Home Cronaca Uccisi cani dell’ambientalista 5stelle ad Acerra

Uccisi cani dell’ambientalista 5stelle ad Acerra

CONDIVIDI

maremmano

Scatta la solidarietà sulla rete con tanto di condivisione dell’hashtag ‘#‎IoStoConAlessandro‬ e una petizione per sostenere Alessandro Cannavacciuolo, ambientalista e militante del Movimento 5Stelle, al quale sono stati avvelenati i suoi due cani maremmani.

Cannavacciuolo è impegnato da anni ad Acerra, in Campania nella lotta contro le ecomafie e i clan camorristi, denunciando l’inquinamento del territorio da diossina e della terra dei fuochi.

La famiglia di Canavvacciuolo ha ritrovato i due cani Sergente e Belle, di 7 e 1 anno e mezzo, morti nella  loro terra, che era recintata. Secondo una diagnosi del veterinario i due esemplari sono stati avvelenati. Un fatto piuttosto comune impiegato da persone senza scrupoli con l’intento di intimidire. Come sempre a farne le spese sono creature innocenti e indifese. La famiglia Cannavacciuolo ha sporto denuncia contro ignoti alla polizia. Sul terreno non sono state trovate tracce di veleno, per cui viene ipotizzato che ai cani siano stati lanciati dei bocconcini di carne avvelenati.

Clicca qui per la petizione