Home Curiosita Perché il criceto starnutisce: le ragioni, i sintomi e il trattamento

Perché il criceto starnutisce: le ragioni, i sintomi e il trattamento

Perché il criceto starnutisce? Cosa causa questa reazione nel roditore? Scopriamo se è raffreddato o allergico e come possiamo aiutarlo.

criceto
(Foto AdobeStock)

Occuparsi di un criceto non è certo la stessa cosa di avere cura di un cane ma ciò non toglie che bisogna assumersi la responsabilità dell’animale.

La vita del tuo animaletto domestico è nelle tue mani, cerca di rispettarla. Ecco perché prima di adottare un criceto o qualsiasi altro animale, dovresti imparare a conoscere le esigenze e le malattie che possono colpirlo.

E magari imparare a capire alcuni gesti, comportamenti e reazioni che il roditore può avere, come ad esempio perché il criceto starnutisce.

Cosa causa questo spasmo nel roditore? Si tratta di una reazione allergica o è raffreddato? Cosa possiamo fare per capirlo? Come possiamo aiutarlo?

Perché il criceto starnutisce

Oggigiorno nelle case degli italiani e in tutto il mondo, non c’è nulla di più facile di poter trovare come animale domestico un piccolo roditore come il criceto.

Tutto sui tumori nel criceto (foto Pixabay)
(foto Pixabay)

Questo perché negli ultimi anni sono state tante le persone ad avere preferito questi piccoli animaletti ai classici cani e gatti.

Il motivo è presto detto, il criceto infatti occupa meno spazio negli appartamenti (sempre più piccoli) e soprattutto richiedono meno tempo e di sicuro meno attenzioni.

Ciò non vuol dire che non bisogna avere cura di questo animaletto, anzi occorre imparare a capire i segnali che ci mostra, soprattutto quando soffre, come ad esempio cercare di capire perché il criceto starnutisce e cosa possiamo fare per aiutarlo a guarire.
Lo starnuto del criceto non va mai sottovalutato, poiché può trasformarsi in febbre o polmonite.  Tuttavia se curato adeguatamente e ricorrendo ai corretti medicinali, è una patologia che si risolve nel giro di 6-7 giorni.

Prima però di iniziare qualsiasi cura è fondamentale portarlo a controllo dal veterinario, il medico potrà assicurarsi della malattia e prescrivere i farmaci adeguati, ovvero l’antibiotico.

La medicina dovrà essere somministrata per la durata prescritta e sempre alla stessa ora. Magari aiutandovi con un contagocce e del latte caldo con un cucchiaino di miele. Anche in questo caso, tuttavia, chiedete consiglio ad un veterinario.

Infine, non collocate mai la gabbia del criceto a contatto con porte o finestre ed evitate assolutamente qualsiasi tipo di contatto dell’animale con l’acqua ( è molto dannoso fare il bagno al criceto).

Inoltre è possibile sistemare sotto alla gabbia del criceto, una speciale piastra elettrica che sarà in grado di tenerla calda nelle giornate di inverno più fredde.

Se il criceto starnutisce ma non è raffreddato, molto facile che si tratti di allergia, rinite o asma, ma anche congiuntivite, orticaria e dermatite da contatto.

Alcuni criceti sono allergici ai letti nella loro gabbia e altri possono trovare qualcosa nel loro cibo che li inducono a starnutire.

La polvere nell’ambiente porta microscopici acari della polvere a cui anche il criceto può essere allergico, proprio come noi umani.

Addirittura alcuni criceti possono essere allergici agli ammorbidenti usati per lavare i nostri panni, prova a cambiare sapone e a chiedere al veterinario se è possibile somministragli degli antistaminici.

Purtroppo i nostri amici roditori possono mal tollerare alcune sostanze irritanti per le vie respiratorie e questo possono essere: profumi, trucioli di pino e cedro, candele profumate, diffusori elettrici “plug-in” e spray profumati per ambienti.

In ogni caso prova a spostare la gabbia lontano da questi odori o prova a diminuire se non ad eliminarli del tutto.

Potrebbe interessarti anche: Il criceto non mangia: tutte le cause e i rimedi da adottare

Altri segnali

Oltre allo starnuto, il criceto mostra altri segnali se è raffreddatogli stessi che poi mostra se è allergico, ovvero:

  • naso che cola;
  • occhi umidi;
  • inappetenza;
  • letargia;
  • non beve.

Altri motivi per cui il criceto starnutisce

Il criceto starnutisce anche per altri motivi e non solo per raffreddore o allergia, ma potrebbe avere delle ragioni ben più importanti e serie, come ad esempio:

la presenza di tumori nella testa e nel naso (una secrezione nasale sanguinante, questo potrebbe essere un indicatore di un grave processo patologico che sta causando starnuti al criceto).

Perciò se il tuo criceto sembra avere un comportamento strano e piuttosto letargico, consulta quanto prima un veterinario. Sarà fondamentale intervenire precocemente e capire se somministrargli deli antibiotici, antistaminici o qualcos’altro.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea