Home Cronaca Ritrovano il gatto grazie ad un medium

Ritrovano il gatto grazie ad un medium

CONDIVIDI

persiano

Una notizia alquanto fuori dal comune, riguardo al ritrovamento di un gatto persiano bianco di nome Kenzo che la famiglia belga Wajsblat di Rhode-Saint-Genèse aveva smarrito in circostanze misteriose.

La madre di famiglia Chantal aveva cercato l’amato felino domestico per giorni, chiamandolo ovunque, mettendo manifesti e lanciando appelli in rete e nelle cliniche veterinarie, ma senza esito.

“Kenzo era un gatto che non usciva mai di casa e risponde al suo nome come se fosse un cane”, ha raccontato la donna che, pesa dalla disperazione, decide di seguire il consiglio di un’amica di rivolgersi ad una medium. Chantal ha così fatto un tentativo e la sensitiva è riuscita a vedere che il gatto era stato rubato ed era rinchiuso in una delle abitazioni del quartiere di residenza della famiglia Wajsblat.
Ma la medium si è spinta oltre, riuscendo a fornire una descrizione dettagliata della casa portando Chantal a concentrare la sua attenzione su due abitazioni che rispecchiavano la visione della sensitiva.

Recandosi presso una delle due abitazioni sospette, Chantal sentì il miagolio di un gatto che rispondeva al nome Kenzo. Ma nessuno era presente nell’abitazione e così Chantal dovette rinunciare alla speranza di vedere aprire la porta.

A distanza di qualche giorno, il gatto è ricomparso in giardino e Chantal dal canto suo non ha voluto approfondire la storia con chi avrebbe tentato di rubargli il gatto, ammettendo che “è una storia folle, ma senza la sensitiva molto probabilmente non avrei potuto riabbracciare il mio gatto”.