Home Curiosita Come si coltiva l’erba gatta in casa: tutti i segreti e cosa...

Come si coltiva l’erba gatta in casa: tutti i segreti e cosa serve

Vuoi delle piantine profumate per abbellire il balcone e che siano ottime anche per il tuo micio? Ecco come si coltiva l’erba gatta in casa, la pianta che fa felice tutti.

Come si coltiva l'erba gatta in casa
(Foto Pinterest-miciogatto.it)

Vuoi una piantina verde e profumata che faccia felice sia te sia il tuo micio? Non c’è scelta migliore della Nepeta Cataria: non è necessario comprarne sempre di nuove, poiché si può anche far crescere in casa. Ecco dunque come si coltiva l’erba gatta in casa e quali sono i segreti per averla sempre rigogliosa e fresca.

Erba gatta in casa? E’ anche un risparmio!

Per quanto ne consuma il nostro amico a quattro zampe, forse davvero conviene comprare una confezione di semi (il cui costo si aggira sui 3 euro) e coltivarne in casa.

Come dare l'erba gatta al gatto
(Foto AdobeStock)

Elencare i benefici dell’erba gatta può sembrare superfluo: basterà dire che il nepetalactone ha un effetto contrastante, talvolta rilassante e altre inebriante per il felino.

Serve inoltre a indurre il vomito nel gatto, in modo che possa liberare il suo apparato digerente dalle palle di pelo. E per noi umani? E’ gradevolmente profumata!

Come si coltiva l’erba gatta in casa: trucchi e segreti

Anche un coltivatore non esperto non troverà grosse difficoltà nel far crescere in casa l’erba gatta, poiché attecchisce facilmente al terreno. Non c’è un periodo particolare per piantarla e cresce in tutti i periodi dell’anno.

Come iniziare? O comprando dei semi oppure ‘ripiantando’ una piantina già cresciuta della stessa erba gatta. Vediamo tutti i passaggi in entrambi i casi.

Potrebbe interessarti anche: Un rimedio infallibile contro le zanzare: ecco l’uso alternativo dell’erba gatta 

Far crescere l’erba gatta dai semi

Dopo aver acquistato una confezione di semi (non solo nei negozi specializzati ma anche vivai e on line) bisognerà scegliere il vaso della misura che preferiamo.

Erba gatta per le zanzare
(Foto AdobeStock)

Prima di mettervi il terreno, meglio cospargere il fondo con dei sassolini o ghiaia (servirà a non far depositare tutta l’acqua sul fondo).

Su questo primo strato verseremo il terreno (meglio se con torba) per circa 2/3 del vaso stesso. Il terreno posizionato andrà inumidito e in esso bisognerà fare dei fori di circa 1 cm.

In questi fori andranno inseriti i semi, per poi essere ricoperti con un secondo strato di terreno (meno abbondante del primo naturalmente).

Far crescere l’erba gatta da altra erba gatta

Se invece la nostra ‘base di partenza’ non sono i semi, ma un’altra piantina dello stesso tipo, il procedimento sarà ancora più semplice. Basterà ripiantarla in un altro vaso insieme alle altre e aggiungervi un composto casalingo.

Potrebbe interessarti anche: Guardate gli effetti dell’erba gatta su questi gattini

Come si coltiva l’erba gatta in casa: qualche ultimo consiglio

Ecco una serie di cose da sapere prima di ‘improvvisarci’ coltivatori diretti di erba gatta:

Erba gatta per le zanzare
(Foto AdobeStock)
  • meglio posizionare il vaso all’aria aperta, ma in semi-ombra o in luoghi soleggiati;
  • il balcone sarebbe perfetto, ma in alternativa, andrà bene anche una finestra;
  • meglio innaffiarla poco ma spesso (tutti i giorni);
  • non aggiungere concimi (tranne che in caso di travaso.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino