Home Curiosita Come insegnare al gatto a non salire sul tavolo: tecniche e consigli

Come insegnare al gatto a non salire sul tavolo: tecniche e consigli

Come insegnare al gatto a non salire sul tavolo anche lontano dall’orario dei pasti? Vediamo insieme quali sono le tecniche migliori e i consigli efficaci per educare micio e non avere più caos in cucina.

Come insegnare al gatto a non salire sul tavolo
(Foto Pixabay)

Non ci si abitua mai ad alcuni comportamenti e gesti del peloso. Il gatto, rispetto ad altri amici domestici, ha l’abilità di poter saltellare da un posto all’altro come un fulmine e senza preavviso. Parliamo di un animale molto agile e scattante, difficile da controllare e fermare. Se c’è un’atteggiamento felino difficile da sopportare in casa è il suo assalto al tavolo della cucina. Ma qual è la soluzione? Oggi, vediamo come insegnare al gatto a non salire sul tavolo, per non avere più problemi in cucina.

Educare il felino a non salire sul tavolo: perché fa così

Chiunque abbia un felino, sa bene quanto sia complicato stare dietro ai suoi salti per tutta la casa. Micio vuole sentirsi libero di muoversi come e dove vuole nella casa e avere accesso anche al tavolo della cucina. Ma perché il gatto vuole saltare sul tavolo? Scopriamolo qui.

Educare micio a non salire sul tavolo
(Foto Pexels)

Siamo sempre molto tolleranti nei confronti del nostro micio. Averlo in giro per casa, di cui si sente il vero padrone, ci fa conoscere atteggiamenti unici e curiosità sulla sua natura, ogni giorno. Se da un lato gli consentiamo qualche comportamento inappropriato per non farlo sentire a disagio, dall’altro dobbiamo imporci di dargli delle regole perché la convivenza con lui sia sana e felice.

Fare del bene al proprio peloso significa anche lasciarlo libero di esplorare la realtà che lo circonda, a cominciare dalla casa in cui vive. Quando si tratta di avvicinarsi o saltare in cucina sul tavolo e sui ripiani, la tolleranza sparisce immediatamente. Ammettiamolo, non è bello e igienico che micio salti e tocchi ovunque sul tavolo da pranzo e sui mobili dove cuciniamo e conserviamo il cibo. Oltre a essere poco igienico crea molto caos.

L’intelligenza e l’istino felino

Un motivo che spinge il felino a saltare sul tavolo è facilmente intuibile: si tratta del luogo dove ci vede, ogni giorno, preparare golosi pasti appetitosi e profumati che sono una grande tentazione per lui. Micio ha un palato raffinato e sensibile, adora mangiare piatti presentati bene e che abbiano un buon sapore. Il gatto è intelligente e capisce che la cucina è il luogo in cui può trovare e ricevere cibo.

Il felino tende a salire su qualsiasi superficie esistente, in cucina ancora di più e il tavolo è ciò a cui mira sempre, speranzoso di trovare qualche manicaretto che possa piacergli. Il peloso vede e percepisce che i suoi amici umani si siedono intorno al tavolo per nutrirsi, perciò si fa furbo e ci salta sopra; poi il gatto salta sui mobili e torna sulle sedie.

Un’altra ragione che lo spinge a saltare spesso sul tavolo risiede proprio nel fatto che cerchiamo di vietarlo. Più una cosa gli viene negata, più micio rischierà di farla.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto salta ovunque? Questi i consigli per imparare a gestirlo

Come insegnare al gatto a non salire sul tavolo: soluzioni a prova di micio

L’istinto felino può trasformare micio in una specie di mina vagante nella nostra casa, ma è possibile scoraggiare il peloso a non salirci sopra. Ecco quali sono i consigli migliori e le soluzioni pratiche per impedire a micio di saltare sul tavolo e per farci stare tranquilli.

Il comportamento del felino
(Foto Unsplash)

Avere l’amico peloso che saltella qui e là sul tavolo da pranzo può essere molto fastidioso ed è un atteggiamento che può provocare anche un disastro in cucina. Arrampicarsi e saltare ovunque è nel suo istinto, ma a tutto c’è un limite! Vediamo insieme quali sono i consigli su come insegnare al gatto a non salire sul tavolo e poter mangiare sereni.

Una soluzione ottima per allontanarlo dal tavolo è procurargli l’albero tiragraffi. Abituare il gatto a usare il tiragraffi può tenerlo occupato per ore e distrarlo dal desiderio di lanciarsi in cucina.

Si possono costruire delle piccole mensole per lui, dove può arrampicarsi quando ne ha voglia, magari nella zona della casa che preferisce. Per incoraggiarlo a stare molto lì, la strategia è quella di accarezzarlo e premiarlo con dei bocconcini di cui è goloso, oppure offrire dei giochi da masticare per il gatto, molto piacevoli per lui.

Insegnare al micio a non salire sul tavolo

Tattica mirata è anche quella di rendere il tavolo da pranzo poco attraente per micio: liberarlo di ogni cosa, oggetti e cibo compreso, e sparpagliare tovagliette di plastica sulla superficie, ricoprendole con del nastro biadesivo da un lato, per dare al gatto una spiacevole sensazione al tatto. Questa semplice strategia dovrebbe scoraggiarlo a salirci.

Se il peloso non trova nulla di curioso da annusare e assaggiare, preso dalla delusione si annoierà presto e tornerà a distrarsi con altro. Per evitare, poi, che micio salga sul tavolo proprio mentre si sta mangiando, la soluzione è organizzare gli orari dei suoi pasti.

Offrendogli il suo pasto poco prima del nostro, non dovrebbe spingersi a chiedere altro cibo. Ma se dovesse, comunque, accadere durante un pranzo, lo si rimette subito a terra e si esclama un deciso “No!”, sempre senza urlare o punirlo in alcun modo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G