Home Cani Come dare da mangiare al cane: errori da non fare e consigli...

Come dare da mangiare al cane: errori da non fare e consigli utili

Come dare da mangiare al cane assicurandogli equilibrio e salute? Ci sono delle linee guida da sapere per nutrirlo nel modo giusto. Vediamo quali sono, insieme ai consigli utili.

Come dare da mangiare al cane
Fido sta per mangiare (Foto Canva – amoreaquattrozampe.it)

Per vivere felice e in salute, l’amico a quattro zampe necessita di molte cure, a cominciare dall’alimentazione quotidiana. La nutrizione di Fido è un aspetto essenziale della sua vita e si deve procedere facendo attenzione a molti fattori. Vediamo, qui, come dare da mangiare al cane ed evitare errori comuni.

Come dare da mangiare al cane: le basi

Il cane, come altri animali, è sempre affamato e la sola vista del cibo può incantarlo e lasciarlo immobile, fino a quando non riceverà ciò che vuole. Ma come comportarsi con i pasti di Fido? Come nutrirlo e con cosa? Approfondiamo nell’articolo.

L'alimentazione di fido
Cagnolino non mangia (Foto Unsplash – amoreaquattrozampe.it)

Di sicuro, il cane è uno di quegli animali sempre affamati e attratti da ogni sorta di cibo che può trovare davanti ai suoi occhi.

Fido ama mangiare e gli piace l’idea di poter avere più cibo del previsto, desiderando qualcosa in più, certo di ricevere quello che desidera dal suo padrone umano.

In effetti, il peloso domestico sa come pressare il padroncino per avere qualche bocconcino in più o assaggiare un alimento mai gustato prima. Eppure, non bisogna cedere alle sue richieste.

L’alimentazione salutare di bau è troppo importante per essere superficiali o poco attenti ad ogni singolo pasto che gli si offre.

Quante volte notiamo che Fido si avvicina in cerca di altro cibo, anche dopo aver mangiato tutta la sua pappa del pranzo e fare pressione a noi mentre siamo intenti a mangiare?

Questo tipo di comportamento è comune in molti pelosi, ma è sbagliato e occorre correggerlo, per insegnare al cane a mangiare in modo regolare, seguendo accorgimenti essenziali.

Fornire al cane una dieta equilibrata

Lo sappiamo che Fido è goloso e che mangerebbe qualsiasi cosa. Proprio per questo, è bene avere ancora più responsabilità per la sua alimentazione giornaliera, fornendo una dieta ricca di tutti i nutrienti a sostegno delle sue energie.

Parliamo di cibi che contengano carboidrati, proteine, grassi buoni, vitamine e sali minerali. Se queste sostanze mancano, si rischia di provocare danni alla sua salute, come diabete, obesità del cane, oltre a disturbi cardiovascolari per il troppo peso.

Così come l’essere umano, anche il cane deve nutrirsi in base a certi orari, mangiare nel modo corretto e nel luogo giusto.

Quante volte fornire i pasti al cane

É opportuno far mangiare Fido non più di due volte al giorno, la mattina e la sera. A mangiare più spesso sono le razze di taglia piccola ma bisogna imparare a gestire il suo nutrimento in base al peso e alle abitudini quotidiane.

Meglio evitare di offrire cibo al cane mentre si sta mangiando a tavola, perché è molto dannoso per lui e rischia di provocare un’abitudine malsana e fastidiosa nel rapporto con noi.

Come dare da mangiare al cane: gli orari

La scelta dell’orario migliore per nutrire il proprio peloso dipende soprattutto dalla sua età. Se è ancora cucciolo può essere nutrito, a piccole dosi, fino anche 4 volte al giorno (mattina, tarda mattina, pomeriggio, sera).

Ma se Fido è adulto, bisogna farlo mangiare la mattina e la sera, sempre rispettando una regolarità. Rispettando l’orario dei pasti, diventerà una buona abitudine nella sua vita, e non avrà mai problemi di attesa e fame.

Potrebbe interessarti anche: Il cane non vuole mangiare: potrebbe essere pericoloso, cosa fare e quando preoccuparsi

Il metodo migliore per nutrire Fido

Non basta soltanto stabilire gli orari dei pasti per il cane. Basilare è la scelta consapevole di tutti quegli alimenti che possono fargli bene e migliorare la sua vita. Leggiamo altre regole e consigli sull’alimentazione canina.

Dare il cibo al cane
Esemplare attende il suo pasto (Foto Pexels – amoreaquattrozampe.it)

Il caro amico peloso necessita di tutta l’attenzione del suo padrone per avere la possibilità di nutrirsi in modo adeguato, senza mai soffrire di carenze ed evitando rischi per la salute.

Il cane non può mangiare tutto (oltre al cibo destinato agli umani) e bisogna analizzare ogni ingrediente prima di offrirlo a lui, per poter essere sicuri di non provocare reazioni allergiche o disturbi. Con l’aiuto del veterinario, si potrà sapere cosa fornire, nello specifico, al proprio cane.

Una buona regola è ricordare di dare un alto apporto proteico a Fido, per rafforzare i muscoli ed avere grande energia.

Meglio non improvvisare con i suoi pasti, perché è basilare avere un metodo per farlo crescere con noi in modo sicuro.

La quantità di cibo non deve andare ad occhio, ma deve essere fornita in base all’età, alla razza di appartenenza, allo stile di vita che conduce e alle condizioni di salute. Perciò, aggiorniamoci sempre con il veterinario di fiducia.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

Regole del rituale dei pasti per il cane

Osservando le sue esigenze nutrizionali e sapendo di avere poco tempo per cucinare i suoi pasti, aiutiamoci con l’utilizzo di croccantini, che siano sani ed equilibrati, capaci di garantire un migliore apporto calorico.

Non si deve mai fornire al cane cibo troppo freddo o troppo caldo, così come bisogna evitare di offrirgli (anche se insiste) alimenti quali cipolla, aglio e cioccolato.

Il momento del pasto deve diventare, nel tempo, un rituale anche per l’amico a quattro zampe. Necessita di un luogo sicuro e appropriato dove bau possa mangiare con calma e assaporare.

Se possibile, abituiamo il nostro cane a nutrirsi sempre nello stesso posto scelto nella casa, così da sapere sempre dove recarsi quando ha fame, rispettando le abitudini umane.