infatti, secondo Ignazio Sanna, presidente delle guardie zoofile “Ages” della città gallurese, il cane non è morto sul colpo. Disperati sono stati i tentativi di salvargli la vita. Rintracciato grazie al microchip, il proprietario dell’animale si è mostrato sconvolto dall’accaduto, ma non ha saputo fornire indicazioni rispetto alle responsabilità di tanta brutalità. Anche per questo, si pensa che possa anche essersi trattato del macabro gioco portato avanti da qualcuno. Sull’episodio, ora stanno indagando i Carabinieri.

Sarà difficile capire cosa sia accaduto, ma qualunque sia la risposta a questa domanda, si tratta di un fatto macabro che non ha giustificazioni. Da quello che si è appreso, i colpi sono partiti da un’auto in corsa e in particolare ora si cerca una vecchia utilitaria che è stata vista girare nella zona più volte nelle ore immediatamente precedenti l’uccisione del cane. Sottolinea Ignazio Sanna, intervistato da ‘Videolina’: “Un fatto inquietante, triste. Una cosa che da quando io faccio la guardia zoofila non si è mai verificata a Olbia. Inquietante e triste il fatto che ci abbia rimesso un povero cane e che soprattutto delle persone girino armate di fucile”.

Leggi anche –> Cane ucciso a colpi di fucile, “Era pericoloso per la mia famiglia”: condannato