Home Curiosita Animali domestici, come riuscire a ridurre il loro impatto ambientale

Animali domestici, come riuscire a ridurre il loro impatto ambientale

Animali domestici, come facciamo a ridurre l’impatto ambientale dei nostri cari amici a 4 zampe? Tutti i consigli

Cane
Cane – Fonte: Pinterest

La nostra popolazione, per fortuna, è molto amante degli animali da compagnia. Chiunque ormai ne possiede uno. Basti pensare che (secondo uno studio avvenuto 2 anni fa) soltanto nel nostro paese ci siano oltre 60 milioni di animali domestici, tra cani, gatti, pesci ed uccelli.

Quindi, siamo per eccellenza, uno dei paesi europei con la percentuale più alta. Tuttavia, se siete arrivati fin qui, la domanda che tutti voi vi starete ponendo in questo momento è una sola: “È sostenibile possedere un animale domestico?” 

Oggi, finalmente, riuscirete ad ottenere la risposta definitiva.

Animali domestici: come ridurre il loro impatto ambientale

Purtroppo, i nostri animali sono uno dei motivi principali dell’inquinamento. O meglio, non loro, bensì tutto ciò che li circonda.

Uno studio americano, condotto da Gregory Okin, dimostra che una prima causa è proprio l’alimentazione: ad esempio, gli alimenti commerciali che compriamo ai nostri animali possiede una quantità estremamente elevata di emissioni di carbonio.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare il purè di patate? Tutto ciò che dovreste sapere a riguardo

Gatto
Gatto che mangia – Fonte: Pinterest

Questo implica veri e propri danni all’ambiente, in quanto, mette a rischio l’ozono, che difende il pianeta in cui viviamo, e di conseguenza anche noi, dalle radiazioni ultraviolette del sole, che sono altamente nocive.

Ecco perché, è necessario farli smettere subito di mangiare carne bovina (notevolmente inquinante) e prediligere, invece, la cane bianca. Oppure, comprare alimenti che siano biologici, quindi sostenibili sia per cani che gatti.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare il porro: cosa è importante sapere

Come facciamo quindi a combattere contro l’impatto ambientale dei nostri amici pelosi? Tutti i consigli:

  • Sacchetti biodegradabili: eliminate la plastica. I cani hanno bisogno di stare a contatto con l’aria aperta, infatti passano gran parte della loro giornata fuori. Quando li portate in giro per una lunga passeggiata, ricordate di averli sempre con voi ed utilizzarli nel momento in cui faranno i bisogni.
Cani a spasso
Animali domestici a spasso – Fonte: Pinterest
  • Lettiera per gatti: usatene una ecologica. Molte delle cose che decidiamo di comprare per prenderci cura dei nostri animali risultano nocive per l’ambiente… un esempio è proprio la lettiera, che gran parte delle volte contiene argilla e bentonite, fortemente dannose per l’ecosistema.
  • Accessori: evita di comprare oggetti commerciali. Che siano giocattoli, ciotole o altro acquistali sempre di seconda mano.

Ora non avete più scuse, sapete perfettamente come riuscire ad affrontare e ridurre l’impatto ambientale dei nostri amici a 4 zampe… cominciate da subito!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Irene Forte